Teleromagna » 23 maggio 2019

Daily Archives: 23 maggio 2019

TG SERA del 23/05/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

BOLOGNA: Poggiali di nuovo assolta nell’appello bis

BOLOGNA: Poggiali di nuovo assolta nell'appello bis Assoluzione per Daniela Poggiali  l'ex Infermiera dell'ospedale "Umberto I" di Lugo, nel Ravennate imputata con l'accusa di aver ucciso una paziente, la 78enne Rosa Calderoni, con un'iniezione letale di cloruro di potassio, il pg Luciana Cicerchia aveva chiesto la conferma della condanna dell'ergastolo comminata in primo grado. Il processo di appello bis era iniziato lo scorso 10 aprile dopo che la suprema Corte, nel luglio 2018 aveva annullato la sentenza di assoluzione emessa dalla Corte di Appello, un anno prima, ritenendo necessaria una nuova valutazione dell'intero compendio indiziario e disponendo, appunto, un nuovo processo di secondo grado. In primo grado l'ex Infermiera era stata condannata all'ergastolo.  "Attendo le motivazioni perche' questo dispositivo mi è abbastanza difficile da comprendere": questo il commento a caldo dell'avvocato Maria Grazia Russo legale della famiglia di Rosa Calderoni, l'anziana di 78enne che per l'accusa sarebbe stata uccisa con un'iniezione letale di cloruro di potassio. "Un ribaltamento oltre i normali ribaltamenti – spiega il legale – fra sentenze di condanna e assoluzione, qui siamo andati oltre, non posso che attendere la motivazione per capire dove la Corte abbia visto una simulazione di reato e una calunnia". Se lo aspettava? "No", ha replicato secco il legale.

RAVENNA: In auto con cocaina, marijuana ed armi. Arrestati due albanesi | VIDEO

RAVENNA: In auto con cocaina, marijuana ed armi. Arrestati due albanesi | VIDEO Operazione antidroga della Polizia di Ravenna che, martedì, ha portato all’arresto di due persone che gestivano un grosso traffico di stupefacenti. 16 kili di marijuana e più di 6 di cocaina, assieme a 130mila euro in contanti e a una pistola. E’ questo quanto sequestrato dalla Polizia di Ravenna in quella che è, fino ad ora, la più importante operazione antidroga condotta nel 2019. Gli arrestati infatti, due uomini di origine albanese, non erano semplici spacciatori, bensì veri e propri trafficanti che rifornivano la Regione partendo dall’Est Europa.  L’indagine è nata dai sospetti di alcuni agenti che avevano notato uno dei due aggirarsi in zona nonostante fosse stato espulso dal paese. “Il fatto che fosse rientrato nel territorio utilizzando dei documenti falsi ci ha subito fatto pensare che fosse all’interno di un giro illecito” Ha spiegato il capo della squadra mobile Cagnini. Dopo una serie di indagini, la Polizia ha fermato i sospetti mentre erano a bordo della loro auto, trovando cocaina e contanti. La perquisizione è poi proseguita in casa.I due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché per porto abusivo di armi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi