Teleromagna » 30 aprile 2019

Daily Archives: 30 aprile 2019

TG SERA del 30/04/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

CESENA: Bambini non vaccinati, in vigore l’ordinanza di sospensione

CESENA: Bambini non vaccinati, in vigore l'ordinanza di sospensione Il Comune di Cesena fa scattare le misure nei confronti delle famiglie che non hanno ottemperato all’obbligo di vaccinazione per i bambini che frequentano il nido o la materna nel territorio comunale. Un’ordinanza sindacale firmata martedì dispone la sospensione dei bambini non vaccinati che hanno continuato a frequentare le strutture scolastiche anche dopo la scadenza dei termini per adempiere all’obbligo vaccinale, e una multa per le famiglie che  continueranno a portare i bambini a scuola anche dopo l’entrata in vigore del provvedimento. Sulla base dei limiti previsti dalla legge, la sanzione potrà andare da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro per ogni giorno di frequenza in violazione alla sospensione. L’ordinanza, che  rimarrà valida fino al 30 giugno 2019, data di conclusione del calendario scolastico, riguarda tutti i nidi (comunali e privati) e tutte le scuole dell'infanzia (comunali, statali, paritarie) della città. Per quanto riguarda le scuole comunali, rende noto l'amministrazione, la sospensione riguarda 30 bambini, pari al 3% del totale iscritti, che sono un migliaio.  

ROMAGNA: Emergenza E45, stanziati 10 milioni a sostegno dei lavoratori

ROMAGNA: Emergenza E45, stanziati 10 milioni a sostegno dei lavoratori Per l'emergenza E45 sono stati stanziati 10 milioni di euro a sostegno dei lavoratori e professionisti del territorio con il Decreto Crescita. La notizia è arrivata martedì con un  comunicato diramato dall'Unione dei Comuni Valle del Savio che pubblichiamo di seguito in versione integrale "In riferimento alla questione dei danni connessi all’emergenza E45, riceviamo con favore quanto stabilito dal Governo con il Decreto Crescita, che è stato bollinato dalla Ragioneria ed in attesa oggi della firma del capo dello Stato. Tra le misure contenute nel pacchetto, è stato previsto all’art. 40 del Decreto uno stanziamento di € 10 mln. a favore di lavoratori del settore privato, compreso quello agricolo, titolari di rapporti di collaborazione continuata e continuativa, di agenzia e di rappresentanza commerciale, di lavoratori autonomi, compresi i titolari di attività di impresa e professionali, che siano si sono trovati impossibilitati a esercitare o hanno dovuto sospendere la propria attività a causa della chiusura della E45 a seguito del sequestro del Ponte Puleto. Seppur con evidente ritardo rispetto agli impegni assunti dal Ministro Toninelli in occasione del sopralluogo al Ponte Puleto il 15 febbraio scorso ed alle ripetute promesse poi disattese dai parlamentari e senatori locali, finalmente vediamo che il Governo si è preso la responsabilità e l’impegno concreto di riconoscere dignità ai cittadini ed alle comunità che stanno subendo i disagi connessi alla chiusura della E45. In attesa che sia approvato definitivamente, ci sentiamo di riconoscere l’impegno del Governo ma riscontriamo anche come questo sia un primo importante risultato frutto dell’impegno e della “battaglia” che insieme ai Sindaci dell’Unione Valle Savio, delle Associazioni imprenditoriali e sindacali, con la continua e presente collaborazione della Regione Emilia-Romagna, in accordo con i Sindaci della Val Tiberina, abbiamo portato avanti sin dal primo giorno della chiusura della E45, quale richiesta di attenzione e di aiuto concreto per le nostre comunità. Impegno quotidiano e assiduo che ora continueremo a portare avanti per arrivare il prima possibile alla riapertura della E45 ai mezzi pesanti ed alla riqualificazione della ex 3 bis Tiberina, che rimangono le due questioni principali da risolvere. Lo stanziamento delle risorse richieste e pretese, salvo verificare che siano sufficienti a ristorare tutti i disagi connessi all’emergenza, non deve essere motivo di allentare l’attenzione e la tensione sulla questione della riapertura delle due arterie di collegamento tra l’Emilia-Romagna e la Toscana. Su questo continueremo a vigilare e sollecitare azioni e tempi concreti, così come è nel nostro ruolo e portando la questione su un tavolo di Governo insieme alle tre regioni coinvolte, i sindaci e le associazioni, così come proposto e condiviso dal Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini in occasione del confronto di San Piero in Bagno del 26 aprile scorso. Un tema che poi pretendiamo sia preso in carico dal Governo, oltre alla soluzione dell’emergenza, è quello di individuare un prospettiva alla viabilità ed alla gestione della E45 e della viabilità alternativa, per superare la situazione di rischio quotidiano che ormai contraddistingue il sistema delle infrastrutture connesse alla viabilità della E45. Lo continueremo a fare nell’ambito dell’unità che ha contraddistinto il tavolo E45 con il coinvolgimento di tutti gli interlocutori con i quali stiamo gestendo questa emergenza."  

EMILIA-ROMAGNA: 1 maggio, manifestazione nazionale dei sindacati a Bologna

EMILIA-ROMAGNA: 1 maggio, manifestazione nazionale dei sindacati a Bologna Cgil, Cisl e Uil prevedono grande partecipazione per la manifestazione unitaria nazionale del Primo Maggio a Bologna. Sul palco di piazza Maggiore parleranno a mezzogiorno i tre segretari nazionali Maurizio Landini (Cgil), Anna Maria Furlan (Cisl) e Carmelo Barbagallo (Uil), al termine del corteo – un ritorno dopo 17 anni – che attraverserà il centro cittadino dopo il concentramento alle 10 in piazza XX Settembre. Nel pomeriggio, poi, spazio alla musica: ospiti del 'concertino' gruppi locali, David Riondino, Murubutu e gli Apres la Classe. Sul palco saliranno le istituzioni, ma non rappresentanti degli imprenditori: "Ma chiunque vuole aderire, può farlo: la piazza e il corteo sono aperti a tutti", hanno spiegato i segretari bolognesi Maurizio Lunghi, Danilo Francesconi e Giuliano Zignani. I temi del corteo saranno l'Europa ("Guai a non difenderla, ma vanno cambiate alcune regole sul lavoro"), l'uniformità di regole e contratti e l'Industria 4.0, "che mette a rischio 4 milioni di occupati in tutta la Ue". Inevitabile il riferimento al voto alle porte: "Di lavoro non si parla in questa campagna elettorale", attaccano le tre sigle. La piazza sarà transennata per motivi di sicurezza, ma i varchi di accesso saranno liberi. Previsto un servizio d'ordine di circa 250 volontari e l'installazione di maxischermi per chi non riuscirà ad accedere a causa della troppa folla.

CESENA: Crisi Crc, risarciti i primi tre risparmiatori che avevano fatto ricorso

CESENA: Crisi Crc, risarciti i primi tre risparmiatori che avevano fatto ricorso Prime vittorie per il popolo dei risparmiatori coinvolti nella crisi della Cassa di Risparmio di Cesena. A comunicare lo storica svolta è Federconsumatori spiegando che a seguito dei 12 ricorsi individuali pilota presentati all’Afc, Arbitro della controversie finanziarie, nel dicembre 2017, sono tre i risparmiatori a cui è stato accolto il ricorso con il conseguente risarcimento da parte di Crédit Agricole. La banca, come spiegato da MIlad J. Basir, presidente Federconsumatori Forlì-Cesena, avrebbe già provveduto all’accreditamento della cifra dovuta nei conti correnti dei risparmiatori. L'Afc, nello specifico, ha ordinato alla banca di rimborsare ai danneggiati l'intero importo investito in azioni, maggiorato di rivalutazione monetaria e detratte le cedole incassate negli anni, il tutto maggiorato di interessi legali sino al saldo del dovuto. L’associazione inoltre ha chiesto all'Istituto di credito aggiornamenti in merito all’azione di responsabilità nei confronti degli ex dirigenti che era stata annunciata e della quale, ad oggi, non se ne conoscono gli sviluppi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi