Teleromagna » 14 gennaio 2016

Daily Archives: 14 gennaio 2016

CALCIO: Un “Martello” per il Rimini: ecco Gilberto Martinez Vidal

wpid-Martinez-Vidal.jpg

Il primo vero colpo di mercato per il Rimini si chiama Gilberto Martinez Vidal: l'ingaggio del difensore classe 1979 di origine costaricana è stato infatti ufficializzato dal club biancorosso e domani Martinez Vidal sarà presentato in una conferenza stampa che si terrà allo stadio Romeo Neri.
Martinez, soprannominato “El Tuma” (il martello), dopo l’inizio di carriera in Costarica tra le fila del Deportivo Saprissa (Serie A), è approdato in Italia nel 2002 a Brescia dove nelle prime quattro stagioni ha disputato 132 partite (97 in Serie A) prima di trasferirsi alla Roma per poi tornare nuovamente al Brescia per altre 63 partite giocate (19 Serie A). Nel gennaio 2011 per Martinez trasferimento alla Sampdoria, con altre 9 presenze nella massima serie italiana, quindi rientro a Brescia, poi due anni e mezzo a Lecce quindi da gennaio dello scorso anno per “El Tuma” esperienza al Monza e infine in questa prima parte di campionato al Nardò. Dopo aver disputato, nel 1999 in Nigeria, il Mondiale Under-20 con la nazionale costaricana è stato convocato nella Nazionale maggiore, con la quale dal 2001 al 2011 ha disputato 110 gare ufficiali partecipando alla Coppa America 2001, al Mondiale 2002 e al Mondiale 2006.

CALCIO: Ravenna, ufficiale l’ingaggio del portiere Magnani

wpid-wpid-Magnani-pietro.jpg

Dopo Riccardo Regno, un altro giocatore va a rinforzare l’organico del Ravenna FC in questa sessione di mercato di gennaio. È ufficiale, infatti, il tesseramento del portiere Pietro Magnani, che da diversi giorni si stava allenando con la formazione giallorossa.
Nato a San Marino il 18 dicembre 1997, Magnani ha mosso i primi calci nel Romagna Centro, poi è passato al Cesena dove ha fatto tutta la trafila dagli Esordienti fino agli Allievi nazionali; poi il passaggio al Santarcangelo in cui si è diviso tra Berretti e prima squadra. Questa stagione lo ha visto nei ranghi della Primavera del Cesena fino a dicembre. Ora l'esperienza col Ravenna, “Un passaggio importante del mio percorso – dice il ragazzo -. L'impatto col gruppo e con la società è stato molto buono. Vado d'accordo con tutti e sono stato accolto benissimo. Ho trovato un gruppo di ragazzi molto valido, una squadra con buone potenzialità, che merita molto di più della classifica attuale. Sono fiducioso che la squadra possa risollevarsi e raggiungere l'obiettivo che si è prefissata; ci vorrà anche un po' di fortuna perchè le prime due gare di questo 2016 non ci hanno detto proprio bene, ma il carattere e l'atteggiamento sono quelli che servono per riprendersi”.
Il giocatore è a disposizione di mister Mosconi e sarà disponibile per la trasferta di Castelfranco del 17 gennaio.

CESENA: Vicenda “I Gessi”, a breve l’ammontare dei danni – VIDEO

wpid-ristorante_i_gessi.jpg

L'annosa vicenda dell'ex ristorante “I Gessi” di Cesena, sta per vivere la sua parte finale. Il giudice civile del tribunale di Forlì ha infatti affidato, alla  commercialista Enrica Erani la perizia che, entro due o tre mesi, dovrà stabilire la somma che il comune di Cesena, uscito sconfitto in tribunale sia in primo grado che in appello, dovrà versare alla società al monte che gestiva il ristorante, aperto nel 2004 e chiuso nel 2009.  La Al monte fu costretta a chiudere il ristorante I Gessi (immobile di proprietà del comune di Cesena) per la mancanza dell’agibilità, dato che la veranda, che rappresentava la maggior parte dello spazio a disposizione della clientela, era diventata abusiva dopo la scadenza e il mancato rinnovo della concessione edilizia temporanea di 5 anni. Ritenendo di aver subito un ingiusto danno, la società fece causa al comune. Il tribunale  riconobbe che il contratto era irregolare perché prevedeva una concessione della durata di 25 anni sebbene la veranda fosse dotata di una concessione temporanea di cinque anni. Sentenza confermata in appello, mentre ora si attende l'esito del ricorso in cassazione del comune. Resta da definire la somma che l’amministrazione cesenate dovrà versare alla società Al Monte che da parte sua ha presentato una perizia che stima i danni, materiali e non, subiti, in circa 4 milioni e mezzo di euro che, con gl'interessi maturati potrebbe salire a circa 5 milioni. L'attuale giunta comunale di Cesena, ribadendo che non ha responsabilità dirette, ha già precisato che in caso di  condanna definitiva in cassazione e necessità di pagare i danni, sarà  avviata un’azione di rivalsa nei confronti dei responsabili della sottoscrizione degli atti ritenuti illegittimi dal Tribunale. Ma queste persone, già sottoposte a procedimento, sono state prosciolte al termine dell’istruttoria preliminare da ogni accusa 

MILANO M.MA: All’ex Woodpecker un parco di musica e arti – VIDEO

wpid-woodpecker.jpg

Da semirudere, triste testimone di un periodo ormai passato del turismo della costa romagnola quando le mega discoteche prosperavano, richiamando decine di migliaia di frequentatori da mezza Europa, a parco della musica e delle arti. Sarà questa sarà la futura destinazione del Woodpecker di Milano Marittima. E' quanto deciso dall’amministrazione comunale cervese al termine del percorso di partecipazione coi cittadini su alcuni luoghi e strutture da recuperare dal degrado in cui attualmente versano. La struttura dell'ex discoteca è formata da una cupola in vetroresina di 16 metri di diametro, montata su una piattaforma circolare di marmo grigio, circondata da specchi d’acqua. Inaugurata nel 1968, la discoteca Woodpecker fu per alcuni anni uno dei locali di maggior richiamo della notte romagnola, poi, dopo un incendio che la devastò e il contemporaneo inizio della crisi di questo tipo di locali, venne abbandonato al suo destino e all'incuria più totale. Ora è in corso un progetto per il suo recupero. Già la scorsa estate l’ex discoteca è stata riaperta per alcuni eventi culturali. Il prossimo passo sarà quello di programmare un calendario di eventi che l'animeranno a partire dalla prossima estate. In corso di definizione un bando per individuare il gestore che possa realizzare il progetto di rinascita del Woodpecker con il necessario apporto finanziario. Il Woodpecker, spiega dal municipio cervese il sindaco Luca Coffari, sarà un polo culturale e turistico che avrà anche la possibilità di ospitare cene, aperitivi e degustazioni, tutto l’anno. Già previsti importanti lavori per il ripristino e la messa a norma del locale, oltre ad una copertura in vetro a protezione delle aperture delle cupole.

RIMINI: Aggrediscono un 16enne nero, l’assessore rincorre la banda di bulli

wpid-jamil_sadegholvadd.jpg

Attimi di tensione quest'oggi a Rimini quando verso le 13.15 un 16enne di colore è stato pestato da un gruppetto di coetanei. Il ragazzino stava transitando in pieno centro storico in sella alla sua bicicletta, quando per causa ancora da chiarire è stato circondato ed aggredito. Ad assistere casualmente alla scena l'assessore comunale alla sicurezza Jamil Sadegholvaad, che in pochi attimi è sceso dal palazzo a difesa dell'adolescente non prima di aver chiamato la Polizia Municipale. La banda di bulli è scappata a gambe levate, tallonata dall'assessore che ha provato a rincorrerla, riuscendo a fermarne due componenti, risultati poi essere cittadini albanesi. Non gravi le condizioni del 16enne di colore.

RICCIONE: Rapina Bper, portati via 70mila euro

wpid-bper_riccione2.jpg

Emergono nuovi dettagli attorno la violenta rapina in banca andata in scena martedì pomeriggio a Riccione presso la filiale Bper di Viale Ceccarini. Secondo le ultime informazioni, l'ammontare del contante portato via dalla banda si aggirerebbe attorno ai 70mila euro. I rapinatori si sarebbero recati presso la filiale già la notte precedente il colpo allo scopo di segare le sbarre di una finestra posteriore, per poi introdursi comodamente, pochi minuti prima della chiusura, armati di pistole. I cinque impiegati sono stati immobilizzati alle loro scrivanie e secondo il loro racconto non ci sono state violenze. I ladri hanno atteso per circa un'ora l'apertura della cassaforte automatica, solo verso le 19 la direttrice sarebbe riuscita a dare l'allarme al 112. Sul fatto indagano i Carabinieri ma il tutto sembra opera di veri professionisti. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi