Teleromagna » 30 novembre 2018

Daily Archives: 30 novembre 2018

CERVIA: É sano e salvo il 16enne scomparso da Rimini

CERVIA: É sano e salvo il 16enne scomparso da Rimini Dopo oltre trentasei ore di ricerche è stato ritrovato sano e salvo Lorenzo Pauri, il sedicenne di Rimini scomparso da ieri. Il giovane è stato individuato attorno alle 20 da una pattuglia della Municipale a Cervia, nel Ravennate, a pochi chilometri dalla sua città di residenza. Secondo quanto emerso sarebbe stato un allontanamento volontario, probabilmente a seguito della delusione derivante dalla bocciatura all'esame per il conseguimento della patente di guida per la moto . Pauri è stato riconsegnato alla famiglia e sarebbe in buone condizioni nonostante abbia passato la nottata all'addiaccio.

TG SERA del 30/11/2018

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

RAVENNA: Cagnoni trasferito, associazioni donne “E’ ingiusto, chiediamo i motivi” | VIDEO

RAVENNA: Cagnoni trasferito, associazioni donne “E’ ingiusto, chiediamo i motivi” | VIDEO Interpello in merito alle ragioni del trasferimento del detenuto Matteo Cagnoni. È questo l’oggetto della lettera che le associazioni Linea Rosa, Unione donne in Italia e Dalla parte dei minori, tutte costituitesi parti civili al processo per l’omicidio di Giulia Ballestri, hanno mandato al Dap, il dipartimento penitenziario che ha disposto lo spostamento del dermatologo, condannato in primo grado per l’uccisione della moglie, dalla Dozza di Bologna al carcere di Ravenna. Una copia è stata mandata anche al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, ed è prevista una raccolta firme per dare più forza alla causa. “Proviamo stupore e indignazione per questa decisione che riteniamo ingiusta e gravissima, un affronto alla memoria di Giulia”, scrivono. Nella missiva gli avvocati Lama, Miserocchi e Magnani, in rappresentanza delle associazioni, chiedono quali siano i motivi per cui al detenuto sia stato concesso un trasferimento poco usuale, accordato per i frequenti attacchi di panico di cui Cagnoni soffriva durante la detenzione a Bologna. “Può assumersi quindi che il carcere bolognese non soddisfi il principio dell’umanità della pena?”, chiedono al Dap. E ancora, si parla di una “violazione del principio territoriale della pena che favorisce il criterio di destinazione dei detenuti in istituti prossimi alle residenze delle famiglie”, dal momento che i famigliari del medico non risiedono a Ravenna, mentre in città vivono i parenti della vittima e i suoi figli, di cui Cagnoni ha perso la potestà genitoriale. In calce alla lettera, la richiesta di rivedere il provvedimento disponendo un nuovo trasferimento di Cagnoni.

Tg Sport del 30/11/18

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

FORLI’: Legambiente premia i Comuni Ricicloni, in vetta i territori del modenese | VIDEO

FORLI’: Legambiente premia i Comuni Ricicloni, in vetta i territori del modenese | VIDEO Comuni Ricicloni dell’Emilia Romagna sono stati premiati, giovedì, a Forlì durante l’Ecoforum organizzato da Legambiente in collaborazione con il Comune e Alea Ambiente. L’appuntamento si è svolto per la prima volta in Romagna per sottolineare l’importante percorso di trasformazione dei servizi di raccolta avviati nel comprensorio forlivese dai 13 comuni gestiti da Alea Ambiente, la nuova società in house. Durante l’evento sono stati forniti i dati relativi ai vari comuni della Regione e che pongono Tredozio, Castrocaro Terme e Terra del Sole e Modigliana e in cima alla lista dei comuni ricicloni a livello regionale. Tra i territori più avanzati proprio la bassa modenese che con il gestore AIMAG ha avviato già dal 2015 il modello di raccolta domiciliare con un risultato medio oltre l’80% di differenziata.  Aumenta anche il numero dei Comuni che hanno attivato la tariffazione puntuale, che il Piano regionale rifiuti prevede che sia obbligatoria entro il 2020.  Qualche considerazione, infine, sui territori che ancora non si muovono. Legambiente ha conferito la menzione negativa “Sacco nero” al Comune di Sogliano Al Rubicone, che arriva a malapena al 15% di raccolta differenziata. Invece tra i premiati, per i comuni sotto ai 5.000 abitanti, doppietta modenese con Camposanto (il 90,2%) davanti a San Possidonio (89,8%) e sempre Modena nei comuni fra i 5.000 e i 25.000 abitanti, c’è San Felice Sul Panaro (90,6%) e Medolla (89%); infine nei comuni oltre i 25mila abitanti, prima Carpi (83,7%), poi Parma (80,5). In tutti questi comuni c’è la raccolta differenziata porta a porta a tariffa puntuale.      

RAVENNA: Scontro furgone – bici, 87enne morto sul colpo | VIDEO

RAVENNA: Scontro furgone - bici, 87enne morto sul colpo | VIDEO Si conta un ennesimo incidente mortale sulle strade romagnole. Lo scontro avvenuto giovedì poco dopo le 19, a Conselice, nel Ravennate, ha visto coinvolti una bicicletta e un furgone. In sella al velocipede si trovava l’87enne Everardo Piancastelli, che a causa del forte impatto con il mezzo è stato scaraventato a terra perdendo la vita. Stando ad una sommaria ricostruzione, ancora da chiarire nei dettagli, il furgone, condotto da un 64enne del posto, ha colpito in pieno la bicicletta che in quel momento stava percorrendo la strada, forse poco visibile anche a causa della mancanza di illuminazione. Da acclarare anche se l’anziano aveva la dotazione di dispositivi luminosi previsti dopo il tramonto.  Una volta giunti sul posto, i sanitari del 118 affiancati dall’auto con il medico a bordo, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del ciclista. L’esatta dinamica dell’incidente è ora nelle mani dagli agenti della polizia municipale che oltre a bloccare la circolazione del traffico si sono occupati anche dei rilievi di rito. Il pm di turno ha disposto il sequestro di entrambi i mezzi coinvolti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi