Teleromagna » 24 novembre 2017

Daily Archives: 24 novembre 2017

TG SERA del 24/11/2017

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni si pone come uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi raccontiamo quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 16 – 19 – 20.30 e all’una di notte. Ogni edizione viene replicata mezz’ora dopo su Teleromagna News (canale 74).

EMILIA-ROMAGNA: Caccia a Igor, cinque indagati per favoreggiamento | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Caccia a Igor, cinque indagati per favoreggiamento | VIDEO Avrebbero aiutato Igor Vaclavic ovvero Norbert Feher, il latitante che ha ucciso il barista di Riccardina di Budrio Davide Fabbri e la guardia ecologica Valerio Verri a Portomaggiore, a nascondersi e a scappare: secondo un’inchiesta del quotidiano La Repubblica risulterebbero indagate dalla Procura di Bologna almeno cinque persone. Un gruppo composto da italiani e stranieri di base, secondo quanto ricostruito dal periodico, in alcuni campi sinti e rom nel Ferrarese. Uno sviluppo investigativo che, a margine di un convegno del Siulp in Comune, il procuratore capo Giuseppe Amato non ha commentato.

TG Sport del 24/11/17

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

BELLARIA-IGEA MARINA: La perseguita e minaccia con una pistola su Facebook, arrestato | VIDEO

BELLARIA-IGEA MARINA: La perseguita e minaccia con una pistola su Facebook, arrestato | VIDEO La separazione avviene in maniera consensuale, ma di lì a poche settimane sarà richiesto l’intervento dei carabinieri di Bellaria-Igea Marina. Lei ha 26 anni, lavora in un bar della zona ed è di origini tarantine. Lui di anni ne ha 20 anni e fa il pescatore a Cesenatico. A inizio anno arriva una bambina, ma non sono sposati. Passano 10 giorni dalla separazione e il 20enne, secondo la ricostruzione degli inquirenti, comincia a tormentare la giovane. Prima telefonate e messaggi, poi minacce di morte, con tanto di video postato pubblicamente su Facebook dove si filma mentre arma una pistola. “La userò non solo contro di te ma anche contro chi ti starà vicino”, le avrebbe detto. A giugno la situazione degenera. Dopo l’ennesimo appostamento sul luogo di lavoro di lei, minaccia di morte – sempre secondo le indagini – anche il padre della ragazza. “Fatemi rivedere mia figlia”, le parole dette in quella occasione dal giovane. Chiamati i carabinieri, a casa sua viene trovata la pistola. Scattano le prime misure: arresti domiciliari, divieto di comunicare con la vittima e di risiedere nella stessa provincia. Siamo a luglio. Dopo poco tempo, per via della buona condotta, vengono revocati gli arresti. Rimangono gli altri divieti. Arriva novembre e il giovane si presenta sotto casa della ex, nonostante le prescrizioni. Altra denuncia. Questa volta scattano le manette e il carcere. In tutta la provincia di Rimini, dal 2016 al 2017, sono in aumento i numeri di denunce di questo tipo.

CESENA: Maxi sequestro di marijuana, rinvenuti 90 kg di sostanze stupefacenti

CESENA: Maxi sequestro di marijuana, rinvenuti 90 kg di sostanze stupefacenti 90 chilogrammi di marjiuana. E’ questo il quantitativo di droga che i carabinieri di Sogliano al Rubicone hanno rinvenuto in un’abitazione disabitata nel Cesenate. Ritrovate attrezzature specifiche per la lavorazione e il confezionamento. Il proprietario dell’immobile è un incensurato residente nel riminese, e al momento è risultato estraneo ai fatti. Al termine dell’operazione e delle indagini, sono stati denunciati per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti un 47enne, arrestato il 28 ottobre scorso dai Carabinieri Forestali di Rimini per essere risultato proprietario di un appezzamento di terreno con una piantagione di 250 piante di marijuana, e un 48enne gestore di tale appezzamento, anch’egli tratto in arresto insieme al primo e detenuto in carcere a Rimini. Inoltre, nell'abitazione del 48enne sono state rinvenute alcune centinaia di piante di cannabis in essiccazione, per un totale di 60 chili.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi