Teleromagna » 7 marzo 2019

Daily Archives: 7 marzo 2019

RIMINI: Gip archivia denuncia di Giulia Sarti, “Accusa infondata” | VIDEO

RIMINI: Gip archivia denuncia di Giulia Sarti, “Accusa infondata” | VIDEO Accusa infondata. Così l’ufficio del Gip del tribunale di Rimini ha archiviato mercoledì la denuncia per appropriazione indebita mossa dall’onorevole Giulia Sarti nei confronti dell’ex compagno Andrea Bodgan Tibusche. La vicenda fa riferimento al caso dei mancati rimborsi di alcuni esponenti del Movimento 5 stelle che nel 2018 ha travolto anche l’attivista riminese. Sarti si è da sempre difesa scaricando tutta la colpa sull’ex. Ma per il giudice non vi è stata alcuna appropriazione indebita da parte del giovane. Il decreto di archiviazione precisa poi come sia da individuare nelle chat ciò che ha spinto Sarti a denunciare Tibusche. In un messaggio la deputata scrive che glielo hanno consigliato i portavoce del Movimento con lo scopo di salvarsi la faccia. Nessun raggiro da parte dell’ex compagno. È quanto afferma il Gip, secondo il quale quest’ultimo era autorizzato ad effettuare bonifici tramite il conto corrente di Sarti. Transazioni che quest’ultima aveva modo di controllare. La deputata, poco prima dell’archiviazione, aveva detto che non si sarebbe dimessa in attesa che si concludesse il procedimento dei probiviri. “Non mi sono intascata un centesimo e ho restituito 170mila euro”, ha scritto su Facebook. La difesa di Tibusche intanto, oltre ad esprimere soddisfazione per il provvedimento del Tribunale, sta valutando le prossime mosse. Probabilmente un’azione civile nei confronti della cinquestelle per chiedere un risarcimento danni.

CESENA: Pizzarotti in città per lanciare Valletta sindaco | VIDEO

CESENA: Pizzarotti in città per lanciare Valletta sindaco | VIDEO Entra nel vivo a Cesena la campagna elettorale in vista delle amministrative. Ieri sera Federico Pizzarotti è arrivato in città a sostegno del candidato sindaco Vittorio Valletta.    Sostenibile, partecipata e accogliente. Sono questi i tre obiettivi di Vittorio Valletta che si candida a sindaco di Cesena sostenuto da Italia in Comune e Cesena Siamo noi. A sostenerlo è arrivato in città Federico Pizzarotti, il sindaco di Parma, ex Movimento 5 Stelle, leader del nuovo partito che si rifà al civismo dei primi cittadini.

RAVENNA: Violentata e filmata, a giudizio l’ex calciatore e l’amico

RAVENNA: Violentata e filmata, a giudizio l’ex calciatore e l’amico Sono stati rinviati a giudizio il 26enne rumeno e il 27enne di origine senegalese ex calciatore del Ravenna che nella notte tra il 5 e il 6 ottobre 2017, secondo l’accusa, violentarono e filmarono una 18enne in un appartamento in centro a Ravenna. Stando alle indagini della squadra mobile allora coordinate dai pm Angela Scorza e Alessandro Mancini, la ragazza, che aveva abusato di alcol in un locale, era stata trascinata nell’abitazione in uno stato di incoscienza, messa sotto la doccia fredda e costretta a bere caffè. A quel punto, mentre il rumeno ne abusava su un divano, la scena era stata ripresa con il cellulare dell’altro giovane, che nel frattempo aveva trattenuto l’amica della ragazza per un braccio, impedendole di intervenire. I due erano finiti in carcere ma poi rimessi in libertà perché secondo il Tribunale del riesame non c’era stata alcuna violenza sessuale e la ragazza era stata consenziente. Interpretazione ora ribaltata dal giudice per l’udienza preliminare Andrea Galanti. La Procura, infatti, ha insistito sul fatto che la giovane fosse in una condizione di inferiorità fisica e psichica e che si sia trattato, in sostanza, di violenza sessuale aggravata.

FERRARA: Armi da taglio e forbici da 23 cm, indagato quarantaquattrenne

FERRARA: Armi da taglio e forbici da 23 cm, indagato quarantaquattrenne Un quarantaquattrenne nigeriano è indagato per porto d’armi ed oggetti atti ad offendere. I carabinieri, nell’ambito del servizio straordinario di controllo del territorio, hanno fermato l’uomo mentre discuteva animatamente con un altro extracomunitario nei pressi di Piazzale Stazione. Da quanto emerge dalla ricostruzione delle forze dell’ordine, il motivo del diverbio sarebbe una somma di denaro pari a 500 euro sottratta dal quarantaquattrenne. Nel corso degli accertamenti, i carabinieri hanno constatato che il nigeriano aveva con sé un arma da taglio e un paio di forbici lunghe 23 centimetri. L’uomo non ha saputo dare spiegazioni in merito. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi