Teleromagna » 3 ottobre 2018

Daily Archives: 3 ottobre 2018

TG SERA del 03/10/2018

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

RIMINI: Deceduto l’anziano ustionato dall’esplosione di una bombola di gas

RIMINI: Deceduto l'anziano ustionato dall'esplosione di una bombola di gas Aveva ustioni sul 90% del corpo e non ce l'ha fatta il 75enne colpito dalla fiammata divampata dalla bombola del gas che stava tagliando con un flessibile. E' deceduto, dopo alcune ore di agonia, al Centro Grandi Ustionati di Cesena l'anziano che martedì a San Vito, nel riminese, nel garage di casa è stato investito dall'esplosione della bombola. I primi ad intervenire erano stati i passanti richiamati dalla deflagrazione e i carabinieri stanno indagando sulla vicenda.  

03/10/2018 A TUTTA BICI

Luca Guidotti e Stefano Montroni di Abus, a presentare, tra l'altro, anche il casco indossato da Valverde ai recenti Mondiali. E poi l'UP Calderara, una bella realtà giovanile che ci è venuta a trovare in studio. Da segnalare anche il collegamento telefonico con il CT azzurro Davide Cassani.

RIMINI: Rapina in villa, arrestate tre donne

RIMINI: Rapina in villa, arrestate tre donne Tre rapinatrici sono state arrestate dai carabinieri dopo un 'colpo' a casa di una coppia di anziani. E' successo sabato scorso quando i militari del nucleo radiomobile della Compagnia di Rimini hanno sorpreso, in flagranza di reato di rapina impropria, una 40enne di Coriano, una 18enne di Rieti e una 58enne di La Spezia, tutte già note alle forze dell'ordine per i loro precedenti di polizia. Probabilmente la 40enne di Coriano, conoscendo la zona. ha invitato le altre due in Romagna a Spadarolo, in un cascinale abitato solo da due anziani. Mentre la 18enne ha fatto da palo, le altre due, approfittando della distrazione dei proprietari seduti in giardino, sono entrate in casa e hanno iniziato a frugare nella camera da letto alla ricerca di denaro e oro. Dopo pochi minuti è arrivato il figlio della coppia che, notando in zona un'auto mai vista prima e il cancello e la porta di casa dei genitori aperti, ha chiamato il 112. Entrato in casa per controllare, è stato travolto dalle due donne che l'hanno spintonato violentemente facendolo cadere a terra. Il giudice ha convalidato l'arresto ordinando i domiciliari per la 40enne di Coriano, la 18enne è indagata a piede libero, mentre la 58enne di La Spezia è finita in carcere.

Tg Sport del 03/10/18

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

EMILIA-ROMAGNA: Blocco diesel euro 4, la Lega sulle barricate

EMILIA-ROMAGNA: Blocco diesel euro 4, la Lega sulle barricate “Dopo una commissione fiume, la Regione apre a una revisione della norma su stufe e camini ma conferma lo stop agli euro 4”. A dirlo è Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega Nord e firmatario del duplice emendamento – discusso per ore nel pomeriggio di ieri in commissione bilancio – per correggere le disposizioni contenute nel Piano aria integrato regionale (Pair 2020) su camini ed euro 4. “Ore e ore di dibattito, durante le quali la Lega ha mostrato la propria disponibilità al dialogo per convergere su posizioni meno impattanti per la popolazione, hanno portato a un risultato parzialmente incoraggiante che tuttavia non ci soddisfa sotto il profilo del blocco ai diesel euro 4. Il PD, che pure ha accolto la nostra proposta su stufe e camini, si è dimostrato, nell’attuazione della manovra anti smog e nelle limitazioni alla circolazione in ambito urbano, un partito che legifera senza cognizione di causa”. Da giorni segnaliamo come “bloccare le vetture euro 4 significhi creare un grave danno all’economia delle imprese, delle famiglie e di tutto il territorio”, aggiunge il capogruppo della Lega Alan Fabbri. “Come noto infatti, nella nostra regione una vettura su quattro è alimentata da motore euro 4 e, dunque, bloccare anche i veicoli con questo tipo di emissione, oltre a quelli con emissioni più inquinanti, significa bloccare intere città”.  A risentirne sono soprattutto “i lavoratori che utilizzano i mezzi commerciali per spostarsi: mezzi ancora recenti che la crisi non permette di sostituire e per i quali non è stato varato nessun piano di incentivi serio”, spiega ancora Fabbri. “La nostra proposta” – spiega Pompignoli – “era molto semplice e di buon senso: esentare da un lato i veicoli diesel euro 4 dalle limitazioni poste dal Pair alla circolazione nei centri abitati, con popolazione superiore ai 30.000 abitanti e, dall’altro, concedere in tutti i Comuni della Regione l’utilizzo saltuario di natura domestico-ricreativa di camini e focolari. Se è vero che la maggioranza ci ha dato ragione sul secondo aspetto, congelando l’emendamento e rinviandone l’approvazione all’Aula del 16 ottobre, è altrettanto vero che il Partito Democratico si è dimostrato intransigente, ma soprattutto irresponsabile, sullo stop ai veicoli euro 4 rifiutandosi di condividere e approvare un provvedimento che, a nostro giudizio, avrebbe potuto se non altro limitare i danni. Oltretutto, è bene ricordarlo, l’Emilia Romagna, diversamente dalle altre Regioni che nel 2017 hanno sottoscritto il nuovo accordo di bacino padano, ha anticipato di ben due anni l’adozione di misure straordinarie per il miglioramento della qualità dell’aria e ha disposto, in via eccezionale rispetto agli obiettivi di lungo periodo del PAIR 2020, lo stop ai diesel euro 4. Cosa che nessun’altra Regione ha fatto. Basti pensare che in Lombardia e Veneto, ci si ferma agli euro 3 e che ad oggi gli euro 4 posso circolare tranquillamente”. “Sia chiaro – continua Pompignoli – che non ci fermeremo qui. Ripresenterò l’emendamento in aula, nella speranza che questa maggioranza maturi un ripensamento non certo a beneficio della Lega, ma delle migliaia di emiliano romagnoli che, a causa di politiche sbagliate e adottate senza considerare le esigenze e la platea dei penalizzati, non possono più circolare liberamente col proprio autoveicolo.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi