Teleromagna » 11 giugno 2018

Daily Archives: 11 giugno 2018

TG SERA del 11/06/2018

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

Tg Sport del 11/06/18

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

RAVENNA: Il sindaco si schiera con la nave Aquarius e i migranti

RAVENNA: Il sindaco si schiera con la nave Aquarius e i migranti Il sindaco Michele De Pascale ha scritto sulla sua pagina Facebook, queste parole, schierandosi a fianco delle vite umane, in merito alla questione della nave Aquarius con a bordo 629 migranti bloccata in mare dopo che il vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini domenica – lanciando l'hashtag '#Chiudiamoiporti' – ha confermato la decisione di non accoglierla nei porti italiani. “Proprio ieri mentre si chiudeva il Festival delle Culture, con un bellissimo momento di confronto e dialogo insieme Riccardo Iacona, Eva Giovannini e quattro giovani ravennati, abbiamo dovuto ascoltare frasi vergognose di chi (sper)giura sul Vangelo e un minuto dopo offende la Costituzione italiana, abbandonando e strumentalizzando centinaia di vite umane. Ravenna città di porto ha ben chiaro cosa significhi salvare vite in mare, conosce il valore dell’accoglienza di persone in pericolo e si unisce idealmente alle città del sud, Napoli, Palermo, Taranto, Messina e Reggio Calabria che hanno dato la loro disponibilità a soccorrere i bambini, le donne e gli uomini a bordo dell’Aquarius”. Pronta la replica del deputato romagnolo della Lega, Jacopo Morrone: “Alla faccia del senso delle istituzioni. Il sindaco, mostra ancora una volta quanto siano aleatori i principi di etica pubblica in certi sindaci Pd che antepongono propaganda e disinformazione a direttive che arrivano da un governo in carica, a cui amministratori pubblici minimamente seri dovrebbero comunque attenersi, anche se in disaccordo nel merito”.

RAVENNA: Protesi difettose, il principale imputato irreperibile | VIDEO

RAVENNA: Protesi difettose, il principale imputato irreperibile | VIDEO Era stato chiamato a rispondere di frode in commercio, violazione del Codice del Consumo e lesioni personali aggravate il francese Jean Claude Mas, titolare della società Poly Implants Prothèses (Pip), per aver venduto protesi al silicone difettose. Ma il processo a suo carico a Ravenna è stato sospeso a causa dell'irreperibilità dell'imputato. Mas infatti era stato arrestato in Francia a causa di una denuncia di guida in stato di ebbrezza in Costa Rica, ma dopo l'uscita dal carcere, sembra essere scomparso nel nulla. Nel processo di Ravenna 8 donne  – residenti tra Faenza e la Bassa Romagna, tra i 50 e gli 80 anni,- si sono costituite parte civile per chiedere il risarcimento dei danni fisici e morali subiti. Tra il 1999 e il 2002 le donne si erano sottoposte a interventi di chirurgia come conseguenza di operazioni per l’asportazione di un tumore al seno. Tutte le donne sono state richiamate per asportare le protesi Pip.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi