Teleromagna » 21 marzo 2019

Daily Archives: 21 marzo 2019

Tg Sport del 21/03/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

RIMINI: Fiere, crescono i ricavi per IEG, +22,2% a 159,7 mln

RIMINI: Fiere, crescono i ricavi per IEG, +22,2% a 159,7 mln Il consiglio di amministrazione di Italian Exhibition Group ha approvato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.  IEG, che gestisce le fiere di Rimini e Vicenza, ha chiuso l'anno con un utile netto consolidato a 10,8 milioni di euro, in aumento del 17,9% rispetto al 9,2 del 2017. I ricavi totali sono risultati 159,7 milioni in crescita di 29 rispetto all'anno precedente, mentre si consolida a 30,8 milioni il dato EBITDA (nel 2017 ammontava a 23,2 milioni). Il consiglio ha proposto un dividendo lordo per azione di 18 centesimi. Al 31 dicembre 2018 la posizione finanziaria netta del gruppo IEG è stata pari a 68,9 milioni di euro, contro i 51,3 del 2017. "La crescita dell’indebitamento, peraltro inferiore alle attese – si legge in una nota – è dovuta alla politica di acquisizioni nel settore degli allestimenti in Italia e negli Stati Uniti e all’inserimento in PFN di potenziali debiti per put option legati alle acquisizioni".

RAVENNA: Giornata contro le mafie, tripudio di giovani e colori | VIDEO

RAVENNA: Giornata contro le mafie, tripudio di giovani e colori | VIDEO Centinaia di persone hanno preso parte alla 24esima edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si è tenuta a Ravenna, scelta quest’anno per rappresentare l’Emilia-Romagna. L’appuntamento, organizzato da Libera e da Avviso Pubblico, ha visto prima un corteo che da piazza del Popolo ha raggiunto i giardini pubblici e poi, all’interno del parco, dopo i saluti istituzionali, le testimonianze dei familiari e la lettura dei nomi delle circa mille vittime. Tra i partecipanti, studenti, associazioni, parrocchie e amministratori pubblici. In prima linea anche Margherita Asta, che nella strage di Pizzolungo avvenuta nel 1985 per colpire il giudice Carlo Palermo, perse la madre Barbara e i fratellini Salvatore e Giuseppe.

Via Emilia bis, Rossi e Lattuca intenzionati a riaprire un dialogo con Forlì

Via Emilia bis, Rossi e Lattuca intenzionati a riaprire un dialogo con Forlì Torniamo oggi a parlare del tema infrastrutture, dopo il nostro focus di ieri sul collegamento veloce tra Cesena e Forlì, il tema entra nel dibattito della campagna elettorale.    Sembrano entrambi determinati a riaprire un confronto sul tema infrastrutture con il prossimo sindaco di Forlì Enzo Lattuca e Andrea Rossi, candidati a primo cittadino di Cesena alle prossime amministrative. Il tema è quello del mettere a sistema la tangenziale di Forlì e la secante di Cesena, incredibilmente lasciate scollegate.  Nel filmato le parole dei candidati di centrodestra e centrosinistra.

RIMINI: Irpef, scontro tra sindacati e Comune, aumenti per le fasce medie | VIDEO

RIMINI: Irpef, scontro tra sindacati e Comune, aumenti per le fasce medie | VIDEO Porte sbattute all’incontro di mercoledì tra i sindacati e l’amministrazione comunale di Rimini sul tema Irpef. I rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil se ne sono andati affermando di avere ricevuto “attacchi personali” dall’assessore Gian Luca Brasini. Uno scontro in cui ognuno è rimasto delle proprie posizioni. Per i sindacalisti la recente correzione del regolamento sull’addizionale peggiora la situazione, perché farà pagare ancora di più alle fasce di reddito medio. L’emendamento è stato presentato nella stessa giornata alla stampa dai capigruppo della maggioranza e prevede un aumento delle esenzioni a tutti coloro che avranno un reddito al di sotto dei 15mila euro e non più 10mila. Si tratta di 56mila riminesi. Il gruppo più consistente di contribuenti riminesi è quello che ha un reddito tra i 15 e i 28mila euro. A questi verrà applicata un’aliquota dello 0,66 percento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi