Teleromagna » 4 dicembre 2018

Daily Archives: 4 dicembre 2018

CESENA: Qualità dell’aria, scattano le misure di emergenza | VIDEO

CESENA: Qualità dell’aria, scattano le misure di emergenza | VIDEO I dati parlano chiaro e dicono che non c’è più tempo da perdere. Le ultime ricerche in materia di riscaldamento globale dicono che, di questo passo, la temperatura media del globo terrestre crescerà più di 1 grado e mezzo entro il 2030 causando un aumento del livello del mare che potrebbe avere effetti catastrofici. Questo il motivo per cui è stato varato un piano europeo per il controllo dei cambiamenti climatici che, in sostanza, dice una cosa: tutti i paesi si devono impegnare a ridurre del 40% le emissioni di Co2. Un cambiamento che parte soprattutto dalle realtà locali, questo il motivo per cui il comune di Cesena si sta preparando a far approvare un nuovo piano energetico mirato ad una drastica riduzione dell’inquinamento. “Attualmente la città produce 541mila tonnella di co2 l’anno – ha spiegato l’assessore alla sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – l’obiettivo è di tagliare 216mila tonnellate entro il 2030 in linea con il patto dei sindaci sottoscritto già tre anni fa”. Nel frattempo però la situazione sembra peggiorare anziché il contrario, da tre giorni la città sta sforando i valori di Pm10 e sono quindi scattate le misure emergenziali anti smog. In particolare è previsto lo stop alla circolazione dei veicoli diesel euro 4 dalle 8.30 alle 18.30 in tutta l’area urbana. Altre limitazioni riguardano gli impianti di riscaldamento: le temperature medie nelle abitazioni dovranno essere abbassate fino a 19 gradi e non si potranno accendere stufe a meno che non rappresentino l unico sistema di riscaldamento. Questi provvedimenti resteranno in vigore fino al 6 dicembre, quando sarà emesso il prossimo bollettino sulla qualità dell’aria.

RIMINI: Schiaffi e sputi a un giocatore della sua squadra, Daspo di 2 anni per un tifoso

RIMINI: Schiaffi e sputi a un giocatore della sua squadra, Daspo di 2 anni per un tifoso Ha scavalcato la balaustra entrando in campo per sputare addosso a un giocatore della propria squadra di calcio, colpendolo poi anche con uno schiaffo. E’ accaduto a Gubbio durante una delle ultime partite del Rimini, persa per 3 a 0 dai biancorossi. Al termine dell’incontro i calciatori si sono recati sotto gli spalti, dove erano presenti circa 150 ultras impegnati a contestare la squadra a causa della brutta sconfitta. A quel punto è avvenuta l’invasione di campo da parte del tifoso, con la successiva aggressione. Episodio che non è sfuggito agli agenti della questura di Perugia che, dopo aver visionato le telecamere di sicurezza, hanno provveduto a punire il colpevole con il divieto di accesso alle manifestazioni sportive per due anni.

RIMINI: Evasione fiscale, l’ex patron di Valleverde a processo

RIMINI: Evasione fiscale, l'ex patron di Valleverde a processo Ancora guai in arrivo per Armando Arcangeli, fondatore dell'azienda di calzature Valleverde di Rimini. Qualche settimana fa la villa riccionese dell'imprenditore era stata venduta all'asta giudiziaria e il 10 dicembre Arcangeli tornerà in tribunale per rispondere all'accusa di evasione fiscale. Nelle dichiarazioni dei redditi dal 2009 al 2012 non avrebbe dichiarato introiti per oltre sei milioni di euro, per una presunta evasione di oltre due milioni e mezzo di euro. Vengono ora ad incrociarsi due processi paralleli per l'ex patron di Vallleverde alle prese con le accuse di bancarotta ed evasione fiscale.    

Pianeta Bianconero del 3 dicembre 2018

Pianeta Bianconero è il nuovo format dedicato al Cesena Calcio e al campionato di Serie D con approfondimenti, schede, analisi e nuove rubriche. Condotto da Luca Alberto Montanari, con la collaborazione di Laura Padovani alla postazione social e di Andrea Zanzi, Marco Rossi e Fulvio Zappatore, giornalisti di TR24. Pianeta Bianconero va in onda tutti i lunedì sera dalle ore 21 su Teleromagna Ch. 14. Perché il Cesena è la squadra che amiamo..! Seguici sulla pagina Facebook!

SAN MARINO: Rapporto sulle mafie, “Il Titano può diventare degli stranieri” | VIDEO

SAN MARINO: Rapporto sulle mafie, “Il Titano può diventare degli stranieri” | VIDEO È decisamente lungo l’elenco di operazioni antimafia che hanno riguardato la Repubblica di San Marino, messe in fila dall’ultimo rapporto della Fondazione Caponnetto. Clan di organizzazioni criminali sia italiane che straniere, i cui affari hanno riguardato molteplici ambiti: dal riciclaggio al traffico di droga e armi. Le chiusure di esercizi commerciali e i cambi di gestione dovuti alla crisi hanno aiutato le mafie in tutta la penisola. Un fenomeno che non ha schivato San Marino. Per questo il rapporto parla di “italianizzazione dei fenomeni criminali” sul Titano. E sempre della crisi potrebbero approfittarsene gli stranieri. Secondo la Fondazione Caponnetto, la Repubblica di San Marino dovrebbe creare l’Aisa, ovvero la Direzione Investigativa Antimafia concepita da Falcone.

BOLOGNA: Radiazione Venturi da albo medici, Pizza convocato dalla federazione

BOLOGNA: Radiazione Venturi da albo medici, Pizza convocato dalla federazione Il presidente dell'Ordine dei medici di Bologna, Giancarlo Pizza, è stato convocato il 13 dicembre a Roma dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri in merito al procedimento che ha portato alla radiazione dall'albo di Sergio Venturi, assessore regionale alla Sanità. La federazione ha convocato Pizza a seguito di un esposto già presentato da Venturi in merito al procedimento disciplinare aperto dall'Ordine di Bologna nei suoi confronti – per un provvedimento di due anni fa che consentiva la presenza in ambulanza dei soli infermieri specializzati – e che ha poi portato alla sua radiazione. Dopo l'incontro, si riunirà la commissione medica per decidere se archiviare il caso o, al contrario, aprire un procedimento disciplinare nei confronti di Pizza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi