Teleromagna » 2 febbraio 2018

Daily Archives: 2 febbraio 2018

TG SERA del 02/02/2018

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni si pone come uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi raccontiamo quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 16 – 19 – 20.30 e all’una di notte. Ogni edizione viene replicata mezz’ora dopo su Teleromagna News (canale 74).

CALCIO: Folla gremita per l’ultimo saluto ad Azeglio Vicini a Cesenatico | VIDEO

CALCIO: Folla gremita per l'ultimo saluto ad Azeglio Vicini a Cesenatico | VIDEO Una lacrima dal cielo ha accompagnato le esequie di Azeglio Vicini, al rientro dai funerali celebrati al Duomo di Brescia. La comunità di Cesenatico, amici, conoscenti ma anche tanti personaggi del mondo dello sport si sono stretti attorno alla famiglia dell'84enne spentosi nella notte di martedì 30 gennaio. Vicini, nato nel 1933 a San Vittore di Cesena lascia la moglie Ines e i figli Ofelia, Manlio, Gianluca nonchè i nipoti. E proprio in quel mondo dello sport, Vicini si è distinto da grande uomo quale era. I suoi altissimi valori e le sue importanti doti lo hanno portato per dieci anni a militare nelle giovanili della Nazionale, poi ereditò la nomina di Commissario Tecnico da un'altra leggenda come Enzo Bearzot nel 1986. La prima impresa fu scritta dopo due anni, agli Europei del '88 la cavalcata si fermò in semifinale, poi a Italia '90, conquistò, con suo rammarico, una medaglia di bronzo che è stata la sua più grande impresa incompiuta. Contro l'Argentina furono fatali i rigori al San Paolo in cui era di casa un certo Diego Armando Maradona. Lasciata la panchina Azzurra ad un altro romagnolo come Arrigo Sacchi, ci fu anche la parentesi all'allora stadio Dino Manuzzi, in cui riuscì a portare alla salvezza il Cesena nel 1993 invischiato nella zona rossa della Serie B. A dare l'ultimo saluto ad Azeglio Vicini una delegazione del Cavalluccio composta da Lorenzo Lelli, Gabriele e Marco Valentini, Rino Foschi, ma anche Lorenzo Minotti e Salvatore Bagni. Al termine delle celebrazioni religiose presso la Chiesa di San Giacomo, la salma è stata tumulata presso la cappella di famiglia situata al cimitero di Cesenatico.

PANORAMA BASKET del 30/01/2018

Panorama Basket è una finestra sul mondo del basket made in Romagna. La trasmissione segue l’evoluzione dei principali campionati di pallacanestro in cui figurano squadre romagnole. Quest’anno riflettori puntati sulla Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015 Piero Manetti Basket Ravenna, Andrea Costa Imola, Raggisolaris Faenza, Crabs Basket Rimini, Basket Lugo Aviators. Questa Decima edizione è condotta da Enrico Pasini, affiancato da Franceska Picari. Ospiti, telefonate e contatti col pubblico a casa tramite whatsapp. Panorama Basket va in onda su Teleromagna ogni martedì alle ore 21.05. Ospiti di questa puntata sono il general manager della Pallacanestro 2.015 Forlì, Renato Pasquali, l'ala-pivot del Basket Ravenna Piero Manetti, Alberto Chiumenti, l'ex presidente e socio del Basket Club Marini, Luigi Giulianini e, in diretta telefonica, l'ex colonna della Libertas 1946 Forlì, Massimiliano Di Santo con cui parleremo dell'impresa del 1995 e del ritorno dei giocatori che portarono per l'ultima volta Forlì in #SerieA.

FORLI’: Suicidio di Rosita Raffoni, il giudice: “nessuno ha colto il suo disagio” | VIDEO

FORLI’: Suicidio di Rosita Raffoni, il giudice: “nessuno ha colto il suo disagio” | VIDEO Si torna in aula per il processo che vede imputati i genitori di Rosita Raffoni, la studentessa 16enne che, nel giugno del 2014, si suicidò buttandosi dal tetto del Liceo Classico “Morgagni” di Forlì.   Giovedì sono stati sentiti davanti alla Corte d’Assise anche alcuni degl’insegnati della scuola. L’ipotesi di accusa è di maltrattamenti fino alla morte e, solo il padre, di istigazione al suicidio. Come si legge sulla stampa locale, gli insegnati, sentiti ieri in aula, hanno sottolineato la grande intelligenza della giovane, la sua sensibilità, la sua capacità critica, ma nessuno ha detto di aver  percepito i segnali del  malessere che l’hanno portata a  togliersi la vita. Dichiarazione che ha scaturito una feroce critica da parte del Presidente della Corte. Un disagio che doveva essere percepito dai docenti anche senza che la giovane ne parlasse apertamente, ha dichiarato il presidente.  Rosita aveva un rendimento scolastico molto alto ed era riservata e timida, questi i tre fattori che hanno fatto sì che i docenti non si rendessero conto della gravità della situazione.  Anche i genitori non hanno saputo cogliere questo disagio. Roberto Raffoni e Rosita Cenni, quando vennero a conoscenza di tutto il materiale accusatorio a disposizione della Procura, rimasero interdetti: sapevano la figlia aveva lasciato qualcosa contro di loro, ma si sentirono mortificati per una cosa che non ritenevano di aver fatto. Duilio, fratello di Rosita, sarà il prossimo a salire sul banco dei testimoni il prossimo 21 febbraio in quella che sarà l’ultima udienza prima di requisitoria e arringa difensiva.

TG Sport del 02/02/18

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi