Teleromagna » 30 marzo 2018

Daily Archives: 30 marzo 2018

TG Sport del 30/03/18

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

PING PONG QUELLO CHE I RAGAZZI NON DICONO del 15/03/2018

Con il Ping Pong “Quello che i ragazzi non dicono” dopo alcune puntate sul simil- tema s’intende aprire una particolare attenzione al mondo giovanile, ma la sua ricchezza e con l’incertezza verso il futuro. A questo Ping-Pong che enuncerà ed indicherà gli aspetti del disagio giovanile, in particolare” il tema dei rapporti genitori/figli e del sesso e sessualità”, ne seguiranno altri.

FORLÌ-CESENA: Il caso Unindustria finisce in Tribunale, parla Carfagnini

FORLÌ-CESENA: Il caso Unindustria finisce in Tribunale, parla Carfagnini La vicenda di Unindustria Forlì-Cesena arriva nelle aule dei tribunali. A darne notizia l'ex presidente dell'associazione, Italo Carfagnini. La vicenda ha preso il via con il no di Forlì-Cesena alla fusione con Ravenna e Rimini per dare vita a Confindustria Romagna. Da qui un crescendo di polemiche e conflitti sino a quando, lo scorso gennaio, i  probiviri di Confindustria hanno soppresso tutti gli organi di Unindustria Forlì-Cesena, commissariandola. "Un gruppo di imprenditori di Forlì-Cesena – afferma la nota – aderenti a Confindustria fra quelli che, numerosi, sottoscrissero la totale solidarietà al presidente Carfagnini dopo aver viste illegittimamente frustrate le possibilità di far valere le loro giuste ragioni all'interno del sistema associativo, ha avviato una serie di attività giudiziali, per opporsi a quella che viene considerata una indebita sostituzione degli organi legittimi di Unindustria Forlì Cesena, liberamente eletti dagli associati". "Gli imprenditori – conclude il comunicato – lamentano anche che i probiviri confederali anziché attenersi all'attività di controllo, alla verifica degli atti e alla elaborazione di linee e procedure per risolvere i presunti problemi riscontrati, abbiano in realtà, utilizzato la legale rappresentanza per compiere attività patrimoniali ed economiche di carattere non ordinario su Unindustria Forlì-Cesena e le sue società controllate".

BERTINORO: Dopo 70 anni chiudono le Officine Maraldi

BERTINORO: Dopo 70 anni chiudono le Officine Maraldi Le "Officine Maraldi Bertinoro", azienda metalmeccanica che per oltre 70 anni ha dato lavoro a migliaia di maestranze nel territorio di Forlimpopoli e Bertinoro, non esistono più. L'assenza di imprenditori disposti a investire per il rilancio dell'azienda, specializzata nella realizzazione di serbatoi per il settore dell''oil and gas', ha provocato la chiusura e il licenziamento di tutte le attuali maestranze, circa una quarantina. "Dopo lunghe vicende societarie che hanno colpito l'intero gruppo Sfir di cui la realtà bertinorese fa parte – precisa un comunicato di Uilm e Fiom -, le Officine Maraldi hanno in un primo momento aperto una procedura di concordato per poi dichiarare il fallimento nel maggio dello scorso anno, pur continuando a rimanere aperte per terminare le commesse in essere. Le aste previste dai curatori fallimentari per la vendita dell'azienda sono andate deserte. Per questo motivo, al termine della cassa integrazione straordinaria sono arrivate le lettere di licenziamento". "Resta comunque necessario – termina il documento – tenere alta l'attenzione per evitare operazioni speculative nei tentativi di vendita del'importante sede di Officine Maraldi Bertinoro e delle sue attrezzature".

CERVIA: Pinarella, maltrattavano anziani disabili in vacanza, richiesto rinvio a giudizio

CERVIA: Pinarella, maltrattavano anziani disabili in vacanza, richiesto rinvio a giudizio Erano in vacanza al mare, ma sarebbero stati costretti a rimanere al chiuso, nonostante fosse estate, alimentati a forza con cibi cui erano intolleranti, tenuti bloccati sulla carrozzina e costretti all’igiene personale a schiaffi. Queste alcune delle vessazioni individuate, come riporta “Il Resto del Carlino”, dal pm Antonio Vincenzo Bartolozzi nei confronti di otto disabili in vacanza a Pinarella di Cervia. La vicenda risale agli inizi di settembre del 2014, quando un gruppo di disabili venne ospitato in un centro estivo della località ravennate. A denunciare i presunti abusi due psicologhe impiegate nel centro cervese. Quattro gli operatori della cooperativa piemontese che li aveva accompagnati a processo: due, quarantacinque e quarantadue anni, con l’accusa di maltrattamenti continuati in concorso, ed altrettanti, ventiquattro e trentaquattro anni, per abuso di mezzi di disciplina, anche questi ultimi in concorso. Richiesto il rinvio a giudizio, la prossima udienza è fissata per la fine di maggio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi