Teleromagna » 11 luglio 2019

Daily Archives: 11 luglio 2019

RAVENNA: Peculato nei servizi di biglietteria dei monumenti, arrestato imprenditore

RAVENNA: Peculato nei servizi di biglietteria dei monumenti, arrestato imprenditore I militari della Guardia di Finanza di Ravenna hanno eseguito  un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Ravenna, nei confronti di un imprenditore originario di Roma, già attivo nel ravennate, per il reato di peculato continuato in concorso con altri tre indagati. Il provvedimento restrittivo è stato adottato sulla scorta delle indagini che hanno fatto luce su condotte illecite perpetrate dai rappresentanti di una società di Roma affidataria della gestione dei servizi di biglietteria e “bookshops” presso il Museo Nazionale di Ravenna nonché presso la Basilica di Sant’Apollinare in Classe ed il Mausoleo di Teodorico, questi ultimi inseriti nella lista dei siti dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. Maggiori dettagli nel corso della giornata

MILANO M.MA: L’operosità dei romagnoli, oggi riaprono gli stabilimenti balneari

MILANO M.MA: L'operosità dei romagnoli, oggi riaprono gli stabilimenti balneari Riaprono questa mattina gli stabilimenti balneari di Milano Marittima devastati ieri da una violenta tromba d'aria le cui raffiche hanno superato i 100 km/h. Già dai primi minuti dopo il disastro, gli operatori balneari aiutati da tantissimi turisti loro clienti si sono messi al lavoro per consentire la prosecuzione della stagione estiva nella nota località rivierasca in provincia di Ravenna. Questa notte il lavoro è andato avanti senza sosta e i cinque bagni al mare sono pronti per accogliere i turisti. Supporto ai colleghi di 'Mi.Ma'  è arrivato da tantissimi bagnini romagnoli che hanno fatto avere loro lettini, ombrelloni e accessori vari per far andare avanti senza problemi la stagione turistica. "Un evento eccezionale", ha detto il sindaco di Cervia Massimo Medri che ieri ha fatto il punto della situazione su quanto accaduto: oltre 2200 alberi crollati e due milioni di euro di danni della sola parte pubblica. "La stragrande maggioranza delle nostre alberature è però salva" , ha proseguito il primo cittadino, ricordando che gli arbusti presenti sono oltre 120mila. Il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha annunciato che chiederà di inserire questo evento nella richiesta già effettuata al governo di stato di emergenza nazionale. Intanto la 57enne ricoverata in ospedale perché travolta da un albero è fuori pericolo, le linee dell'illuminazione pubblica stanno tornando alla normalità ma, sottolinea Hera, ci vorrà qualche giorno per il totale ripristino.  Gli sfollati sono sette, tutti hanno avuto danneggiata la loro abitazione. La circolazione ferroviaria è oggi regolare dopo lo stop di ieri alla linea Ravenna-Rimini. L'evento ha coinvolto una parte relativamente circoscritta della località, nella zona a nord non si sono avute conseguenze più gravi di un violento temporale. (nelle foto una spiaggia di Milano Marittima e l'incontro di ieri con Medri e Bonaccini)

FERRARA: Dramma della solitudine, madre e figlio morti in casa

FERRARA: Dramma della solitudine, madre e figlio morti in casa L'ipotesi è che lui abbia avuto malore, lei deceduta di stenti Madre e figlio trovati morti nella stessa casa dove vivevano da anni. Lei aveva 87 anni, lui 68 e si prendeva cura della donna a causa delle sue condizioni di salute: i cadaveri sono stati trovata nel tardo pomeriggio ieri a Ferrara dai vigili del fuoco, dal 118 e dai carabinieri, chiamati dai vicini che hanno segnalato il cattivo odore. La tragedia di solitudine stata scoperta in via Barlaam, in un appartamento al terzo piano. Dai primi rilievi sono stati esclusi atti violenti. Un'ipotesi è che il figlio abbia avuto un malore fatale, e l'anziana sia morta in seguito, di stenti, non potendo badare a se stessa. L'uomo è stato trovato in cucina, la donna in salotto. Sembra che i due decessi siano avvenuti cinque-sei giorni fa. Verranno fatte ulteriori indagini e probabilmente, riporta la stampa locale, verrà disposta l'autopsia.

BOLOGNA: Circonvenzione di anziana incapace, avvocatessa sospesa

BOLOGNA: Circonvenzione di anziana incapace, avvocatessa sospesa Misura cautelare interdittiva e sequestro 587mila euro Si sarebbe approfittata di un'anziana donna, con problemi psichici: prima tentando di farsi nominare beneficiaria di polizze assicurative per circa 350.000 euro, poi ottenendo una donazione di 400.000,00 in suo favore e la nomina come unica erede e così, dopo la morte, avrebbe intascato altri 187.625 euro, derivanti dalla vendita di due immobili ereditati e da altre liquidità presenti nell'asse ereditario. Di questo è accusata un'avvocatessa di 36 anni del foro di Bologna: ieri la squadra mobile ha eseguito nei suoi confronti una misura interdittiva del divieto temporaneo di esercizio della professione, emessa dal Gip Sandro Pecorella e chiesta dal pm Silvia Baldi, per i reati di circonvenzione d'incapace, falso materiale e sostituzione di persona. Disposto anche il sequestro preventivo, a carico dell'indagata, sulle somme che si ritengono possano costituire il profitto del reato di circonvenzione d'incapace, per 587.625 euro.             L'indagine è partita da una segnalazione alla Procura da parte di un giudice tutelare, che ha rilevato irregolarità nella condotta tenuta dal legale nel 2017, in una procedura in cui era stata nominata amministratrice di sostegno. All'anziana vittima l'avvocatessa era arrivata in quanto in precedenza era amministratrice di sostegno del fratello. Il giudice aveva già revocato tutti gli incarichi pendenti davanti alla prima sezione civile del tribunale bolognese.

ROMAGNA: Maltempo, per Coldiretti è ormai “tropicalizzazione”

ROMAGNA: Maltempo, per Coldiretti è ormai "tropicalizzazione" Il maltempo e in particolare la grandine hanno avuto nuovamente conseguenze per il comparto agricolo romagnolo. I chicchi grandi come noci hanno danneggiato seriamente molte colture come le pesche, le albicocche, l'uva, le prugne o distrutto interi filari di kiwi. Un'azienda di Casola Valsenio, nel Faentino, ha avuto danni per oltre 800mila euro. Gli operatori sono preoccupati dal fatto che piante ormai così danneggiate smettano di produrre. Coldiretti sostiene come "ormai si stia verificando una tendenza alla tropicalizzazione che si evidenzia con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, grandine di maggiori dimensioni, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense e il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi che compromettono le coltivazioni nei campi".

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi