Raccolta differenziata sempre più diffusa in Romagna

gen 31, 2012 Non ci sono commenti by

Nel 2011 sono state circa 14.800 le tonnellate di raee, i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, raccolte da Hera nell’intero territorio in cui opera, attraverso le sue 135 stazioni ecologiche e i servizi di ritiro dei rifiuti ingombranti.

A Forlì-Cesena, fa sapere la multiutility, ne sono state recuperate in totale quasi 1.850, di cui almeno 1.532 sono quelle che arrivano dai venti centri di raccolta Hera in Provincia. Un trend in crescita per il gruppo (+2%) che conferma il risultato già raggiunto nel 2010 di quasi 6 Kg/abitante all’anno di raee raccolti in maniera differenziata, il 40% in più della media nazionale, contribuendo a fare dell’Emilia-Romagna la seconda regione in Italia per il recupero di questi rifiuti. L’azienda poi sottolinea l’effetto “switch-off” con il passare in Emilia-Romagna dal novembre 2010 al digitale terrestre. Questo ha fatto sì che molti cittadini sostituissero il vecchio televisore. Il risultato? Un incremento della raccolta di tv e computer: nel territorio servito da Hera nel 2011 è aumentata del 13%, a fronte di un dato nazionale del 4%. Oggi questi raee rappresentano quasi la metà (44%) del totale della raccolta, mentre solo due anni fa l’incidenza si fermava al 36%. In calo, invece, i grandi elettrodomestici e i frigoriferi, probabilmente per effetto della fine degli incentivi statali alla rottamazione: nel 2011 la raccolta è diminuita per i primi del 6,5%, per i secondi del 13,8%.
Dettagli nel nostro servizio.

Cesena, cronaca, Forlì, Romagna

Info autore

l autore non ha ancora caricato infromazioni sul suo profilo
Non ci sono risposte per “Raccolta differenziata sempre più diffusa in Romagna”

Lascia una risposta


+ 1 = cinque