Teleromagna » 9 aprile 2019

Daily Archives: 9 aprile 2019

RAVENNA: Crisi Cmc, piano concordatario in tribunale, sindacati soddisfatti | VIDEO

RAVENNA: Crisi Cmc, piano concordatario in tribunale, sindacati soddisfatti | VIDEO Dopo aver depositato al tribunale di Ravenna il piano e la proposta di concordato, approvati dalla assemblea di Cmc il 30 marzo – la Cooperativa Muratori e Cementisti aspetta l’ok dei creditori. Nel frattempo segnali positivi a cominciare da Anas per la ripartenza dei cantieri siciliani della cooperativa ravennate. Il Piano e la proposta prevedono la continuità aziendale di Cmc e il soddisfacimento integrale dei creditori in due anni, mentre i titolari di sfp (strumenti finanziari partecipativi) avranno modo di rientrare fino al 2030.  

CARTELLINO GIALLO 08/04/2019

A Cartellino Giallo un SUPER OSPITE… SEBASTIANO ROSSI! Insieme all'ex super portierone del Milan ci saranno naturalmente i nostri mitici tifosi Luca Mastrangelo e Stefano Ravaglia che sarà felice di rivedere uno dei suoi idoli che gli darà manforte per zittire il prorompente Gaddo Gaddoni! E tu sei pronto ad una scorpacciata di divertimento, gag, sfottò, diatribe deliranti e rubriche ironiche?!  Ecco la 23° puntata del format satirico sul calcio più irriverente della TV! Il tutto supervisionato e controllato al VAR dal direttore di gara Riccardo Girardi, spalleggiato dalla bellissima Veronica Bagnoli!

RIMINI: Processo Aeradria, cancellata assoluzione per Fabbri e Vitali | VIDEO

RIMINI: Processo Aeradria, cancellata assoluzione per Fabbri e Vitali | VIDEO Colpo di scena nel processo sul crac di Aeradria, la società che un tempo gestiva l’aeroporto di Rimini. La Corte d’appello di Bologna ha accettato il ricorso del pm che aveva impugnato il proscioglimento degli ex presidenti della Provincia di Rimini Nando Fabbri e Stefano Vitali. In primo grado il gup aveva deciso il non luogo a procedere per entrambi, per i quali sembrava dunque finito l’incubo giudiziario. La decisione dei magistrati bolognesi ribalta ora le carte in tavola e i due finiranno a processo. Fabbri era entrato nei fascicoli della Procura con l’accusa di truffa ai danni dello Stato; Vitali per quella di concorso in bancarotta. Nel frattempo è in fase di dibattimento presso il Tribunale di Rimini il filone principale dell’inchiesta, quello che vede imputati i nomi illustri di Alberto Ravaioli, Andrea Gnassi, Lorenzo Cagnoni e Manlio Maggioli, accusati a vario titolo per bancarotta fraudolenta in concorso, truffa ai danni dello Stato e abuso d’ufficio. Nel processo rientrava già Stefano Vitali al quale potrebbe essere contestato ora il nuovo capo d’imputazione. La sentenza è prevista per l’autunno. Caso diverso invece per Nando Fabbri che, con l’annullamento della prescrizione, potrebbe non aggregarsi al processo già avviato a Rimini. Per lui potrebbe aprirsi un filone a parte.

Pianeta Bianconero del 8 aprile 2019

Pianeta Bianconero è il nuovo format dedicato al Cesena Calcio e al campionato di Serie D con approfondimenti, schede, analisi e nuove rubriche. Condotto da Luca Alberto Montanari, con la collaborazione di Laura Padovani alla postazione social e di Andrea Zanzi, Marco Rossi e Fulvio Zappatore, giornalisti di TR24. Pianeta Bianconero va in onda tutti i lunedì sera dalle ore 21 su Teleromagna Ch. 14. Perché il Cesena è la squadra che amiamo..! Seguici sulla pagina Facebook!

BOLOGNA: Base ‘Ndrangheta in città, arrestate 31 persone con l’operazione “Rimpiazzo”

BOLOGNA: Base ‘Ndrangheta in città, arrestate 31 persone con l’operazione “Rimpiazzo” Aveva impiantato una base operativa delle sue attività criminali a Bologna la cosca dei "Piscopisani" tentando di subentrare a quella dei Mancuso nel controllo delle attività illecite non soltanto nel Vibonese ma in tutto il territorio nazionale. É quanto emerso dall'indagine della Questura di Vibo Valentia che ha portato, martedì mattina, all'operazione "Rimpiazzo", con l'arresto di 31 persone. Proprio nel capoluogo emiliano erano state sequestrate armi che sarebbero state nella disponibilità del gruppo e che confermerebbero le mire espansionistiche del gruppo criminale.

CESENA: Omicidio di San Mauro, la 41enne ha tentato di fermare gli uomini | VIDEO

CESENA:  Omicidio di San Mauro, la 41enne ha tentato di fermare gli uomini | VIDEO Ha cercato di dividerli, ma i suoi tentativi non sono riusciti a fermare la furia dei due uomini col tragico epilogo della morte del 46enne Antonio Rinelli. A poche ore dalla tragedia di San Mauro Mare ha parlato la 41enne contesa dai due uomini che si sono scontrati per strada domenica poco dopo la mezzanotte. Antonio Rinelli non si sarebbe rassegnato alla conclusione della relazione sentimentale con la compagna e si sarebbe presentato davanti alla sua abitazione in via Orsa Maggiore per dei chiarimenti ma insieme alla donna c'era il nuovo compagno, il 44enne ravennate Mirco Guerrini. Dallo scontro verbale gli uomini sono passati velocemente alle mani, sino a degenerare in un assassinio. La donna ha chiamato i soccorsi, ma l'intervento del 118 è stato inutile, nonostante i tentativi di rianimare Rinelli. Sembra che abbia sbattuto anche contro una staccionata e che in terra ci fossero diversi oggetti ma sarà l'autopsia a stabilire cosa ne abbia provocato la morte. L'ipotesi è che sia stato ucciso dalla durezza delle percosse subite, ma anche che abbia battuto la testa contro qualcosa di contundente, oppure un malore durante la colluttazione. La salma è a disposizione della Procura di Forlì, in attesa dell'accertamento medico legale. Saranno esaminate anche le tracce di sangue trovate su un muro. I carabinieri di Cesenatico stanno anche approfondendo il contesto in cui il delitto è maturato e non risultano per ora denunce della donna per molestie o comportamenti persecutori da parte di Rinelli, anche se chi la conosceva sembra ventilare un quadro diverso. La 41enne, unica testimone del delitto, è stata sentita e gli inquirenti dovranno ascoltare anche la versione dell'indagato, attualmente ricoverato al Bufalini di Cesena, in stato di arresto con l'accusa di omicidio preterintenzionale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi