Teleromagna » 12 giugno 2019

Daily Archives: 12 giugno 2019

FORLÌ: Due 16enni investite mentre attraversano la strada, una è gravissima

FORLÌ: Due 16enni investite mentre attraversano la strada, una è gravissima Ancora un grave incidente stradale sulle strade della Romagna. Due 16enni sono state investite da un'auto mentre attraversavano la strada sulle strisce pedonali a Forlì. L'incidente è accaduto intorno alle 18 di mercoledì su viale Roma, in zona Ronco. Una delle due ha sfondato il vetro anteriore del mezzo con la testa ed è stata portata in gravi condizioni in elicottero all'ospedale Bufalini di Cesena. L'altra ha riportato diversi traumi meno gravi, è stata trasferita in ambulanza al nosocomio forlivese. Secondo una prima ricostruzione, un'auto si è fermata per consentire l'attraversamento alle due giovani, che abitano vicino al luogo del sinistro, ma dal senso opposto è arrivata una Fiat Punto condotta da un 28enne che le ha centrate in pieno. Sul posto è intervenuta la polizia locale per i rilievi, notevoli le ripercussioni sul traffico.  

TG SERA del 12/06/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni si pone come uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi raccontiamo quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 16 – 19 – 20.30 e all’una di notte. Ogni edizione viene replicata mezz’ora dopo su Teleromagna News (canale 74).

RAVENNA: Cmc ammessa a concordato preventivo, “Passo importante per il rilancio”

RAVENNA: Cmc ammessa a concordato preventivo, “Passo importante per il rilancio” Il Tribunale di Ravenna ha ammesso la Cmc di Ravenna alla procedura di concordato preventivo. "Si tratta – viene sottolineato in una nota dalla cooperativa – di un passo molto importante ai fini dell'implementazione del piano presentato, che attesta la validità della strada intrapresa e delle azioni messe in campo fino a questo momento dal management tutto e dai primari advisors impegnati sin dal primo momento". La cooperativa spiega di aver "piena fiducia nelle importanti misure contenute nel piano concordatario ritenendo che la soluzione stand alone sia, ad oggi, la più coerente con l'attuale base sociale". In questa ottica, Cmc – nell'evidenziare che "ogni ipotesi di un coinvolgimento nel Progetto Italia è destituita di ogni fondamento" – rileva di aver "avviato una fase di riorganizzazione interna, volta ad efficientare e rilanciare le attività industriali di lungo periodo".

FORLÌ: Decine di cani e gatti tra escrementi e degrado, denunciata 44enne a Modigliana

FORLÌ: Decine di cani e gatti tra escrementi e degrado, denunciata 44enne a Modigliana I carabinieri della stazione forlivese di Modigliana hanno trovato in un’abitazione 13 cani e 22 gatti tenuti in condizioni igieniche precarie. Intervenuti insieme a Forestale e Asl servizio veterinario, i militari hanno denunciato una donna di 44 anni del paese per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura. Erano tenuti nella sua casa di campagna e solo tre cani sono risultati censiti all'anagrafe canina. Gli altri (lagotti, labrador, barboncini e meticci), erano in parte rinchiusi in una vecchia stalla per maiali, in parte in una stanza della casa, in mezzo agli escrementi. Magri, con il pelo rovinato, non avevano a disposizione acqua e cibo. I cani sono stati portati al canile comunale di Forlì, i gatti al gattile Enpa di Cesena. (foto d'archivio)

Tg Sport del 12/06/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

RIMINI: Aggressione con acido a Notaro, l’ex ricorre in Cassazione

RIMINI: Aggressione con acido a Notaro, l'ex ricorre in Cassazione Ci riprova Edson Tavares a difendere la propria versione dei fatti e questa volta lo fa ricorrendo in Cassazione. “Non sono stato io ad aggredire con l’acido Gessica Notaro”, ribadisce dal carcere, nonostante la giovane riminese abbia riconosciuto in lui il suo aggressore. Il 30enne capoverdiano è stato condannato in secondo grado nel novembre scorso a 15 anni di carcere e mercoledì i suoi legali hanno presentato ricorso presso la Corte Suprema impugnando la sentenza dei giudici di Bologna. L’imputato, innocente fino al terzo grado di giudizio, ha incontrato nel suo percorso giudiziario giudici che ad oggi non gli hanno dato ragione. Troppo forti, per la magistratura fino ad ora, gli indizi raccolti. Determinante la testimonianza della vittima. Gli avvocati di Tavares, come riporta la stampa locale, hanno presentato oltre 50 pagine di osservazioni all’ultima sentenza attraverso le quali puntano a ribaltarla. Tra le questioni sollevate dalla difesa vi è la presunta violazione del ‘ne bis in idem’, il principio giuridico in base al quale una persona non può essere processata due volte per lo stesso fatto. Tavares ha affrontato due processi: uno per l’agguato, l’altro per lo stalking, i quali per i suoi legali dovevano essere riuniti. Riguardo alle prove, i periti non hanno trovato tracce di acido né sull’auto né a casa dell’imputato. E anche su questo punto si impernia il ricorso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi