Teleromagna » 23 settembre 2017

Daily Archives: 23 settembre 2017

RIMINI: Festa 5 stelle, Di Maio sarà il candidato premier | VIDEO

RIMINI: Festa 5 stelle, Di Maio sarà il candidato premier | VIDEO Sul palco di Rimini, da neo-eletto candidato primo ministro, l’attuale vice presidente della Camera ha ribadito che quello dei 5 stelle non è un progetto né di destra né di sinistra. E ha detto che il movimento è stato un argine all’astensionismo. 37mila i votanti online sulla piattaforma Rousseau, 30 mila i voti andati al vincitore. Sul fronte interno resta ancora da chiarire la posizione di Roberto Fico e di chi ha manifestato perplessità sull’investitura a capo politico di Di Maio. “Nessuna scissione”, affermano tutti i protagonisti. Ma Fico è rimasto lontano dal palco. Palco che è stato invece solcato anche da Beppe Grillo. Quella di Rimini è stata per lui l’ultima apparizione da leader del movimento. “Me ne vado in pensione”, ha detto cantando. “Ora, Luigi, sono solo cavoli tuoi”.

TG SERA DEL 23/09/2017

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni si pone come uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi raccontiamo quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 16 – 19 – 20.30 e all’una di notte. Ogni edizione viene replicata mezz’ora dopo su Teleromagna News (canale 74).

TG Sport del 23/09/17

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

CATTOLICA: Dopo 2 anni di aggressioni giovane donna trova coraggio e denuncia l’ex | VIDEO

CATTOLICA: Dopo 2 anni di aggressioni giovane donna trova coraggio e denuncia l’ex | VIDEO Due anni di molestie, minacce, schiaffi, calci e pugni senza dire niente. Accusando i colpi come un sacco da box. Così è stata trattata una giovane donna residente nel pesarese, a Gradara, che ha trovato il coraggio di denunciare l’ex compagno, un pescatore di Cattolica di 53 anni. L’ennesimo canovaccio che si ripete trovando nuovi attori. Un uomo che non accetta la fine di una relazione. Una donna costretta a subire. Lui l’avrebbe perseguitata persino sul posto di lavoro, forzando la porta dell’attività in cui la donna lavora, minacciando anche il titolare. Non solo: il 53enne si sarebbe anche scagliato contro il figlio ventenne che la vittima ha avuto da un’altra relazioni. Il soggetto si era già fatto conoscere a Cattolica per atteggiamenti molesti nei bar in seguito a qualche bevuta di troppo. Ma lo stalking avveniva – riferiscono i Carabinieri – anche mentre il pescatore era lucido. Arrestato, l’uomo è finito agli domiciliari. Da questa storia i militari dell’Arma vogliono mandare un messaggio forte e chiaro a tutte le vittime di molestie: “Venite da noi anche solo per un consiglio”.

EMILIA-ROMAGNA: Danno erariale, GdF segnala 25 docenti UniBO | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Danno erariale, GdF segnala 25 docenti UniBO | VIDEO Un danno erariale da quasi 4 milioni di euro. E’ quello contestato a tredici professori e dodici ricercatori dell’Alma Mater Studiorum segnalati alla Procura Regionale presso la Sezione Giurisdizionale per l’Emilia-Romagna della Corte dei Conti dalla Guardia di Finanza di Bologna. L’accusa è quella di aver svolto attività incompatibili con l’impiego accademico e arriva dopo accertamenti specifici lunghi 2 anni. Nel corso degli accertamenti i finanzieri del Gruppo Tutela Spesa Pubblica hanno inoltre sanzionato per circa 27 mila euro i 7 committenti privati che si sono avvalsi di prestazioni professionali rese dai docenti in assenza di autorizzazione preventiva dell'Università di Bolgona che attraverso la prorettrice alle risorse umane Chiara Elefante ha subito commentato le segnalazioni  

RAVENNA: Ennesimo assalto a un bancomat, ma i soldi rimangono incastrati | FOTO

RAVENNA: Ennesimo assalto a un bancomat, ma i soldi rimangono incastrati | FOTO Ennesimo assalto a un bancomat nella notte tra venerdì e sabato. Questa volta è toccato allo sportello di una filiale di Lugo, nel Ravennate, della Banca di Romagna, che è stato preso di mira da un gruppo di tre o quattro persone. L'esplosione, avvenuta intorno alle 2, è stata generata con la classica tecnica che prevede l'utilizzo dell'acetilene. Durante la deflagrazione però, qualcosa non ha funzionato e la cassetta blindata contenente il denaro è rimasta all'interno del distributore, impedendone l'estrazione da parte dei malviventi. Le forze dell'ordine, allertate dall'allarme, hanno interrotto le operazioni dei ladri, che sono fuggiti a bordo di una grossa Audi. I carabinieri di Lugo, che hanno avviato le indagini, stanno ora visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi