Teleromagna » 14 marzo 2019

Daily Archives: 14 marzo 2019

TG SERA del 14/03/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

CESENA: 88enne investito e ucciso da una donna a Cesenatico

CESENA: 88enne investito e ucciso da una donna a Cesenatico Un uomo di ottantotto anni, Giuliano Borgioli, è morto in ospedale a Cesena dove era giunto in condizioni disperate a seguito dell'incidente stradale che lo ha visto coinvolto a Cesenatico attorno alle 15.30. Secondo quanto emerso l'anziano stava attraversando la strada in un tratto senza strisce pedonali quando è stato investito da una Smart condotta da una trentaseienne originaria della provincia di Ferrara. L'impatto, violentissimo, ha scaraventato il corpo dell'uomo a diversi metri di distanza. Immediati i soccorsi, la vittima è stata ricoverata in codice rosso all'ospedale Bufalini dove è spirata circa un'ora dopo. Per i rilievi è intervenuta la polizia locale. Il sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli, ha espresso le condoglianze dell'intera città.

ROMAGNA: Vaccini, l’assessore Venturi critica Rimini, ‘fare meglio’

ROMAGNA: Vaccini, l'assessore Venturi critica Rimini, 'fare meglio' 'Trenta casi di morbillo, situazione che desta preoccupazione' "Oggi siamo sopra al 95% di copertura vaccinale in tutti i territori, fuorché Rimini che ha fatto passi da gigante, ma bisogna che l'azienda sanitaria si occupi molto di quello che ancora deve fare. Perché ci sono ancora persone immunodepresse che si prendono il morbillo e rischiano moltissimo. Bisogna che la facciamo finita: ci sono problemi di sanità pubblica e li deve affrontare l'azienda sanitaria". Così l'assessore alla Sanità della Regione Emilia-Romagna Sergio Venturi ha risposto, a margine di una conferenza stampa in viale Aldo Moro, a una domanda sulla copertura vaccinale e sui casi di morbillo registrati in alcune province. "Oggi siamo in una situazione di vergogna mondiale, non c'è un altro Paese evoluto che ha i casi di morbillo che abbiamo noi – ha spiegato – Gli Stati Uniti considerano l'Italia un Paese pericoloso per la salute. Ci vogliamo rendere conto? Sul morbillo non possiamo parlare di situazione di emergenza, perché nel 2017 abbiamo avuto 6mila casi in questo Paese. Quindi figuriamoci. Ma 30 casi di morbillo in Emilia-Romagna – ha concluso Venturi riferendosi a questi primi mesi dell'anno – è comunque una situazione che desta preoccupazione. E non è un caso che siano a Rimini, perché c'è una bassa copertura e non c'è ancora l'immunità di gregge".

CONNESSIONI S1-07 – 15/12/2018

Connessioni 2018 – 7^ puntata – Programma dedicato alle azioni di solidarietà attivate per sostenere il prossimo e lo sviluppo sociale. Raccontiamo le storie, i fatti e le persone in un susseguirsi di connessioni per descrivere la rete sociale che diventa espressione della nostra cultura. In questa puntata si parla di medicina riabilitativa con Lokomat, un esoscheletro tecnologico donato da Fondazione Fruttadoro Orogel alla competente U.O. dell'ospedale di Cesenatico. Si parla poi di corretta alimentazione con i giovani del Cesena Calcio.

BOLOGNA: Bancarotta Rimini Yacht, 12 condanne

BOLOGNA: Bancarotta Rimini Yacht, 12 condanne Dodici condanne a Bologna nel processo sulla bancarotta di Rimini Yacht, la società di imbarcazioni di lusso fondata da Giulio Lolli, l'imprenditore tutt'ora in carcere in Libia. A giudizio c'erano persone accusate in concorso con lui, che all'epoca patteggiò, di aver distratto fondi per svariati milioni dai conti della società fallita nel 2010. Si tratta di presunti prestanome, commercialisti, amministratori di altre società e membri del collegio sindacale. E' di cinque anni e sei mesi la pena più alta stabilita, per il broker nautico Gianluca Giovannini, mentre la moglie Graziella Zanotti ha avuto una condanna a tre anni e quattro mesi ed entrambi sono stati condannati a pagare 4,4 milioni al fallimento. Le pene per gli altri 11 imputati vanno da un minimo di due anni a un massimo di quattro. Per sei posizioni i giudici hanno ritenuto di escludere l'aggravante del danno patrimoniale di rilevante gravità ed hanno disposto che dieci imputati paghino cifre che vanno dai 49mila euro ai 2,9 milioni al fallimento. Due le assoluzioni. 

BOLOGNA: Bancarotta Rimini Yacht, 12 condanne

BOLOGNA: Bancarotta Rimini Yacht, 12 condanne Dodici condanne a Bologna nel processo sulla bancarotta di Rimini Yacht, la società di imbarcazioni di lusso fondata da Giulio Lolli, l'imprenditore tutt'ora in carcere in Libia. A giudizio c'erano persone accusate in concorso con lui, che all'epoca patteggiò, di aver distratto fondi per svariati milioni dai conti della società fallita nel 2010. Si tratta di presunti prestanome, commercialisti, amministratori di altre società e membri del collegio sindacale. E' di cinque anni e sei mesi la pena più alta stabilita, per il broker nautico Gianluca Giovannini, mentre la moglie Graziella Zanotti ha avuto una condanna a tre anni e quattro mesi ed entrambi sono stati condannati a pagare 4,4 milioni al fallimento. Le pene per gli altri 11 imputati vanno da un minimo di due anni a un massimo di quattro. Per sei posizioni i giudici hanno ritenuto di escludere l'aggravante del danno patrimoniale di rilevante gravità ed hanno disposto che dieci imputati paghino cifre che vanno dai 49mila euro ai 2,9 milioni al fallimento. Due le assoluzioni. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi