Teleromagna » 9 febbraio 2019

Daily Archives: 9 febbraio 2019

TG SERA DEL 09/02/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

CALCIO: Tutto facile per il Cesena col Santarcangelo, è 3-0 all’Orogel Stadium

CALCIO: Tutto facile per il Cesena col Santarcangelo, è 3-0 all'Orogel Stadium Comodo successo per il Cesena nel derby casalingo col Santarcangelo: all'Orogel Stadium finisce 3-0 per la squadra di mister Beppe Angelini che allunga nuovamente sul +11 su di un Matelica che domani sarà ospite dell’Avezzano. Passano appena 30 secondi di gioco e subito i bianconeri sbloccano la partita col baby Campagna che supera Battistini con una conclusione vellutata. La risposta del Santarcangelo arriva all'8' con la traversa colta da Peroni ad Agliardi battuto ma appena due minuti più tardi arriva il raddoppio dei padroni di casa con Tortori che sfrutta un'azione di prepotenza di Munari e insacca per la seconda volta. Il primo tempo scivola via senza alcun patema, anzi, il tris è solo sfiorato col colpo di testa di Noce sventato da Battistini al 35'. Non cambia l'antifona in una ripresa dove il Cesena manda in gol anche Jacopo Fortunato, conclusione vincente su assist di Alessandro al 57'. È la rete della staffa che consente al Cesena di risparmiare energie in vista del match di mercoledì sera di Forlì, la sfida del "Morgagni" contro i biancorossi.

RIMINI: Minacce di morte alla moglie, 42enne marocchino verrà espulso

RIMINI: Minacce di morte alla moglie, 42enne marocchino verrà espulso A Rimini, un marocchino 42enne è stato arrestato nella tarda serata di venerdì mentre cercava di entrare con la forza nella casa della moglie, una foggiana di 47 anni. La donna aveva già ricevuto negli anni svariate minacce di morte da parte del marito. Per questo, nell’ultimo periodo, la moglie aveva avviato le pratiche per la separazione, facendo perdere all’uomo il permesso di soggiorno. L’ultima delle intimidazioni è arrivata proprio nella serata di venerdì. L’uomo avrebbe telefonato alla donna per avvisarla che si sarebbe recato a casa sua per ucciderla. La coniuge ha dunque denunciato il fatto ai carabinieri, i quali si sono tempestivamente recati presso la sua abitazione. Giusto il tempo di arrivare sul luogo che gli agenti si sono imbattuti nel marito che cercava di forzare l’ingresso. A niente è valsa la resistenza del 42enne, il quale è già stato processato sabato mattina per direttissima ed è in attesa dell’allontanamento dal territorio nazionale.  

Tg Sport del 09/02/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

RICCIONE: Accoltellati al ristorante, fermate 4 persone

RICCIONE: Accoltellati al ristorante, fermate 4 persone I Carabinieri di Riccione hanno identificato e posto in stato di fermo quattro giovani ritenuti responsabili dell'aggressione e dell'accoltellamento di due 23enni originari di Gradara, nel Pesarese, avvenuti la scorsa notte intorno all'una nei pressi di un locale di Riccione sulla Riviera Romagnola. A quanto appreso, i quattro – di etnia Sinti e abitanti a Coriano sulle colline riminesi – avrebbero avvicinato i due giovani a bordo di un'auto fuori dal locale 'La Mulata' e intimato loro di consegnare il denaro che avevano con sé. Al diniego opposto dai 23enni, l'aggressione conclusa con dei fendenti che hanno ferito gravemente i due, poi soccorsi dai sanitari del 118 e condotti all'Ospedale di Rimini dove sono stati operati e dove si trovano ora in prognosi riservata. Sono in corso, nella caserma di Riccione, gli interrogatori dei quattro identificati da parte dei Carabinieri i quali, coordinati dal Pm, Paolo Gengarelli, proseguono le indagini per verificare se vi siano altre persone coinvolte.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi