Teleromagna » 21 aprile 2016

Daily Archives: 21 aprile 2016

RIMINI: Rincorre il cagnolino sui binari, treno li investe e li uccide – FOTO

wpid-f270bb2b-12ff-4fdb-8b9d-a071c28e54fd.jpg

E’ morto mentre cercava disperatamente di soccorrere i suoi due cani. E’ successo questo pomeriggio a Bellaria quando Marco Frangipani, un giovane di 33 anni, è finito disgraziatamente sotto un treno, mentre cercava di riprendere i due animali scappati al suo controllo. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri, il ragazzo, che abita poco lontano dal passaggio a livello di via Trau, ha visto i suoi due cani scappare improvvisamente dal cortile di casa, per poi dirigersi verso i binari, oltrepassando le sbarre in quel momento chiuse per il passaggio di un convoglio. L’uomo, secondo quanto testimoniato da alcune persone che hanno assistito alla tragedia, non ha esitato ad andare dietro ai suoi due amici a quattro zampe, percorrendo anche lui le rotaie. A quel punto uno dei due animali si è allontanato dalla zona di pericolo mentre l’altro è rimasto fermo ad aspettare il padrone. Una volta preso in braccio il cucciolo, però, Frangipani è rimasto travolto dal treno in corsa, che sopraggiungeva dal lato opposto rispetto alla visuale della vittima. Il capotreno ha immediatamente azionato i freni d’emergenza ma, ormai, non c’era più nulla da fare. Una volta giunti

VIDEO A BREVE

CESENA: Torture e sevizie per farsi togliere il malocchio, 4 arresti – VIDEO

wpid-CARABINIERI_CESENA.jpg

Ha dell'incredibile la storia di quattro individui, due quarantenni e due ventenni, arrestati dai Carabinieri di Cesena con le gravissime accuse di sequestro di persona, furto in abitazione aggravato, violazione di domicilio, lesioni personali aggravate, violenza privata, minaccia grave e porto abusivo d'arma. I fatti risalgono alla notte tra il 13 e 14 aprile scorso, quando la banda irrompe nell'abitazione della donna iniziando a picchiare lei, il padre ed il fidanzato. Una violenza incredibile, dovuta ad un presunto malocchio scagliato verso di loro.

TG Sport 21/04/2016

TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

RIMINI: Crac Aeradria, udienza rinviata a dopo le elezioni – VIDEO

wpid-aeroportogdf.jpg

Un destino, quello degli indagati, di cui ancora non si conosce futuro. Solo la presentazione delle memorie per le costituzioni di parti civili dei curatori fallimentari, mercoledì mattina nella prima udienza davanti al Gip del Tribunale di Rimini per il crac di Aeradria, la società che gestiva l'aeroporto 'Fellini' di Rimini, per cui la Procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio per 19 dei 34 indagati nell'inchiesta della Guardia di Finanza sul fallimento della S.p.a. dichiarato quasi 3 anni fa. La fase preliminare è durata un'ora poi è stato tutto rinviato al 10 giugno, quindi dopo le elezioni amministrative, ma con molta probabilità anche per quella data si tratterà di un'udienza interlocutoria. Molti i patteggiamenti preventivati dalle difese così come molti saranno i riti abbreviati che inevitabilmente porteranno lo slittamento della decisione del gip a dopo l'estate, nelle prime date possibili di settembre. Come è noto i reati contestati ad amministratori pubblici e vertici societari, dal 2005 al 2013, sono associazione per delinquere finalizzata a falsare i bilanci di Aeradria, bancarotta e connessi reati fallimentari, poi abuso d'ufficio e truffa aggravata per ottenere erogazioni pubbliche. Nove gli indagati "eccellenti" per l'associazione a delinquere. Tra questi, Nando Fabbri e Stefano Vitali, ex presidenti della provincia di Rimini, Alberto Ravaioli e Andrea Gnassi, rispettivamente ex sindaco e attuale primo cittadino riminese, Manlio Maggioli, all'epoca presidente della Camera di Commercio e Lorenzo Cagnoni, presidente del cda di Rimini Fiera.

RIMINI: Acquarena, Arco Lavori rinuncia al ricorso al Tar – VIDEO

wpid-acquarena.jpg

Aveva ottenuto un punteggio maggiore in merito all'offerta economica ma poi era stata esclusa dalla gara pubblica perché nell'offerta mancavano alcuni requisiti. La costruzione di Acquarena, il nuovo impianto natatorio in via della Fiera a Rimini, potrà ora iniziare. La ditta Arco ha deciso, infatti, di rinunciare a un secondo ricorso. Dal primo, rigettato dal Tar, era scaturita anche l'informativa presentata dall'assessore Roberto Biagini in procura. Secondo quanto è emerso, Arco, nel proprio progetto contemplava la costruzione di due vasche e non tre come richiesto dal bando. Da qui la vittoria della ditta Axia che ora potrà far partire il cantiere. Un'esclusione, quindi, effettuata dalla Commissione competente, in quanto non vi erano le cosiddette caratteristiche minime previste dal bando. Ma nel suo ricorso al Tar, la ditta esclusa aveva presentato anche una richiesta di sospensiva. Quest'ultima è stata respinta poi dai giudici amministrativi in attesa di esprimersi sulla questione. Il Comune di Rimini ha reso noto che nell'ordinanza, il Tribunale amministrativo, ha emesso una serie di motivazioni anticipando questioni di merito. Secondo il Tar, il progetto non rispetta gli standard previsti dal bando ed eccede la superficie edificatoria massima prevista dalla norme urbanistiche. Che si traduce in: la ditta Arco non avrebbe mai ottenuto i permessi di costruire Acquarena così come l'aveva pensata. Alla luce di tutto ciò, Arco Lavori ha deciso di rinunciare al giudizio di merito impegnandosi così a non impugnare l'aggiudicazione definitiva dei lavori al gruppo Axia. Il Comune andrà quindi avanti nel progetto. 

CESENA: Al via la Festa della Legalità – VIDEO

wpid-festasbirri

Taglio del nastro, a Cesena per la Festa della Legalità. L’evento, giunto alla sua seconda edizione, prevede la presenza di uomini e mezzi delle forze dell’ordine, di quelle armate, di primo soccorso e protezione civile. La giornata ha visto coinvolti, in particolare, i bambini delle scuole, che si sono presentati numerosi per visitare gli stand, ammirare il parco mezzi e assistere alle dimostrazioni. A fare gli onori di casa, il Sindaco Paolo Lucchi che, dopo il tradizionale taglio del nastro, si è intrattenuto con forze dell’ordine e giovani studenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi