Teleromagna » 2 novembre 2017

Daily Archives: 2 novembre 2017

TG SERA del 02/11/2017

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni si pone come uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi raccontiamo quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 16 – 19 – 20.30 e all’una di notte. Ogni edizione viene replicata mezz’ora dopo su Teleromagna News (canale 74).

FERRARA: Rapine prima degli omicidi, condannati i ‘complici’ di Igor

FERRARA: Rapine prima degli omicidi, condannati i 'complici' di Igor Erano complici, in rapine e sequestri, di Norbert Feher, conosciuto anche come Igor Vaclavic, il killer in fuga da aprile dopo essersi lasciato alle spalle due omicidi fra Bologna e Ferrara. Ivan Pajdek e Patrik Ruszo sono stati condannati, in abbreviato a Ferrara: hanno preso rispettivamente 15 e 14 anni, per le tre rapine dell'estate 2015, che precedettero l'omicidio di Pier Luigi Tartari per cui, loro stessi, sono stati condannati a 30 anni e all'ergastolo. Per queste tre rapine il processo per Norbert Feher, tuttora ricercato, è fissato per il 13 dicembre. La procura aveva chiesto condanne molto più ridotte, 8 e 7 anni e mezzo e la stangata è arrivata nonostante lo sconto di pena di un terzo prevista dal rito abbreviato. I due condannati e l'ormai celebre ricercato sono infatti accusati delle rapine commesse nell'estate del 2015, nel Ferrarese quando si lasciarono dietro una scia di violenza e sangue a Villanova di Denore, a Mesola e a Coronella, con le vittime spesso aggredite e sequestrate. Alessandro Colombani è stato l'unico tra le vittime a costituirsi. Fu picchiato con calci e un bastone e legato davanti a casa. Gli è stato riconosciuto un risarcimento di 50mila euro. "So che non li avrò mai – ha detto – ma era un dovere morale essere presente in questo processo e quello che verrà contro Igor. Per questo motivo, quella di oggi è una vittoria, e debbo dire ai giudici che mi sono costituto perché ho avuto fiducia in loro, e ho fatto bene: oggi la giustizia ha vinto". I legali dei due imputati hanno già annunciato ricorso in appello.

RIMINI: “Ti sciolgo nell’acido come Gessica”, minacce durate anni | VIDEO

RIMINI: "Ti sciolgo nell'acido come Gessica", minacce durate anni | VIDEO “Basta un euro per comprare l’acido”, le aveva scritto su Whatsapp. Un link inviato per messaggio che rimandava al volto sfigurato di Gessica Notaro, la riminese sfregiata con del liquido corrosivo nel gennaio scorso e per il cui gesto è stato condannato in primo grado l’ex fidanzato. In allegato il messaggio, “Ti scioglierò nell’acido”. La vittima è una 40enne di Rimini che ha scelto di denunciare la vicenda. Il sostituto procuratore Davide Ercolani ha deciso così di mettere sotto sorveglianza l’abitazione della donna. L’ex compagno, il 42enne Francesco Scalise, originario di Bari ma da tempo residente in zona, è così finito in manette e si trova ora presso il carcere dei Casetti. Secondo il racconto della 40enne, Scalise si sarebbe dimostrato violento già anni fa, ma i due avevano avuto una figlia. Più difficile dunque andarsene di casa. Le aggressioni sarebbero andate avanti a lungo, sotto lo stesso tetto. Lei l’avrebbe persino mantenuto dopo che l’uomo si era ritrovato disoccupato in seguito a vicende di droga. Da quando la donna ha trovato un nuovo compagno, la situazione sarebbe precipitata; la violenza aumentata. Fino all’epilogo, con il rapido intervento della legge una volta scattata la denuncia.

TG Sport del 02/11/17

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi