Teleromagna » 28 dicembre 2018

Daily Archives: 28 dicembre 2018

FAENZA: Monossido di carbonio dal braciere, muore un 40enne

FAENZA: Monossido di carbonio dal braciere, muore un 40enne Un 40enne marocchino è morto nella notte di giovedì, intossicato dal monossido di carbonio all’interno della propria abitazione a Faenza. Il gas si è sprigionato da una stufa accesa per riscaldare la casa. Due persone, intervenute per aiutare l’uomo, sono state portate in ospedale. Intorno alle 20 è stato dato l’allarme, subito sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118. Il 40enne è stato trovato in gravi condizioni all’interno del bagno, dopo disperati tentativi di rianimarlo è stato trasportato con un codice di massima gravità in ospedale, ma il suo cuore ha ceduto.  

BOLOGNA: Tenta due rapine in pochi minuti ma viene messo in fuga

BOLOGNA: Tenta due rapine in pochi minuti ma viene messo in fuga Ha tentato due rapine in altrettanti bar in provincia di Bologna nel giro di pochi minuti, ma in entrambi i casi è stato messo in fuga dalle persone presenti all'interno. Ieri sera verso le 23 l'uomo, con il volto coperto, è entrato in un locale gestito da cinesi a Osteria Grande, frazione di Castel San Pietro Terme: qui una donna, alla cassa, gli ha mostrato un coltello e il rapinatore è scappato. Poco dopo a Ozzano Emilia è entrato in un secondo bar, sempre gestito da cinesi. In questo caso una donna si è messa a urlare e il bandito si è allontanato. Sono stati avvisati i carabinieri.

RAVENNA: Non si fermano all’alt, inseguiti e fermati dai carabinieri

RAVENNA: Non si fermano all’alt, inseguiti e fermati dai carabinieri Al segnale di ‘alt’ da parte dei carabinieri hanno accelerato tentando di far perdere le proprie tracce, ma nel giro di poco sono stati presi e interrogati. È l’epilogo di un pomeriggio movimentato in pieno centro a Ravenna. Erano circa le 18 di giovedì quando i militari hanno notato un’Audi A3 che percorreva via Venezia contromano. Ordinato lo stop, i due stranieri a bordo hanno seminato i carabinieri, per poi abbandonare l’auto e tentare la fuga a piedi per le vie della città. Uno dei due è stato beccato in un parcheggio, secondo i primi riscontri avrebbe avuto con sé un ingente quantitativo di contanti di provenienza sospetta. L’altra persona è stata rintracciata poche ore dopo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi