Teleromagna » 14 gennaio 2018

Daily Archives: 14 gennaio 2018

RIMINI: Scooterista 61enne muore in un incidente a S.Giovanni in Marignano | VIDEO

RIMINI: Scooterista 61enne muore in un incidente a S.Giovanni in Marignano | VIDEO Un uomo in sella a uno scooter, Giuseppe Pierani di 61 anni, è morto in seguito a un incidente stradale, contro un'auto, avvenuto nel pomeriggio intorno alle 17.30 a San Giovanni in Marignano, nel Riminese. La vittima è originaria del posto. Con lui viaggiava la moglie, che è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni. Le cause dello scontro sono al vaglio della polizia stradale. ULTERIORI DETTAGLI NELLE PROSSIME ORE (foto e video Adriapress)

RIMINI: Devasta un appartamento, auto e cella della polizia, 40enne nei guai

RIMINI: Devasta un appartamento, auto e cella della polizia, 40enne nei guai Un 40enne ucraino è stato arrestato dalla polizia di Rimini dopo che quest'ultimo si è reso, nella prima serata di ieri sabato 13 gennaio, protagonista di diversi atti vandalici. Prima ha infatti devastato l'ingresso e il mobilio di un appartamento di una donna straniera che, visibilmente impaurita, ha allertato la polizia. Il cittadino dell'est Europa, forse sotto effetto dei fumi dell'alcool, ha quindi minacciato ed inveito contro i coinquilini prima di dileguarsi e prendere di mira una pizzeria. Non contento il 40enne è tornato in appartamento con fare minaccioso, nuovamente prendendo di mira l'amica e i presenti. I poliziotti, raggiunto l'uomo, lo hanno fermato con difficoltà mentre quest'ultimo ha colpito un agente sul posto. Sul tragitto verso la Questura e proprio presso la sede della polizia, l'esagitato ha continuato a distruggere tutto ciò che incontrava, compresa la volante e tutto ciò che era all'interno della cella in cui è stato collocato per la notte. Domani, lunedì 15 gennaio, sarà giudicato presso il Tribunale di Rimini per resistenza, lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e minacce gravi.

RAVENNA: Hera, il caso delle mazzette potrebbe allargarsi | VIDEO

RAVENNA: Hera, il caso delle mazzette potrebbe allargarsi | VIDEO Siamo solo alla punta dell’iceberg. E’ questo quanto sta trapelando negli ultimi giorni a Ravenna in riferimento alla cosiddetta operazione Barabba che, nei giorni scorsi, ha portato all’arresto di due dipendenti Hera accusati  di concussione e induzione indebita. Secondo quanto raccontato dagli inquirenti, in particolare dal Gip Antonella Giudomei, ci sarebbero anche altri soggetti che avrebbero approfittato della propria posizione nella società per ottenere vantaggi personali. Certo, siamo solo alle indagini preliminari e l’uso del condizionale è quanto mai doveroso. L’unica cosa certa è che al momento sono 21 i capi d’accusa contestati ai due funzionare Hera per episodi che, secondo la ricostruzione degli investigatori, risalirebbero fino al 2004 , con diversi imprenditori del territorio ravennate che sarebbero stati obbligati a elargire denaro o regali vari in cambio di un occhio di riguardo all’interno della fitta rete di appalti e subappalti. Il tutto fino a quando un di questi imprenditori ha deciso di presentarsi alla Guardia di Finanza per fare luce sulla vicenda. Secondo le parole dell’interrogato, i due imputati gli avrebbero chiesto versamenti per un totale di oltre 80mila euro in 10 anni assieme a regali di ogni tipo tra cui un Mercedes e tre chili di tartufi. Nei prossimi giorni i due arrestati compariranno davanti al tribunale per chiarire la loro versione dei fatti anche nei confronti di Hera, che ha già fatto sapere di dichiararsi parte offesa nella vicenda. Al momento gli inquirenti mantengono, come ovvio, un grande riserbo ma la sensazione è che non si tratti di un unico caso isolato.

AMICO E’ – 13/01/2018

 

Settima puntata di Amico È. Protagonisti oltre 40 alunni della scuola media di San Martino in Strada di Forlì con un ampio progetto sulla legalità e sulle mafie realizzato in classe e presentato dagli insegnanti. Ospiti illustri Pippo Giordano già Ispettore della DIA di Palermo e Edoardo Buscetta alias Salvatore Giammarresi, attore protagonista della "Mafia uccide solo d'estate" su RAI 1. Presente anche l'assessore del Comune di Forlì Maria Grazia Creta

AMICO E’ – 13/01/2018

 

Settima puntata di Amico È. Protagonisti oltre 40 alunni della scuola media di San Martino in Strada di Forlì con un ampio progetto sulla legalità e sulle mafie realizzato in classe e presentato dagli insegnanti. Ospiti illustri Pippo Giordano già Ispettore della DIA di Palermo e Edoardo Buscetta alias Salvatore Giammarresi, attore protagonista della "Mafia uccide solo d'estate" su RAI 1. Presente anche l'assessore del Comune di Forlì Maria Grazia Creta

RIMINI: “Dammi i soldi o ti sciolgo nell’acido” Impiegato di banca minacciato da un amico d’infanzia

RIMINI: "Dammi i soldi o ti sciolgo nell'acido" Impiegato di banca minacciato da un amico d'infanzia “Dammi i soldi o ti sciolgo nell’acido” Questa la minaccia alla quale è stato sottoposto un uomo di 45 anni di Rimini che ha chiesto aiuto ai Carabineri. La vittima dell’estorsione, un impiegato di banca, aveva da poco tempo riallacciato i rapporti con un vecchio amico d’infanzia. Questi aveva cominciato a chiedergli in prestito del denaro con sempre più insistenza arrivando, pochi giorni fa, a sottoporlo a delle vere e proprie minacce a cui ha fatto seguito anche un’aggressione fisica. A quel punto la vittima non ha potuto far altro  che rivolgersi alle forze dell’ordine che hanno sottoposto l’estorsore a un fermo di polizia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi