Teleromagna » 30 marzo 2018

Daily Archives: 30 marzo 2018

RAVENNA: Violenze sugli anziani, i gestori della casa di cura dal carcere “Fateci uscire” | VIDEO

RAVENNA: Violenze sugli anziani, i gestori della casa di cura dal carcere  “Fateci uscire” | VIDEO Hanno chiesto di essere dimessi dal carcere. Non sono passati neanche 3 giorni e già è arrivata la domanda di scarcerazione dai due imputati, Lamberto Grilli e Lanuta Avram, accusati di maltrattameno e sequestro di persona. I fatti riguardano l’ormai nota casa famiglia per anziani Oscar Patrizia di Sant’Alberto dove, nella giornata di martedì, i carabinieri sono intervenuti per soccorrere un’anziana di 80 anni che i militari avevano ripreso mentre i due gestori la colpivano con calci, pugni e getti di acqua fredda. All’arrivo delle forze dell’ordine gli imputati avevano addirittura cercato di nascondere la donna, incatenandola e chiudendola all’interno di uno sgabuzzino. Ora, invece, le due persone chiuse in gabbia sono loro. Condizione nella quale, evidentemente, non si trovano a proprio agio visto che, tramite il loro avvocato hanno fatto domanda per essere liberati. La richiesta è stata effettuata nella giornata di giovedì quando, dopo aver passato la prima notte in carcere i due imputati si sono presentati davanti al giudice Antonella Guidomei, avvalendosi della facoltà di non rispondere tranne per quell’unica richiesta: fateci uscire. Una domanda di fronte alla quale il gip ha preferito rispondere agli imputati con lo stesso silenzio. A questo punto l’avvocato della coppia punta ad acquisire altro materiale custodito all’interno della casa di cura per poter avere un quadro più esaustivo della vicenda e poter pianificare così una strategia difensiva anche se la posizione dei due gestori, dopo le immagini delle violenze diventate ormai di dominio pubblico, sembra quanto mai compromessa.

RAVENNA: Violenze sugli anziani, i gestori della casa di cura dal carcere “Fateci uscire” | VIDEO

RAVENNA: Violenze sugli anziani, i gestori della casa di cura dal carcere  “Fateci uscire” | VIDEO Hanno chiesto di essere dimessi dal carcere. Non sono passati neanche 3 giorni e già è arrivata la domanda di scarcerazione dai due imputati, Lamberto Grilli e Lanuta Avram, accusati di maltrattameno e sequestro di persona. I fatti riguardano l’ormai nota casa famiglia per anziani Oscar Patrizia di Sant’Alberto dove, nella giornata di martedì, i carabinieri sono intervenuti per soccorrere un’anziana di 80 anni che i militari avevano ripreso mentre i due gestori la colpivano con calci, pugni e getti di acqua fredda. All’arrivo delle forze dell’ordine gli imputati avevano addirittura cercato di nascondere la donna, incatenandola e chiudendola all’interno di uno sgabuzzino. Ora, invece, le due persone chiuse in gabbia sono loro. Condizione nella quale, evidentemente, non si trovano a proprio agio visto che, tramite il loro avvocato hanno fatto domanda per essere liberati. La richiesta è stata effettuata nella giornata di giovedì quando, dopo aver passato la prima notte in carcere i due imputati si sono presentati davanti al giudice Antonella Guidomei, avvalendosi della facoltà di non rispondere tranne per quell’unica richiesta: fateci uscire. Una domanda di fronte alla quale il gip ha preferito rispondere agli imputati con lo stesso silenzio. A questo punto l’avvocato della coppia punta ad acquisire altro materiale custodito all’interno della casa di cura per poter avere un quadro più esaustivo della vicenda e poter pianificare così una strategia difensiva anche se la posizione dei due gestori, dopo le immagini delle violenze diventate ormai di dominio pubblico, sembra quanto mai compromessa.

RAVENNA: Schianto in A14 bis, tre feriti e lunghe code nell’ora di punta | VIDEO

RAVENNA: Schianto in A14 bis, tre feriti e lunghe code nell’ora di punta | VIDEO Terribile schianto nel tardo pomeriggio di giovedì sull’A14 bis in direzione nord nel Ravennate, due feriti gravi sono stati trasportati all’ospedale Bufalini di Cesena. Sull’arteria si sono formati chilometri di coda. Erano circa le 18 quando, nel tratto tra Fornace Zarattini e Bagnacavallo, un mezzo pesante con a bordo una coppia che trasportava una motocicletta ha impattato violentemente contro una Lancia Lybra. Il furgone è andato a sbattere contro il guard rail, mentre l’auto si è fermata poco dopo. La macchina ha riportato i danni maggiori, la parte davanti è andata distrutta, ma miracolosamente il conducente non si è ferito gravemente, tanto che è stato portato al nosocomio di Lugo con lievi lesioni. Più grave il quadro del camion, i due passeggeri sono stati prelevati da altrettante ambulanze, arrivate sul posto anche con un’auto medica, e trasferiti al trauma center di Cesena. La polizia stradale di Forlì è intervenuta per operare i rilievi e cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente. Il traffico, vista l’ora di punta di uscita dagli uffici, ha subito forti rallentamenti, la strada è stata chiusa per circa un’ora e si sono formate lunghe file anche per via di un incidente avvenuto tra due auto in coda.  

RIMINI: Sul bus non fu razzismo ma una rapina, condannata coppia

RIMINI: Sul bus non fu razzismo ma una rapina, condannata coppia L’11 luglio dello scorso anno una coppia di giovani, a bordo di un autobus della Start Romagna, aveva apostrofato con frasi razziste una trentanovenne senegalese in cinta di sei mesi. Ora il giudice monocratico del Tribunale di Rimini ha stabilito che non fu un atto di razzismo, ma una rapina. Condannati i due: lui, un ventitreenne casertano, a un anno e sei mesi, e lei, la sua compagna, ventenne di Ancona, a dieci mesi di reclusione. In quel tardo pomeriggio dell’anno scorso, infatti, la coppia, su un autobus della Linea 11, lungo viale principe Amedeo, avevano preso di mira la donna, cercando di sfilarle il telefono, e quando quest’ultima se n’era accorta, i due l’avevano ingiuriata con frasi razziste, costringendo il conducente a fermarsi e la polizia ad intervenire.

EMILIA-ROMAGNA: Asfalti, la Regione vara un piano straordinario | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Asfalti, la Regione vara un piano straordinario | VIDEO Un piano straordinario da 31 milioni di euro per la manutenzione e il miglioramento dell’intera rete delle strade comunali e provinciali dell’Emilia Romagna, in montagna e pianura. Lo ha messo a punto la Regione dopo il dissesto conseguente al maltempo delle scorse settimane. Al via interventi su 12.600 chilometri, con i fondi ripartiti tra i diversi territori. Particolare attenzione è stata riservata alla manutenzione delle strade comunali di montagna.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi