Teleromagna » 16 maggio 2019

Daily Archives: 16 maggio 2019

CALCIO: Nata la Cesena FC srl, capitale spartito tra Holding e Accademia | FOTO

CALCIO: Nata la Cesena FC srl, capitale spartito tra Holding e Accademia | FOTO Questo pomeriggio si è svolta l’assemblea straordinaria dei soci dell’Asd Rc Cesena,la società sportiva che ha affrontato e vinto il campionato di serie D 2018/19. L’organo collegiale ha ratificato la trasformazione dell’Asd Rc Cesena in società di capitali, denominata Cesena FC Srl, completando così un passaggio obbligatorio ai fini dell’iscrizione al prossimo campionato di serie C, come richiesto dal Sistema delle Licenze Nazionali che regolano la partecipazioni alle competizioni professionistiche. La società si è dotata di un capitale sociale pari a Euro 600.000 euro, così ripartito tra due partecipazioni: l’84% detenuto da Holding CfC SpA e il 16% in capo alla Accademia Calcio Cesena Asd. “Oltre alla Holding, che rappresenta i ventisette soci – ha commentato il Presidente Corrado Augusto Patrignani –  si è deciso di affidare la capitalizzazione in parte anche all’Accademia perché spetterà a quest’ultima la selezione e formazione dei giovani calciatori che diventeranno nel prossimo futuro il patrimonio della società. Partecipando al Cesena FC Srl, l’Accademia ne diventa idealmente il primo serbatoio e conferma come crescere in casa i calciatori e accompagnarli fino all’esordio in prima squadra sia uno dei principali obiettivi del nuovo corso”.  Affinché possa portare a termine il mandato ricevuto lo scorso 2 agosto, giorno di nascita del nuovo Cesena, l’assemblea ha altresì deciso di dare continuità al consiglio di amministrazionegià in carica, affidando ad esso anche la gestione temporanea del neonato Cesena FC Srl. Sarà infatti l’assemblea dei soci, che verrà riunita prossimamente, a nominarei membri del consiglio a cui spetterà la guida della societàin vista della stagione sportiva 2019/20.

TG SERA del 16/05/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

RIMINI: Rinvenuto il corpo senza vita della 76enne scomparsa

RIMINI: Rinvenuto il corpo senza vita della 76enne scomparsa E' stato rinvenuto attorno alle 16 il corpo senza vita di Gabriella Poggioli, la 76enne scomparsa da due giorni a Novafeltria, nel Riminese. Il cadavere è stato avvistato da un passante nei pressi di Maiolo, incastrato tra alcuni detriti nel fiume Marecchia. La donna era sposata e aveva quattro figli. I familiari sono stati avvertiti per il riconoscimento, da un piede mancava il sandalo che era stato recuperato poche ore prima. La vittima potrebbe essere scivolata in acqua ma gli inquirenti non escludono un gesto volontario.

CICLISMO: Masnada regala all’Androni Sidermec una splendida vittoria al Giro

CICLISMO: Masnada regala all'Androni Sidermec una splendida vittoria al Giro Una tappa indimenticabile per l'Androni Sidermec, la sesta del Giro d'Italia che da Cassino ha portato a San Giovanni Rotondo: il team romagnolo ha infatti conquistato una strepitosa vittoria tutta italiana grazie a Fausto Masnada che ha finalizzato come meglio non avrebbe potuto un'azione di fuga che inizialmente aveva coinvolto 13 corridori, salvo poi venire brillantemente conclusa dallo stesso orobico e da Valerio Conti. Nello sprint finale il portacolori dell'UAE Emirates avrebbe poi lasciato campo libero alla conquista della vittoria di tappa di Masnada nella consapevolezza che la maglia rosa sarebbe stata suo appannaggio visto che Roglic era in grave ritardo dopo aver rimediato anche una caduta. È il primo successo italiano di questa edizione 2019 della corsa rosa.

RIMINI: Nuova Strada Statale 16, il ministero blocca tutto

RIMINI: Nuova Strada Statale 16, il ministero blocca tutto Si è svolto questa stamattina in Provincia a Rimini un incontro convocato dal Presidente Riziero Santi per fare il punto della situazione a seguito del diniego dato dal Ministero dell'Ambiente alla richiesta di proroga della Valutazione di Impatto Ambientale per la variante alla SS16 Adriatica. Presenti all’incontro amministratori e tecnici dei Comuni della costa, e la Regione Emilia-Romagna. Nel corso della riunione è stato ripercorso l’iter che aveva portato il Ministero, nel 2013, ad esprimere parere favorevole alla Valutazione di Impatto Ambientale. Il percorso per l’approvazione del progetto (redatto da ANAS, titolare dell'infrastruttura) e l’ottenimento della VIA, aveva richiesto più di 3 anni. Nel 2018 poi, allo scadere dei termini di durata della VIA (5 anni dal rilascio), i Comuni interessati avevano inoltrato ad ANAS la richiesta di proroga di validità del provvedimento, presentata dalla società al Ministero e oggi negata. "Si tratta di un colpo durissimo alla programmazione e alla pianificazione del territorio", scrive l'ente in una nota. "La nuova Statale 16 è una infrastruttura strategica per il territorio e leva per il suo sviluppo economico. Si parla di un distretto che conta oltre 27 milioni di presenze turistiche l’anno e sul quale insistono una fiera e un aeroporto internazionali. E' il disconoscimento del lavoro svolto dall’intero territorio e portato avanti in oltre venti anni. Il danno ambientale che si profila inoltre è rilevantissimo in quanto la SS16 continuerà, per chissà quanto tempo, ad attraversare la parte già urbanizzata e densamente abitata dei Comuni da Bellaria Igea Marina a Misano. Il diniego comporta il rischio concreto di ricominciare tutto daccapo e riaprire la conferenza dei servizi per un nuovo parere di valutazione ambientale, con un imprevedibile allungamento dei tempi" Ad oggi ANAS stava lavorando al progetto definitivo per arrivare al finanziamento di un primo lotto di lavoro da mettere a gara, con risorse previste di 170 milioni di euro (il costo complessivo per la realizzazione di tutti i quattro lotti previsti si aggira intorno ai 700 milioni di euro). "La nuova statale Adriatica – prosegue la Provincia di Rimini – è prevista da tutti i livelli di pianificazione territoriale, da quello regionale, attraverso il Piano delle infrastrutture e dei trasporti, al PTCP della Provincia di Rimini, ai piani strutturali o PRG dei Comuni. La previsione della nuova SS16 è sempre stato un elemento presente nella programmazione di ogni opera eseguita dai Comuni, e persino l'ampliamento della terza corsia dell'A14 ha realizzato tutte le infrastrutture come se la nuova SS16 fosse realizzata (ogni cavalcavia, ponte, sovrappasso, tiene conto della variante in progettazione). Le motivazioni del diniego, inoltre, sono quanto meno discutibili oltre che non sostanziali, perché in gran parte riferite a rilievi sulla qualità dell'aria (sia l'Italia che la Regione Emilia-Romagna si trovano in procedura d’infrazione) che paradossalmente subirebbe un serio peggioramento proprio per effetto della mancata realizzazione della variante. E’ urgentissimo pertanto non bloccare l'opera ma proseguire nella progettazione e nella realizzazione il prima possibile".

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi