Teleromagna » 15 maggio 2019

Daily Archives: 15 maggio 2019

RIMINI: Briglia crollata sul Marecchia, lavori di ripristino entro l’estate | VIDEO

RIMINI: Briglia crollata sul Marecchia, lavori di ripristino entro l'estate | VIDEO È definitivamente crollata la briglia di contenimento del fiume Marecchia che si trova 300 metri a valle del Ponte Verucchio, nell’entroterra riminese. Danneggiata anche la briglia che si trova poco più a monte dello stesso ponte. Si è tenuto martedì in Provincia un primo incontro tra gli enti preposti per rivedere il progetto di ripristino della briglia per la quale già prima del crollo era prevista un’opera di ristrutturazione da 850mila euro. Il progetto dovrà ora essere rivisto dal tavolo tecnico e nuove risorse, fa sapere la Provincia, verranno aggiunte. L’ente intende completare i lavori entro l’estate. Sull’argine del fiume, che nella giornata di mercoledì presenta ancora acque agitate, si verificano ancora piccole frane. Venerdì è previsto un sopralluogo della Regione sul sito. Il Ponte Verucchio, una struttura degli anni 70 destinata al traffico veicolare, è invece giudicata in buone condizioni. L’auspicio degli esperti è che non si verifichino frequenti piene del Marecchia, come quella degli ultimi giorni, per non danneggiare le fondamenta del ponte stesso.

RIMINI: Ricerche lungo il Marecchia, scomparsa 76enne a Novafeltria | VIDEO

RIMINI: Ricerche lungo il Marecchia, scomparsa 76enne a Novafeltria | VIDEO L’allarme è stato dato dalla famiglia dopo non averla vista rientrare a casa. Sono iniziate ieri pomeriggio a Novafeltria le ricerche di Gabriella Poggioli. La donna, di 76 anni, era attesa oggi in ospedale per l’ennesimo intervento chirurgico. Gabriella era uscita di casa ieri senza portare con sé borsa e cellulare. Una telecamera del Comune l’ha ripresa mentre camminava attorno alle 16 mentre si dirigeva verso la ciclabile del Marecchia.  I  Carabinieri della compagnia di Novafeltria, continuano a battere gli argini del fiume Marecchia, con l’ausilio dei carabinieri del Gruppo Cinofili di Firenze arrivati con i cani molecolari, il soccorso Alpino intervenuto con l'elicottero del SAR Aeronautica,  che ha sorvolato la zona dalle prime ore del mattino. Presenti anche i  Vigili del fuoco e tanti volontari. Il maltempo degli ultimi giorni ha reso il terreno fangoso mettendo in difficoltà  le ricerche. L’appello, per chiunque l’avesse vista è quello di mettersi in contatto con i Carabinieri o i famigliari.

ROMAGNA: Maltempo, parte la conta dei danni. Agricoltura e turismo in ginocchio | VIDEO

ROMAGNA: Maltempo, parte la conta dei danni. Agricoltura e turismo in ginocchio | VIDEO Passata la grande paura per l’ondata di piena ora è il momento di fare una prima conta dei danni. I settori più colpiti: ovviamente l’agricoltura ma anche il turismo. Prima la siccità del mese di aprile, ora il diluvio di maggio, con la pioggia di un mese caduta tutta insieme nel giro di meno di due giorni. Sembra una primavere maledetta per quanto riguarda il settore dell’agricoltura, che sta facendo i conti con difficoltà di ogni genere. Il caso più eclatante riguarda forse Ferrara, con i dati di Confagricoltura che dicono che il 90% dei lavoratori ha subito danni ingenti, soprattutto per quanto riguarda la coltivazione delle pere. Danni per milioni di euro in tutta l’area romagnola per quanto riguarda orzo e grano, le cui spighe sono state letteralmente schiacciate a terra dalla furia del tempo. A soffrire particolarmente a Ravenna è stata la coltivazione del kiwi, di cui il territorio è uno dei maggiori produttori, pianta questa particolarmente sensibile al vento, che in questi giorni non ha dato scampo. A Cesena invece il disastro riguarda ortaggi, ciliegie e fragole che, si stima, hanno subito danni per almeno il 70% del raccolto mentre bisognerà aspettare le prossime settimane e il ritorno, si spera, del sole e del caldo, per valutare meglio le condizioni di pesche, susine e albicocche.  Non solo l’agricoltura però. A soffrire il maltempo è anche la riviera che si preparava ad accogliere i turisti ma che ha dovuto fare i conti con la cancellazione pressoché totale delle prenotazioni. Queste le immagini della spiaggia di Rimini, invasa da 2mila tonnellate di legname. Un vero e proprio naufragio per gli operatori del settore. Si parla del 70% del fatturato perso rispetto a maggio 2018.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi