Teleromagna » 9 gennaio 2018

Daily Archives: 9 gennaio 2018

FORLÌ: Scontri in piazzetta della Misura, indagate 16 persone| VIDEO

FORLÌ: Scontri in piazzetta della Misura, indagate 16 persone| VIDEO A un mese di distanza non accenna a spegnersi il dibattito scatenato dagli scontri in piazza della Misura a Forlì. E dopo i vari botta e risposta tra Forza Nuova e movimenti antifascisti ora è la magistratura che vuole dire la sua. Sono infatti 16 gli indagati per i fatti di quei giorni, 7 aderenti a Forza Nuova e 9 per quanto riguarda i gruppi antifascisti. Su Forza Nuova il reato ipotizzato è principalmente quello di porto di oggetti atti a offendere, a cui si aggiunge quello di resistenza a pubblico ufficiale contestato al responsabile regionale Mirco Ottaviani. Dall’altra parte, invece, spiccano tra gli indagati la segretaria forlivese di Rifondazione Comunista Chiara Mancini e il segretario della Fiom Gianni Cutugno. In questo caso la procura ha ipotizzato il reato di violenza privata e manifestazione non autorizzata. Ripercorriamo allora i fatti: 8 dicembre, piazzetta della Misura. Forza Nuova aveva chiesto e ottenuto il permesso per allestire un banchetto di fianco al tradizionale mercato natalizio e, per tutta risposta, un gruppo di contestatori si era posizionato davanti ai militanti neofascisti per rendere più difficile le loro operazioni. A quel punto è scattata la scintilla, con altri esponenti di Forza Nuova che sono giunti sul posto armati di bastoni e fumogeni. In quelle fasi concitate rimasero feriti un agente di Polizia e il sindacalista Gianni Cotugno che ora si trova iscritto nel registro degli indagati “Non me l’aspettavo – ha commentato Cotugno – attendo ancora di ricevere l’atto cartaceo, che per ora mi è stato comunicato solo con una telefonata”. E quindi, tra una denuncia e l’altra, si va avanti con Forza Nuova da una parte, movimenti antifascisti dall’altra e Polizia nel mezzo. Una dinamica che non accenna ad attenuarsi neanche in questi ultimi giorni, ad esempio a Cesena, dove domenica sera il gruppo neofascista ha tenuto un comizio circondato dalle Forze dell’Ordine per scongiurare altri problemi di ordine pubblico. “Il processo a nostro carico è solo mediatico – osserva Ottaviani – aspettiamo la conclusione delle indagini e poi faremo le nostre valutazioni”

EMILIA-ROMAGNA: Tornano a crescere le esportazioni, +5% | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Tornano a crescere le esportazioni, +5% | VIDEO Dopo il rallentamento nel secondo trimestre 2017, tornano a crescere le esportazioni emiliano-romagnole anche se meno rispetto alla media nazionale (che mostra una tendenza del +6,1%). Nel terzo trimestre le vendite all'estero targate Emilia-Romagna segnano infatti +5%, pari a 14.410 milioni di euro. Lo rilevano i dati Istat sulle esportazioni delle regioni italiane, analizzati da Unioncamere Emilia-Romagna. Nei primi nove mesi dell'anno l'Emilia-Romagna si conferma la terza regione per quota di export nazionale, dopo Lombardia e Veneto. La crescita deriva dall'aumento delle vendite di macchinari e apparecchiature meccaniche (+7,2%) ma anche da industria metallurgica e lavorazione dei metalli (+9,9%), industria chimica, farmaceutica, della gomma e delle materie plastiche (+7,5%), delle apparecchiature elettriche, elettroniche, ottiche, medicali e di misura (+8%). In calo invece i prodotti dell'agricoltura e pesca (-1,1%) e il settore dei mezzi di trasporto (-1,6%). Le esportazioni sono state favorite dai mercati europei (+5,9%), grazie al trend nel mercato francese (+10,1%), di quello turco (+12,7%) e russo (+10,5%). Asia e Cina in crescita, mentre stabile il mercato statunitense.

RIMINI: Aumentano gli abusi edilizi, 1.670 accertamenti nel 2017 | VIDEO

RIMINI: Aumentano gli abusi edilizi, 1.670 accertamenti nel 2017 | VIDEO Quasi cinque accertamenti al giorno. Procede con questo ritmo la lotta del Comune di Rimini all’abusivismo edilizio. Il 2017 si è chiuso con 1.670 verifiche dei vigili e dell’ufficio controlli di Palazzo Garampi. Una guerra senza sosta che ha fatto lievitare di 185 unità il numero degli accertamenti, i quali hanno l’obiettivo di verificare la legalità dei cantieri e delle opere edilizie sul suolo comunale. In aumento anche gli atti di polizia giudiziaria redatti per il completamento delle notizie di reato e delle indagini. Dopo gli accertamento dei funzionari preposti, sono state redatte 245 notizie di reato, il 6 percento in più rispetto all’anno precedente. Le violazioni sono di vario tipo. Si va dalla mancanza del certificato di collaudo alle false dichiarazioni. Sei i cantieri sottoposti a sequestro. Mentre è quadruplicato il numero di pratiche presentate allo Sportello unico per l’Edilizia. “Lo strumento del controllo è fondamentale per il rispetto delle regole – sottolinea l’assessore all’Urbanistica Roberta Frisoni -, insieme a nuovi strumenti di pianificazione urbanistica e al percorso di semplificazione e digitalizzazione del settore”.

RIMINI: Voli russi lasciano il Fellini per Bologna

RIMINI: Voli russi lasciano il Fellini per Bologna Non nasconde un certo nervosismo la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Rimini dopo l’ultima batosta subìta sulle piste di atterraggio.  Diversi voli per la Russia e alcuni paesi ex sovietici abbandoneranno il Fellini, preferendo gli scali di Bologna e Ancona. Una concorrenza “drogata”, secondo la presidente di Airiminum Laura Fincato, dai finanziamenti pubblici di cui godrebbero gli aeroporti delle città che si sono accaparrate i voli prima riminesi. “Nonostante i suoi debiti – precisa Fincato -, lo scalo di Ancona continua a ricevere finanziamenti dalla Regione Marche, mentre Bologna vanta vari soci pubblici, e noi con le sole nostre forze non riusciamo a competere”. Questo lo sfogo di Airiminum. La Riviera stava celebrando il ritorno dei russi dopo la crisi del rublo degli ultimi ani. Ora si teme che, atterrando a Bologna, i viaggiatori siano tentati da altre mete. E non è finita. Sono in corso anche nuove trattative con i voli per la Germania, l’altro grande mercato di riferimento per tutto il territorio costiero, e l’esito è del tutto ignoto. Il 2018 per il Fellini non poteva cominciare in modo più turbolento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi