Teleromagna » 10 settembre 2019

Daily Archives: 10 settembre 2019

TG SERA del 10/09/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

Tg Sport del 10/09/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

FORLÌ: 60enne colpito da meningite, è ricoverato in gravi condizioni

FORLÌ: 60enne colpito da meningite, è ricoverato in gravi condizioni Caso di meningite nel forlivese. Un uomo di circa 60 anni, originario di Forlimpopoli, è ricoverato in gravi condizioni al reparto di rianimazione dell’ospedale Morgagni-Pierantoni. E’ subito scattata la profilassi, dato che si tratta di patologia pericolosa e potenzialmente contagiosa. Il personale sanitario ha individuato le persone venute a stretto contatto con il paziente negli ultimi giorni, sottoponendole a proceduta antibiotica.

EMILIA-ROMAGNA: L’artigianato regionale entra in recessione

EMILIA-ROMAGNA: L'artigianato regionale entra in recessione Secondo Unioncamere -2,5% produzione nel secondo trimestre su 2018 L'artigianato emiliano-romagnolo entra in recessione. Il comparto ha subito un calo del 2,5% nella produzione e ha registrato un rosso nel volume d'affari per il secondo trimestre consecutivo (-1,5%) rispetto all'anno scorso. È quanto emerge dall'indagine realizzate da Unioncamere. In particolare si aggrava l'emorragia delle imprese artigiane nell'industria (-2%) e resta costante quella nelle costruzioni (-1,8%). Si tratta, spiega Unioncamere, di "una nuova brusca accentuazione della tendenza negativa, avviata nel terzo trimestre dello scorso anno". L'andamento del fatturato valutato a prezzi correnti ha anch'esso accelerato la tendenza negativa (-2,7%). Anche gli ordini sono diminuiti, del 3,1%, una caduta più ampia rispetto all'andamento del fatturato e della produzione che fa preoccupare gli analisti rispetto al futuro.  Il numero delle imprese è calato di 571 unità a fine giugno rispetto a un anno fa, in particolare nell'industria metallurgica e nelle lavorazioni metalliche dalle altreindustrie manifatturiere e dalla moda. Resta complesso anche il comparto costruzioni: tra aprile e giugno il volume d'affari si è ridotto nuovamente e più rapidamente (-1,5%) rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente. In totale, a fine giugno le imprese artigiane attive nelle costruzioni erano 50.607 (-1,8%), 926 in meno rispetto a un anno prima, una riduzione pressoché analoga a quella riferita al trimestre precedente, leggermente superiore a quella dell'artigianato delle costruzioni nazionale.

RAVENNA: Sospesi i vertici di Autorità portuale, a rischio il progetto hub

RAVENNA: Sospesi i vertici di Autorità portuale, a rischio il progetto hub Acque agitate nel porto di Ravenna, la Procura ha emesso un atto di interdizione per un anno nei confronti dei vertici dell’Autorità portuale.   Il porto di Ravenna non ha pace: la magistratura ha sospeso dall’incarico il presidente dell’Adsp ravennate, Daniele Rossi, il segretario generale Paolo Ferrandino e il direttore tecnico Fabio Maletti. Lo riporta Il Resto del Carlino. Il gip Janos Barlotti ha infatti emesso un atto di interdizione su richiesta della Procura  per concorso per inquinamento ambientale, abuso e omissione di atti di ufficio per il caso Berkan B, la nave affondata nella Pialassa Piombone. La sospensione dall’incarico è per un anno. Tra alcuni giorni è previsto l’interrogatorio di garanzia. Già l’11 luglio i tre erano stati sentiti in Procura per la stessa inchiesta. Una situazione che non va sottovalutata in un discorso più ampio relativo all’hub portuale: se infatti non verrà nominato un commissario, come sperano gli operatori del settore, potrebbero andare vanificati tutti gli sforzi per giungere ad emettere, entro fine settembre, il bando di gara per assegnare i lavori di escavo dei fondali del porto e la scelta delle aree per la logistica. Per il 18 settembre è in programma la conferenza dei servizi, ultimo atto del progetto hub portuale, ma se i tre indagati non saranno assolti a breve c’è rischio che tutto slitti ancora più avanti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi