Licenziamento Urbinati: “inopportuno”

mag 16, 2012 Non ci sono commenti by

Un provvedimento sproporzionato e inopportuno. Così l’Assessore comunale riminese alle Politiche del Lavoro, Nadia Rossi, definisce il licenziamento di Antonio Urbinati, sindacalista, lasciato a casa dalla Marr per aver parlato, in una intervista a un quotidiano locale, di sicurezza. Crediamo, è il parere dell’Assessore, che vi sia stata una valutazione dei fatti non attenta alle dichiarazioni del lavoratore stesso.

Il lavoratore pone una questione cruciale, attuale ed anche, purtroppo, antica: la sicurezza nei e dei luoghi di lavoro e negli appalti. Possiamo o vogliamo far finta di niente? Non si poteva, in attesa di un chiarimento sulla dichiarazione e il contesto nel quale era stata fatta, attendere o cercare un chiarimento con gli stessi rappresentanti della Sicurezza? Ci sono più di 2 morti al giorno e migliaia di infortuni sul territorio nazionale da anni; è un dramma collettivo, possiamo non parlarne?

cronaca, Rimini

Info autore

l autore non ha ancora caricato infromazioni sul suo profilo
Non ci sono risposte per “Licenziamento Urbinati: “inopportuno””

Lascia una risposta


− 5 = due