Teleromagna » 15 maggio 2019

Daily Archives: 15 maggio 2019

CESENA: Diagnosi più veloci, nuove attrezzature al Bufalini | VIDEO

CESENA: Diagnosi più veloci, nuove attrezzature al Bufalini | VIDEO Si è parlato nei giorni scorsi della volontà della nostra regione di ridurre i tempi di attesa negli ospedali. I questo contesto si inseriscono gli investimenti dell’ospedale Bufalini di Cesena, che si è dotata di nuove attrezzature all’avanguardia. Diagnosi più precise, qualificate e, quindi, anche più veloci. Questo lo scopo delle nuove apparecchiature che sono state acquistate dall’ospedale Bufalini di Cesena grazia a un investimento di circa 1milione e 800mila euro da parte di Ausl Romagna. Tra questi, un angiografo digitale, in grado di coprire tutte le necessità della radiologia interventistica moderna, e un tomografo computerizzato per la neuroradiologia che, con la sua struttura particolare, abbraccia letteralmente il paziente ed è in grado di produrre immagini in alta qualità e, soprattutto, in tre dimensioni.

32 PANORAMA BASKET del 14/05/2019

Panorama Basket è una finestra sul mondo del basket made in Romagna. La trasmissione segue l’evoluzione dei principali campionati di pallacanestro in cui figurano squadre romagnole. Quest’anno riflettori puntati sulla Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015 Piero Manetti Basket Ravenna, Andrea Costa Imola, Raggisolaris Faenza, Tigers Cesena, Basket Lugo Aviators. Questa Undicesima edizione è condotta da Enrico Pasini, affiancato da Franceska Picari. Ospiti, telefonate e contatti col pubblico a casa tramite whatsapp. Panorama Basket va in onda su Teleromagna ogni martedì alle ore 21.05. Su Teleromagna Franceska Picari ed Enrico Pasini vi aspettano con un Panorama Basket dedicato ai bilanci e alle prospettive di #Forlì e #Ravenna, ma anche al racconto in diretta delle partite. Ci collegheremo da Omegna e Piombino per aggiornarvi sui match di Raggisolaris Faenza e Tigers Cesena e poi parleremo in studio col direttore generale dei giallorossi, Julio Trovato, il vice allenatore biancorosso, Alberto Serra, e col giornalista del #Carlino Simone Casadei.

FORLI’: Chiusa la falla sull’argine del fiume Montone, Drei, “faremo analisi”

FORLI': Chiusa la falla sull'argine del fiume Montone, Drei, "faremo analisi" Una lieve pioggia accompagna il risveglio dei romagnoli colpiti dai disagi causati dal maltempo delle scorse ore. Ieri in tarda serata si sono concluse le operazioni di blocco dell'argine del fiume Montone, nel Forlivese, la cui esondazione ha causato l'allagamento delle frazioni di Villafranca e San Martino in Villafranca. Gli operai hanno lavorato per lunghe ore gettando grossi massi ciclopici dal viadotto dell'autostrada A14 riuscendo nell'impresa. Di fatto solo una persona è stata evacuata dal quartiere, mentre l'associazione Papa Giovanni XXIII ha deciso di allontanare per precauzione una quindicina di ospiti di una struttura terapeutica. Sono in corso adesso operazioni per aspirare l'acqua dalla zona grazie all'ausilio di idrovore. "Ci vorrà qualche ora per eliminare completamente l'acqua dalle case – dice il sindaco di Forlì Davide Drei – siamo pronti per assistere le persone alle operazioni di ripristino delle abitazioni. Con il presidente Bonaccini l'intesa è stata immediata, abbiamo avuto il supporto dell'agenzia regionale della Protezione Civile e dei tecnici. Abbiamo la possibilità di accedere agli anticipi economici per i risarcimenti, nel momento in cui sarà riconosciuto lo stato di emergenza dal governo ci sarà l'opportunità per cittadini e imprese di accedere ai risarcimenti". Sulle cause del cedimento dell'argine del fiume Montone, Drei dice che lo si potrà vedere "nei prossimi giorni, con tutte le analisi che verranno fatte. Il resto del territorio ha tenuto – ha sottolineato il primo cittadino – non ci sono stati problemi nonostante le piene eccezionali, ma su questo faremo un'analisi approfondita".

RAVENNA: Spaccio di cocaina, prescrizione per Sebastiano Rossi

RAVENNA: Spaccio di cocaina, prescrizione per Sebastiano Rossi Il tribunale di Ravenna ha pronunciato il non doversi procedere per intervenuta prescrizione nel processo che vedeva 18 persone, tra cui l'ex portiere del Milan Sebastiano Rossi, imputate nell'ambito di un'inchiesta su un giro di cocaina sul litorale di Cervia. Gli altri a rispondere del medesimo reato – cessioni per lo più di cocaina, dedotte dalle intercettazioni telefoniche – erano piccoli imprenditori o gestori di locali tra le province di Ravenna e Forlì-Cesena. Rossi, secondo quanto riporta il Resto del Carlino, pur ammettendo di avere fatto uso di droga, ha sempre negato lo spaccio. L'indagine era scattata quando nel 2009 i carabinieri avevano arrestato in un hotel di Lido di Savio un albanese con una ottantina di grammi di cocaina, una pistola e più di 11mila euro. Gli inquirenti avevano trovato un taccuino su cui figuravano diversi nomi a partire dai quali erano scattate le intercettazioni. L'inchiesta si era poi intrecciata con un procedimento della Dda di Bologna.

RIMINI: 17enne di sveglia con 32enne nel letto “Sono stata violentata”, ma non ricorda nulla

RIMINI: 17enne di sveglia con 32enne nel letto "Sono stata violentata", ma non ricorda nulla Un 32enne è stato denunciato a Rimini per violenza sessuale da una minorenne che, tuttavia, dichiara di non ricordare nulla di quello che è successo. I fatti risalgono al gennaio del 2018, ma solo ora è stato chiesto il rinvio a giudizio per l’uomo, che nega di aver abusato della giovane. Protagonista della vicenda una 17enne che aveva deciso di trascorrere la serata assieme alla sorella e ad alcuni amici più grandi. Dopo una notte passata nei locali e a bere alcolici, come raccontato da lei stessa, si è risvegliata nel letto di casa con a fianco uno dei compagni della serata, un albanese di 32 anni. Resasi conto di aver avuto un rapporto sessuale, si è quindi recata da carabinieri per denunciare l’abuso, anche se non ha saputo fornire alcun ricordo su come si sarebbe compiuta la violenza. Violenza di cui non sono stati riscontrati i segni nemmeno dall’esame medico. Ora il pubblico ministero ha chiuso le indagini e fissato la prima udienza del processo per il 16 luglio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi