Teleromagna » 29 aprile 2019

Daily Archives: 29 aprile 2019

RIMINI: “Dammi i soldi o ti ammazzo” paura nel negozio di telefonia | FOTO

RIMINI: "Dammi i soldi o ti ammazzo" paura nel negozio di telefonia | FOTO Due quarantenni campani sono stati arrestati oggi a Rimini con l'accusa di tentata rapina pluriaggravata. Secondo quanto emerso, la coppia, attorno alle 16.30 di oggi, si è introdotta in un negozio di telefonia di Rimini minacciando la titolare e puntandole un coltello alla gola, intimando di consegnare i soldi della cassa. Un commesso è però riuscito a fuggire in strada chiamando la polizia mentre anche la donna riusciva a liberarsi. I due malviventi sono così fuggiti ma sono stati bloccati e ammanettati dagli agenti nei pressi della stazione ferroviaria. L'identificazione è riuscita grazie alla precisa descrizione fornita dalle vittime. Sono risultati entrambi pregiudicati per reati contro la persona e il patrimonio.

BOLOGNA: Rapina una banca rinchiudendo le persone in uno stanzino

BOLOGNA: Rapina una banca rinchiudendo le persone in uno stanzino Una filiale di via Bellaria di Banca di Bologna è stata rapinata questo pomeriggio nell'omonima città emiliana attorno alle 16.30. Secondo quanto appreso un uomo si è introdotto nell'istituto armato di coltello e ha minacciato le persone presenti rinchiudendole in una stanza. Il malvivente, apparentemente italiano, è riuscito a farsi consegnare il denaro ed è fuggito. Il bottino è da quantificare. Non ci sono stati feriti, indaga la polizia.

TG SERA del 29/04/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

FAENZA: Oltre sei chili di droga e 20mila euro in contanti, arrestato 25enne albanese | FOTO

FAENZA: Oltre sei chili di droga e 20mila euro in contanti, arrestato 25enne albanese | FOTO Quasi sei chilogrammi di hashish, un chilo e mezzo di marijuana e quasi ventimila euro in contanti nella villa di residenza di Castel Bolognese. Questo è quanto hanno sequestrato i Carabinieri di Faenza e a finire in manette, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato un 25enne originario dell’Albania con precedenti specifici per droga. I militari hanno bussato al cancello della villa indipendente dove abita l' arrestato che vive con i genitori e con l’ausilio di una squadra cinofili della Guardia di Finanza di Ravenna, nel locale caldaia hanno trovato quasi mezzo chilo di hashish e quattro etti di marijuana oltre all’attrezzatura per confezionare le dosi e un bilancino di precisione. All’interno di uno sgabuzzino della mansarda del ragazzo invece, in mezzo a tante altre cose, gli investigatori hanno trovato una scatola in metallo zeppa di banconote di diversi tagli e una busta piena di monetine, in totale poco più di 19mila euro. Nel cortile c'era poi un’autovettura chiusa a chiave, intestata a una parente, e all’interno del bagagliaio c'era un borsone con 5 chilogrammi di hashish e otto etti di marijuana.  

BOLOGNA: Bimba nata morta in ospedale, martedì prevista l’autopsia

BOLOGNA: Bimba nata morta in ospedale, martedì prevista l’autopsia Si svolgerà martedì l'autopsia sul corpo della bambina nata morta lo scorso 11 aprile all'ospedale Sant'Orsola di Bologna, mentre la mamma era all'ottavo mese di gravidanza. Il pm Augusto Borghini, che sulla vicenda ha aperto un fascicolo per interruzione colposa di gravidanza, al momento ancora contro ignoti, ha affidato l'incarico alla dottoressa Emanuela Segreto. Inoltre, il magistrato ha nominato un consulente, il ginecologo Paolo Accorsi, che a quanto si apprende avrà il compito di accertare se ci siano state o meno responsabilità da parte di chi ha assistito la madre della bambina, ed eventualmente a chi siano riconducibili queste responsabilità. Il medico incaricato dell'autopsia avrà 90 giorni di tempo per depositare i risultati dell'esame. I familiari della bambina, assistiti dall'avvocato Alessandro Murru, avevano presentato denuncia contro ignoti alcuni giorni dopo la morte della piccola.

FORLÌ: “Far tornare la città al centro della Romagna”, Zattini presenta il programma | VIDEO

FORLÌ: “Far tornare la città al centro della Romagna”, Zattini presenta il programma | VIDEO Candidato a Sindaco di Forlì, Gianluca Zattini ha alle spalle un’esperienza di 10 anni come primo cittadino a Meldola. Il candidato del centro destra per la sua campagna elettorale punta sull’alternanza e sulla voglia di cambiamento dei cittadini forlivesi, senza tralasciare quelli che sono i problemi più sentiti dai cittadini come le infrastrutture e la sicurezza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi