Teleromagna » 29 marzo 2018

Daily Archives: 29 marzo 2018

TG SERA del 29/03/2018

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

SANTARCANGELO: Segregata in casa dal marito per otto anni, salvata dai carabinieri

SANTARCANGELO: Segregata in casa dal marito per otto anni, salvata dai carabinieri Otto orribili anni quelli vissuti da una trentacinquenne di origine marocchina. Segregata in casa, senza poter uscire per fare la spesa oppure per andare a scuola ed imparare a legge e scrivere, in italiano o in arabo. Regolarmente osservata grazie all’istallazione di tre telecamere a circuito chiuso all’ingresso, picchiata quasi quotidianamente dal marito, un cinquantunenne cittadino italiano, anch’egli di origine marocchina, la donna è stata liberata  grazie all’intervento dei militari di Santarcangelo di Romagna, nel riminese. Qualche mese fa, infatti, a seguito di una mail di denuncia proveniente dal Marocco, firmata dal padre di lei, le forze dell’ordine, con la scusa di poter controllare i documenti per il permesso di soggiorno della donna, scaduto da tempo, avevano bussato alla sua porta. Aiutata da un interprete incaricato dalla Procura è riuscita a raccontare anni di soprusi. L’uomo, ora indagato a piede libero per maltrattamenti, non potrà più avvicinarsi a lei e ai figli e dovrà rimanere ad almeno un chilometro di distanza, come stabilito dal Gip del Tribunale di Rimini.

CESENA: Technogym vola in Cina e negli Usa, +7,7% di fatturato | VIDEO

CESENA: Technogym vola in Cina e negli Usa, +7,7% di fatturato | VIDEO L’azienda cesenate leader nelle attrezzature per il fitness chiude il bilancio 2017 con valori molto positivi, confermando le ottime performance all’estero grazie in particolare a una crescita del 30% nel Paese orientale e del 20% nell’altro mercato strategico, quello statunitense. “Technogym ha chiuso anche il 2017 con una solida performance delle vendite a livello globale – ha commentato il patron Nerio Alessandri – Sul fronte dei profitti sono orgoglioso di comunicare ai nostri azionisti che lo scorso anno abbiamo migliorato in maniera significativa i già importanti risultati raggiunti nel 2016, sia per quanto riguarda l’utile che per il margine operativo lordo”. Il dividendo proposto è pari a 9 centesimi per azione. Guardando i dati del bilancio approvato mercoledì dal Cda, Alessandri ha di che sorridere: l’azienda ha chiuso il 2017 con fatturato in crescita del 7,7% rispetto al precedente esercizio, con un aumento dell’utile netto del 42%, superando i 61 milioni di euro. Il margine operativo lordo si attesta a 120,2 milioni, un incremento più che proporzionale alla crescita dei ricavi. L’indebitamento finanziario netto segna un significativo miglioramento di oltre 36 milioni. Leader nel campo del fitness connesso al digitale, vedi la piattaforma di cloud e l’associazione a Apple watch, tra poco saranno lanciate novità di prodotto. “Il 2018 si è aperto con la nostra settima Olimpiade – ha spiegato in una nota Alessandri – , mentre abbiamo appena presentato SkillBike, la bicicletta in grado di portare in palestra l’esperienza del ciclismo su strada”.

FORLÌ: Aeroporto, tutto tace, futuro sempre più incerto

FORLÌ: Aeroporto, tutto tace, futuro sempre più incerto Ci sarà ancora un futuro per l'aeroporto di Forlì? L'interrogativo, quanto mai attuale è sempre senza risposta, nonostante siano passati ben 5 anni da quanto l'ultimo aereo passeggeri è decollato dalla pista del Ridolfi. Interrogativo che, inoltre, appare sempre più ammantato d'indeterminatezza se non di vero e proprio pessimismo. La questione bando per l'affidamento dell'aeroporto di Forlì è finito in questi giorni in regione, con un'interpellanza del consigliere della Lega Massimiliano Pompignoli nelle quale viene chiesto, dopo aver sottolineato che in un momento così delicato la politica e le istituzioni dovrebbero convergere verso un interesse comune, ovvero la riapertura e il rilancio dello scalo forlivese, cosa l'Emilia-Romagna intenda fare. La risposta della regione si è limitata, in sostanza, a ribadire che la scadenza delle offerte è fissata per il prossimo 16 aprile. La sensazione è che, conoscendo la filosofia bolognese per cui quando le cose vanno bene, vedasi aeroporto Marconi, grazie, ma facciamo da soli, per poi, quando invece la situazione è meno brillante legassi fiera di Bologna, allora arrivano le pressioni per fare squadra in tutta la regione, non c'è da aspettarsi molto da sotto le due torri. Ma il vero aspetto preoccupante è il silenzio di tomba della cordata d'imprenditori locali impegnata nel costituire la società che dovrebbe partecipare al bando. Al momento si sa solo che alcuni dei componenti si sono defilati da tempo e nuove entrate non sono state annunciate, neppure velatamente. Il tempo passa, la scadenza definitiva si avvicina e al momento il detto nessuna nuova buona nuova, appare decisamente fuori luogo.             

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi