Teleromagna » 23 marzo 2019

Daily Archives: 23 marzo 2019

CESENA: Si schiantò con l’auto contro un bus, morta dopo 17 giorni

CESENA: Si schiantò con l’auto contro un bus, morta dopo 17 giorni Non ce l’ha fatta Rita Fabbiani, maestra 47enne vittima di un incidente sulla via Emilia a Cesena lo scorso 6 marzo. Ne ha dato notizia venerdì il sindaco di Savignano sul Rubicone, Filippo Giovannini, che ha affidato al web un ricordo affettuoso della donna, insegnante nella scuola primaria della frazione di Fiumicino. Quella tragica mattina, intorno alle 7.30, la donna era partita da poco dalla casa di Cesena in direzione Savignano, quando a bordo del suo Fiat Doblò è andata a schiantarsi contro un autobus di linea in sosta alla fermata. Dai primi riscontri non sembrava viaggiasse a velocità sostenuta, ma le sue condizioni sono apparse molto gravi da subito. A nulla sono valse le cure in ospedale, la donna non si è più ripresa. La famiglia ha deciso di donare gli organi.  

BOLOGNA: Parla De Castro “Zingaretti ha scelto Calenda, non mi candido”

BOLOGNA: Parla De Castro "Zingaretti ha scelto Calenda, non mi candido" "Lascio spazio a chi può interpretare meglio questa fase" "È evidente che la scelta di indicare Calenda come capolista mi ha messo nelle condizioni di non ricandidarmi". Lo dice l'europarlamentare del Pd Paolo De Castro in un'intervista al Corriere della Sera. "Ho sentito Calenda e gli ho detto che gli darò una mano in campagna elettorale. Non c'è da parte mia nessun astio. Ma è evidente che se Zingaretti mi avesse chiesto il sacrificio di rimandarmi per la terza volta a Bruxelles io non avrei detto di no perché non sono una persona che si tira indietro", dichiara De Castro. Adesso "torno volentieri alle mie cose, a Bologna, dove ci sono Nomisma e gli amici del centro studi con cui ho collaborato. Così lascerò spazio a chi può interpretare meglio questa fase del Pd con l'arrivo di Zingaretti". Parlando del Pd, "mi fa piacere che finalmente si sia messa in moto un po' di speranza", osserva De Castro. "Io in passato avevo dato una mano a Renzi.All'inizio mi piaceva poi purtroppo è diventato antipatico con certi suoi atteggiamenti. Ma delle sue politiche condividevo tutto". 

RAVENNA: Rilevata la presenza del lupo nelle pinete litoranee | FOTO

RAVENNA: Rilevata la presenza del lupo nelle pinete litoranee | FOTO Nel ravennate il reparto Carabinieri per la biodiversità ha rilevato con certezza la presenza del lupo nella riserva naturale demaniale “Pineta di Ravenna”. Una novità assoluta ma non inattesa. Gli addetti ai lavori, infatti, sostengono che le pinete litoranee “svolgono egregiamente il ruolo ecologico di corridoi per la fauna, facilitandone la diffusione in un territorio altrimenti del tutto antropizzato”. C’è una testimonianza fotografica, confermata da diversi esperti a livello nazionale, che attesta la presenzialità della specie nelle pinete di Luigi Rava. Non è la prima volta che un lupo si aggira intorno ai litorali del ravennate. Tuttavia era da diversi anni che questo ospite mancava all’appello.

RAVENNA: Oil & gas, i sindacati chiedono incontro con Giorgetti

RAVENNA: Oil & gas, i sindacati chiedono incontro con Giorgetti I sindacati Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil della provincia di Ravenna hanno inviato una lettera al sottosegretario Giancarlo Giorgetti per chiedere un incontro ufficiale in occasione dell'inaugurazione di Omc 2019, l'evento dedicato al settore delle estrazioni oil & gas previsto nella città bizantina dal 27 al 29 marzo. Le associazioni sindacali premono per un confronto "al fine di esporre – si legge nel testo – le forti criticità che la conversione in legge del D.L. Semplificazione ha prodotto nel nostro settore e nel nostro territorio a seguito della moratoria di 18 mesi sulle attività di esplorazione e coltivazione dei giacimenti di idrocarburi. Siamo consapevoli che il processo di transizione verso le energie rinnovabili sia ineludibile, ma crediamo che ciò possa e debba avvenire anche con l'utilizzo delle importanti risorse che il nostro paese possiede, come il gas estratto nel nostro mare. Lo stop imposto rischia di affossare un comparto che stava mostrando segni evidenti di ripresa sia in termini di investimenti che di occupazione, rischiamo – e si conclude – di perdere un settore della nostra economia che possiede grandi competenze e che produce ricchezza a livello locale e nazionale".

BOLOGNA: Scappa dall’asilo e sale sull’autobus, bimbo di 5 anni ritrovato all’Ippodromo

BOLOGNA: Scappa dall'asilo e sale sull'autobus, bimbo di 5 anni ritrovato all'Ippodromo Un bimbo di 5 anni, venerdì pomeriggio a Bologna, si è allontanato appena uscito dall'asilo, ma è stato ritrovato dalla sorella maggiore che, salita a bordo di una volante della polizia, ha dato una mano nelle ricerche. Gli agenti lo ha individuato nei pressi dell'Ippodromo in zona Corticella, in periferia a Bologna. Secondo una prima ricostruzione, uno zio e la sorella erano andati a prendere il piccolo alla scuola materna in via Barbieri. Mentre stavano parlando con la maestra, il bimbo, dicendo di andare in bagno a lavarsi le mani, si è allontanato a piedi. I parenti si sono accorti subito che era sparito e hanno chiamato il 113. Ipotizzando che potesse essere salito su un autobus, come sembra fosse abituato a fare insieme alla famiglia, gli agenti hanno allertato Tper per una verifica sulle linee dei mezzi in circolazione in zona. Del piccolo, però, non c'era traccia e così la sorella, per aiutare nelle ricerche, ha seguito la polizia. Un'ora più tardi, dopo diversi passaggi in zona, il bambino è stato visto nei pressi dell'Ippodromo e immediatamente raggiunto. Gli agenti e la sorella lo hanno riaccompagnato dai genitori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi