Teleromagna » 20 gennaio 2019

Daily Archives: 20 gennaio 2019

CALCIO: Rimini, salta la panchina di Leonardo Acori dopo il ko di Trieste

CALCIO: Rimini, salta la panchina di Leonardo Acori dopo il ko di Trieste Il Rimini cambia ancora allenatore: e così, dopo il passaggio di consegne tra Luca Righetti e Leo Acori avvenuto lo scorso 22 ottobre, il rendimento deficitario dei biancorossi ha convinto il presidente Giorgio Grassi a operare per la seconda volta in stagione l'esonero dell'allenatore che ieri aveva condotto una squadra infarcita di nuovi acquisti all'ennesimo ko stagionale in trasferta, il 2-0 patito per mano della Triestina. Il Rimini ha comunque assicurato che il nome del nuovo responsabile tecnico della prima squadra verrà comunicato nella giornata di domani.

ROMAGNA: Emergenza E45, servono 3 milioni per ripristinare la strada vecchia | VIDEO

ROMAGNA: Emergenza E45, servono 3 milioni per ripristinare la strada vecchia | VIDEO Servono 3 milioni di euro per ripristinare la vecchia strada alternativa all’E45. Parliamo della ex statale tiberina bis, che collega la provincia di Forlì-Cesena con quella di Arezzo e che potrebbe essere la prima soluzione praticabile per ripristinare la viabilità tra Romagna e Toscana dopo la chiusura dell’ormai famigerato ponte Puleto, posto sotto sequestro dalla Procura che lo ha ritenuto non sicuro. Questa la prima richiesta che i sindaci del territorio porteranno al Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli nel corso di un incontro programmato per martedì. Risorse che potrebbero essere reperite grazie a una procedura d’emergenza simile a quella attuata nei confronti del ponte Morandi a Genova. All’incontro parteciperanno anche rappresentanti del mondo dell’impresa e rappresentanti sindacali, per cercare di stringere i tempi su quella che si è da subito configurata come una vera e propria sciagura per il commercio e, in generale, la vita di tutte le comunità interessate. In attesa che si blocchi la situazione per quanto riguarda il viadotto, in mano all’autorità giudiziaria, l’unica cosa che si può fare è quindi lavorare per la riapertura della strada vecchia. Bonaccini, arrivato a Cesena giovedì, ha spiegato che il tratto romagnolo è già percorribile. Così non è per quello toscano. Il collegamento tra Canili di Verghereto e Valsavignone è infatti dismesso da circa 20 anni. Su questo sta lavorando anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che si dice pronto a fare la propria parte. Questo quindi è quanto verrà presentato al tavolo di Roma assieme, spiegano i sindaci, a una proposta di attivazione di sgravi fiscali per le imprese che, in questi giorni stanno vivendo momenti drammatici.

IMOLA: Con.Ami, si va verso il ricorso al Tar | VIDEO

IMOLA: Con.Ami, si va verso il ricorso al Tar  | VIDEO Si avvia verso il ricorso al Tar la vicenda delle nomine del nuovo cda del Con.Ami dopo la controversa assemblea di giovedì 17 gennaio dove la sindaca di Imola, Manuela Sangiorgi, ha votato unilateralmente i nomi da lei proposti, nel corso di una seduta alla quale erano presenti solo i primi cittadini di Castel San Pietro Terme e di Castel del Rio, Fausto Tinti e Alberto Baldazzi, oltre al sindaco di Sant’Agata sul Santerno Enea Emiliani in collegamento streaming. Una modalità ritenuta irregolare dai sindaci del consorzio che contestano l’assenza del numero legale di partecipanti, una scorretta interpretazione dell’articolo 2369 del codice civile cui si è appellata la Sangiorgi per risolvere uno stallo che durava ormai da mesi, e la violazione delle regole dello statuto del Con.Ami che prevedono che ogni candidatura sia sottoscritta da almeno cinque sindaci. Per queste ragioni i primi cittadini degli altri comuni del consorzio hanno fatto fronte comune contro le nomine volute dalla sindaca Sangiorgi e si dicono pronti a ricorrere al Tar.

CESENA: Risarcimento e messa alla prova per lo studente che ha imbrattato la fontana Masini | VIDEO

CESENA: Risarcimento e messa alla prova per lo studente che ha imbrattato la fontana Masini | VIDEO Risarcirà di quasi 6mila euro il Comune di Cesena per aver imbrattato la fontana Masini. Questo l’accordo che è stato raggiunto tra l’amministrazione e il giovane che, durante una festa di laurea, tenutasi lo scorso luglio, aveva macchiato lo storico monumento cittadino con della vernice rossa e blu. L’episodio, come ha raccontato lo studente, non era premeditato ed è stato frutto di un gesto goliardico fatto con troppa leggerezza. Ciononostante si è subito detto pronto ad assumersi le sue responsabilità. D’accordo col Comune quindi, ripagherà i costi di pulizia della fontana e quelli spesi per l’installazione delle nuove placche in bronzo poste ai suoi piedi. Oltre a questo, il giovane potrebbe essere messo a svolgere per un certo periodo lavori di pubblica utilità, così come previsto dal programma di Messa alla Prova. Riguardo a questo dovrà esprimersi il Tribunale di Forlì.

RAVENNA: “Il preside è gay” sui muri del liceo, Il preside “Lasciatela lì”

RAVENNA: "Il preside è gay" sui muri del liceo, Il preside "Lasciatela lì" “Resti lì come pietra d’inciampo per l’intelligenza umana”. Così ha scritto Gianluica Dradi, il preside del liceo scientifico Oriani di Ravenna in merito alla scritta “Il preside è gay” apparsa sul muro della scuola e che il responsabile dell’istituto ha deciso di non far rimuovere in modo che serva da esempio. E’ stato lo stesso Dradi a spiegare come è andata sulla sua pagina Facebook “Cio che offende – scrive il preside – non è la falsa attribuzione di una condizione, ma il fatto che uno studente del mio liceo l’abbia pensata come a un’offesa. Così, quando mi hanno fatto notare la scritta, ho deciso di non cancellarla in modo da trarne spunto per un messaggio educativo”. Dradi, spiega, ha già ricevuto diversi messaggi di stima per il gesto e l’appoggio di molti suoi alunni vecchi e nuovi.

AMICO E’ – 19/01/2019

Puntata dedicata al progetto forlivese di educazione stradale IES in cui il nostro Daniele Carloni ha sempre avuto un ruolo determinante. Quest'oggi ospitiamo 58 alunni delle classi prime medie dell'IC Valle del Montone di Castrocaro e Rocca San Casciano in rappresentanza dei 1350 alunni che attuano il nobile progetto educativo. Ospiti la Polizia Municipale, l'Aci e il Provveditorato agli studi a testimonianza che è realmente insieme che si ottengono grandi risultati per il futuro dei nostri figli😉

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi