Teleromagna » 23 marzo 2019

Daily Archives: 23 marzo 2019

TG SERA del 23/03/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

RIMINI: Morto il bimbo di due anni coinvolto in un’incidente stradale

RIMINI: Morto il bimbo di due anni coinvolto in un'incidente stradale Ha lottato per quattro giorni contro la morte ma purtroppo non ce l'ha fatta il bimbo di due anni rimasto coinvolto nei giorni scorsi in un incidente stradale a Rimini. Il piccolo era a bordo di una vettura insieme alla mamma quando l'auto si è scontrata frontalmente con un'altra auto. I sanitari avevano subito riscontrato la gravità per il bimbo che era stato trasportato in elicottero all’ospedale Bufalini di Cesena con un codice di massima gravità. Sabato pomeriggio la notizia del decesso.

Tg Sport del 23/03/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

Tg Sport del 23/03/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

BOLOGNA: Precipitano dall’ottavo piano, morti due ragazzini

BOLOGNA: Precipitano dall’ottavo piano, morti due ragazzini Tragedia sabato mattina a Bologna. Due ragazzini sono morti dopo essere precipitati dall'ottavo piano di un palazzo in una zona periferica della città, in via Quirino di Marzio, intorno alle 10. Secondo i primi riscontri si tratta di un 14enne e un 11enne. Subito sono arrivati sul posto polizia e sanitari, ma i tentativi di salvarli sono risultati vani. Sono ancora sconosciute le cause di quanto accaduto, le forze dell’ordine indagano sulla drammatica vicenda. I residenti sono sotto choc dopo aver visto i due corpi sull'asfalto. I due cadaveri sono stati notati da diverse persone che abitano nei condomini delle vicinanze. Il luogo della tragedia è una sorta di cortile interno, una rientranza di via Di Marzio che conduce a vari numeri civici dei palazzoni di questa zona popolare della periferia ovest del capoluogo emiliano. Nell'area diversi agenti della Polizia. "Ero con un amico quando li abbiamo visti, lui ha chiamato l'ambulanza". È il racconto di un residente, Franco Pizzuti, uno dei primi ad accorgersi della presenza dei corpi di due ragazzini sull'asfalto in un'area interna di via Quirino di Marzio, a Bologna. I due, 14 e 11 anni, sono caduti dopo un volo dall'ottavo piano di cui ancora non si conoscono le cause. Quando è arrivato il personale sanitario, racconta il testimone, sono iniziate le manovre per rianimarle. "Ma poi gli infermieri si sono messi le mani nei capelli". (foto bolognaindiretta.it)

CESENA: Topi, insetti e sporcizia. Ispezione a sorpresa al centro accoglienza | VIDEO

CESENA: Topi, insetti e sporcizia. Ispezione a sorpresa al centro accoglienza | VIDEO Degrado, norme igienico sanitarie insufficienti e presenza di topi e blatte. Questa la denuncia fatta dall’associazione Romagna Migrante ai danni di una struttura di accoglienza a Macerone di Cesena che, dopo l’ispezione dell’Asl, potrebbe essere costretta a chiudere.   C’è nervosismo al centro di accoglienza di Macerone, gestito dalla Croce Oro,  dopo il sopralluogo effettuato da Asl e Polizia Municipale che ha evidenziato problemi di natura igienico sanitaria nella struttura che, a questo punto, potrebbe essere costretta a chiudere. A renderlo noto è stato il comune di Cesena che ha ricevuto una segnalazione da Romagna Migrante. L’associazione da più di un anno ha aperto uno sportello d’ascolto raccogliendo numerose segnalazioni che riguardano le strutture gestite dalla Croce Oro, non solo a Macerone, ma anche a Ribano e a Borghi. Ne è emerso un quadro che parla di degrado e di inosservanza delle più elementari norme igienico sanitarie, con scarsità di cibo, mancanza del riscaldamento e presenza di topi e insetti nelle camere da letto documentati anche da immagini pubblicate poi dal Corriere di Romagna. “Foto sospette – replicano i gestori del centro – create ad arte da Romagna Migrante, contro la quale valuteremo se rivolgerci nelle sedi opportune”. Nel frattempo anche in comune continua il dibattito per quanto riguarda la gestione della nuova accoglienza, che deve fare i conti con il decreto sicurezza del ministro dell’Interno Salvini. Il bando della prefettura per assegnare i nuovi centri sembra non aver riscosso molto successo, tanto che è stata concessa una proroga di un mese alla(diciamo così) “vecchia gestione”. Così come ha confermato l’assessore Benedetti in consiglio comunale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi