Banca commissariata

ott 05, 2010 Non ci sono commenti by

Cassa di Risparmio di Rimini commissariata, sciolto il consiglio di amministrazione e disposta l’amministrazione straordinaria dell’istituto di credito. Lo ha deciso il ministro dell’Economia e delle Finanze, Tremonti, con decreto del 29 settembre, emanato su proposta della Banca d’Italia. Alla base di questa grave decisione quanto emerso dai circa cinque mesi di controlli effettuati dagli espettori di Banca d’Italia. Sarebbero infatti emerse, precisa il comunicato ministeriale, gravi irregolarità nell’amministrazione della Cassa di Risparmio di Rimini, violazioni normative e gravi perdite patrimoniali, nonché gravi inadempienze nell’esercizio dell’attività di direzione e coordinamento del gruppo bancario, con particolare riferimento alla controllata Credito Industriale Sammarinese. Nominati i nuovi organi che gestiranno la banca. Piernicola Carollo e Riccardo Sora, quali commissari straordinari, Marco d’Alberti, Giovanni Ossola e Matteo Rescigno quali componenti il Comitato di sorveglianza. Da ieri sono già operativi, sotto la supervisione della Banca d’Italia. Cassa di risparmio di Rimini, è stato ampiamente precisato, è sufficientemente patrimonializzata, e dunque i correntisti possono stare assolutamente tranquilli. Resta ora da verificare quali contraccolpi avrà il commissariamento sull’attività della omonima fondazione, che detiene il 70% del capitale di cassa di risparmio di Rimini. Un commisariamento che potrebbe ridurre, anche in maniera sensibile, i finanziamenti per i progetti sostenuti, a favore del territorio riminese, dalla fondazione.

cronaca, Rimini

Info autore

Linxs è la società di comunicazione web del gruppo Pubblisole. E' specializzata nella realizzazione e gestione di campagne e piattaforme per comunicare sul web
Non ci sono risposte per “Banca commissariata”

Lascia una risposta


+ sei = 8