Teleromagna » 21 maggio 2019

Daily Archives: 21 maggio 2019

CESENA: Emergenza E45, si discute la ripartizione dei 10 milioni di euro

CESENA: Emergenza E45, si discute la ripartizione dei 10 milioni di euro La gestione del fondo da dieci milioni di euro stanziato dal Governo a favore dei territori colpiti dalla chiusura della E45 è stato al centro del Tavolo istituzionale per l'emergenza che si è svolto lunedì a Cesena. Emilia-Romagna, Toscana e Umbria sono le tre regioni alle quali è stato riconosciuto il fondo e si attende un decreto ministeriale che assegni una quota ad ognuna in base a criteri come il numero di abitanti, lavoratori e aziende presenti sul territorio. In base a questi dati alla nostra regione spetterebbe il 56% delle risorse, 12% alla Toscana e 32% all'Umbria. Tutto fermo invece sul fronte della riapertura ai mezzi pesanti del viadotto Puleto ancora oggetto della perizia disposta dalla magistratura.

IMOLA: Frana di Borgo Tossignano, massima allerta per nuova ondata maltempo | VIDEO

IMOLA: Frana di Borgo Tossignano, massima allerta per nuova ondata maltempo | VIDEO Nella vallata del Santerno dopo il grande spavento per lo frana che ha distrutto un’abitazione sulla collina tra Borgo Tossignano e Fontanelice è il momento dei provvedimenti in vista dei prossimi giorni che preannunciano un ritorno della pioggia verso il fine settimana. Subito dopo lo smottamento, che non ha avuto conseguenze più gravi solo grazie alla tempestività con cui l’abitante della casa crollata è riuscito ad uscire, i sindaci dei due paesi hanno partecipato ad un tavolo di coordinamento insieme a prefettura, vigili del fuoco, carabinieri, vigili urbani del circondario, protezione civile e i geologi che hanno il compito di monitorare la situazione. Al momento le altre abitazioni della zona non sono state evacuate.

RAVENNA: Controlli in Pialassa, scattano i sigilli per abusi edilizi

RAVENNA: Controlli in Pialassa, scattano i sigilli per abusi edilizi Abusi edilizi. In sostanza sono stati indirizzati alla ricerca di questo i controlli della polizia municipale di Ravenna che lunedì hanno passato al setaccio diverse strutture per la caccia, la pesca e la navigazione nell'area della Pialassa Baiona. Una ventina di agenti hanno verificato la regolarità, rispetto alla normativa vigente, di pontili e strutture che si trovano nell'area comunale sottoposta a vincoli paesaggistici. E le irregolarità sono risultate essere numerose, spaziando dai pontili non autorizzati agli strumenti di raccolta delle vongole che non rispettano le vigenti normative. La vicenda dei capanni sta andando avanti da diversi anni anche se come ricordato più volte il Regolamento per quel tipo di strutture è stato approvato cinque anni fa. Dopo i controlli di lunedì si potrebbe procedere con una denuncia alla Procura ravennate ed oltre ai sigilli potrebbero scattare le sanzioni amministrative. Le future verifiche potrebbero interessare i Piomboni, altra area naturalistica del territorio. Dal canto loro i capannisti avevano già annunciato una protesta per il prossimo mese e chiedono una revisione del Regolamento e della normativa e portando avanti la convinzione che sull'area valga il diritto di godimento collettivo.

FORLÌ: Sull’autobus arrivano le fermate parlanti | VIDEO

FORLÌ: Sull’autobus arrivano le fermate parlanti | VIDEO Un sistema di trasporto pubblico più smart e accessibile a tutti. Questo lo scopo delle ultime novità presentate sui propri autobus da Start Romagna. Scopriamole.   Un pulsante posto alla fermata dell’autobus che, se premuto, fornisce informazioni vocali su orari, linee, arrivi e partenze. Questa una delle novità presentate a Forlì da Start Romagna che ha investito 150mila euro per un progetto che ha come principale obiettivo, quello di avvicinare il più possibile le persone all’uso dei mezzi pubblici. I nuovi dispositivi, 27 che si aggiungono alle 37 paline elettroniche già esistenti, serviranno 22 fermate cittadine e 5 dei comuni del comprensorio. Assieme a questi si affianca un vocalizzatore interno agli autobus, che fornirà altre informazioni sul tragitto. E sono stati proprio i diretti interessati, le persone con problemi alla vista, a presentarsi a Start con questo progetto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi