Teleromagna » 2 ottobre 2019

Daily Archives: 2 ottobre 2019

TG SERA del 02/10/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

EMILIA-ROMAGNA: Assessore radiato, chiesto il giudizio per 9 commissari

EMILIA-ROMAGNA: Assessore radiato, chiesto il giudizio per 9 commissari L'iniziativa disciplinare nei confronti dell'assessore regionale alla Salute in Emilia-Romagna, Sergio Venturi, "lungi dall'essere genericamente infondata", fatto di per sé privo di interesse penale, era "dimostrativa della volontà intenzionale di discriminare e vessare il soggetto passivo, per ragioni diverse da quelle rese palesi in sede di contestazione disciplinare". Lo scrivono il procuratore di Bologna Giuseppe Amato e il pm Flavio Lazzarini nella richiesta di giudizio per i nove componenti della commissione disciplinare dell'ordine dei medici che il 30 novembre 2018 deliberarono la radiazione dall'albo di Venturi per una delibera che consentiva la presenza a bordo delle ambulanze dei soli infermieri specializzati. I nove, difesi dagli avvocati Gianfrancesco Iadecola e Alberto Santoli, rispondono di abuso di ufficio. Venturi, difeso dal professor Vittorio Manes, valuterà se costituirsi parte civile nell'udienza preliminare, fissata il 5 dicembre davanti al Gup Francesca Zavaglia. Sul caso la Regione Emilia-Romagna ha presentato ricorso alla Corte Costituzionale, lamentando un'invasione dell'autonomia. Tra gli imputati non c'é il presidente dell'Ordine Giancarlo Pizza, che avversò la delibera, ma non presenziò alla commissione che decise la radiazione. Secondo i pm, i commissari agirono "violando i principi di imparzialità e buona amministrazione, imposti loro dai principi costituzionali e operando in palese carenza di potere (incompetenza) e in evidente eccesso di potere, trattandosi di censura non di un comportamento deontologicamente scorretto di un sanitario, bensì dell'adozione di un provvedimenti di natura squisitamente politica". Così facendo, facendogli cioè subire la massima sanzione disciplinare, provocarono a Venturi "un ingiusto danno" per quanto fatto nell'esercizio della propria funzione pubblica di assessore alla Sanità.

02-10-2019 A TUTTA BICI

Puntata dedicata al ciclismo rosa, con la partecipazione straordinaria di Emiliano Borgna, Responsabile Nazionale Acsi Ciclismo. Insieme a lui, Edita Pucinskaite, Alessia Patuelli, Barbara Lancioni, Alessia Bortoli e Barbara Visani. Con grande spazio ai Mondiali 2019!

RIMINI: Evasione fiscale, bancarotta e riciclaggio, arrestata famiglia di albergatori | VIDEO

RIMINI: Evasione fiscale, bancarotta e riciclaggio, arrestata famiglia di albergatori | VIDEO Avrebbero aperto ben 47 nuove società per gestire diversi alberghi a Rimini con cui evadere sistematicamente le imposte sui redditi e sull’Iva, assieme ai tributi locali e all’imposta di soggiorno. A ridosso delle scadenze fiscali però avrebbero provveduto a impossessarsi dei beni intestandole a prestanome – nullatenenti, pregiudicati o anche detenuti – e trasferendone la sede all’estero per ostacolare le procedure di fallimento e di riscossione coattiva. Questo è in sintesi il meccanismo che avrebbe messo in piedi una famiglia molisana residente a Rimini, finita al centro delle indagini della guardia di finanza di Rimini nell’operazione Calypso, con il coordinamento della procura. Le ipotesi di reato sono associazione a delinquere, riciclaggio, autoriciclaggio, bancarotta fraudolenta e anche accesso abusivo ai sistemi informatici, visto che uno dei figli era anche dipendente dell’Agenzia entrate e riscossione. A lui i domiciliari come alla madre e alla sorella, mentre il padre e un fratello sono stati condotti in carcere. Della cinquantina di società, ben 12 sono risultate evasori totali. L’operazione ha già consentito di segnalare all’INPS e di far attivare il recupero di indebite prestazioni contributive per oltre 2 milioni di euro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi