Teleromagna » 9 ottobre 2019

Daily Archives: 9 ottobre 2019

Tg Sport del 09/10/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

02 PANORAMA BASKET del 08/10/2018

Panorama Basket è una finestra sul mondo del basket made in Romagna. La trasmissione segue l’evoluzione dei principali campionati di pallacanestro in cui figurano squadre romagnole. Quest’anno riflettori puntati sulla Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015 Piero Manetti Basket Ravenna, Andrea Costa Imola, Raggisolaris Faenza, Tigers Amadori Cesena, Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini. Questa Dodicesima edizione è condotta da Enrico Pasini, affiancato da Franceska Picari. Il tutto condito dai nostri #sondaggi#concorsi e dalle vostre domande su whatsappOspiti, telefonate e contatti col pubblico a casa tramite whatsapp. Panorama Basket va in onda su Teleromagna ogni martedì alle ore 21.05. Gli ospiti di questa puntata sono: Massimo Cancellieri (coach Basket Ravenna Piero Manetti) Jacopo Giachetti (capitano Pallacanestro Forlì 2.015) Giovanni Bruni (capitano Raggisolaris Faenza)

CERVIA: 129 case-vacanza affittate in nero, nei guai 54 proprietari

CERVIA: 129 case-vacanza affittate in nero, nei guai 54 proprietari 129 appartamenti affittati in nero, per un totale di 500mila euro di redditi sottratti a tassazione. E’ il bilancio dell’operazione ‘Black rent’, portata avanti dal comando provinciale della Guardia di finanza di Ravenna attraverso controlli sulle case-vacanza estive sul litorale di Cervia. I militari hanno individuato 129 abitazioni che, nel corso degli ultimi anni, sono state ripetutamente concesse in locazione per finalità turistiche senza dichiarare nulla al fisco. Sono così scattate verifiche mirate nei confronti dei 54 proprietari, residenti nelle province di Ravenna, Forlì, Rimini, Bologna e Milano. Tra i casi più eclatanti quello di due coniugi proprietari di otto appartamenti affittati dal 2013 a numerosi villeggianti, che hanno sistematicamente inserito nelle dichiarazioni dei redditi solo una minima parte dei canoni percepiti.

IMOLA: Mercatone Uno, finora 24 soggetti interessati

IMOLA: Mercatone Uno, finora 24 soggetti interessati Sono 24 i soggetti che fino ad ora hanno manifestato interesse nei confronti di Mercatone Uno. A riferirlo sono i commissari straordinari dell’azienda a margine dell’incontro che si è tenuto ieri a Roma al Ministero per lo Sviluppo Economico. Solo un mese fa gli interessati erano la metà. Procede dunque da Imola l’intensa attività di scouting nei confronti di 144 società italiane e straniere, come fanno sapere i commissari. Al tavolo ministeriale, convocato tre mesi dopo l’ultimo, hanno partecipato anche le organizzazioni sindacali e le Regioni. Sono state illustrate le attività svolte fino ad ora e il percorso che l’azienda intende intraprendere. Si sta definendo lo strumento del ‘Fast Track’ amministrativo per definire con certezza i tempi e l’iter delle procedure a beneficio dei potenziali acquirenti. Intanto però il tempo stringe e i lavoratori attendono atti concreti. Il 31 ottobre si chiude la procedura di concordato e il 31 dicembre termina la cassa integrazione. I sindacati chiedono che vengano ricalcolati gli importi degli ammortizzatori sociali e si aspettano un nuovo incontro al Mise entro la fine del mese.

RAVENNA: Valle della canna, scattano i primi sequestri | FOTO

RAVENNA: Valle della canna, scattano i primi sequestri | FOTO Dopo il sopralluogo di martedì del Procuratore della Repubblica di Ravenna, Alessandro Mancini, sono scattati i primi sequestri su alcune aree della Valle della Canna, la zona alle porte di Ravenna segnata nei giorni scorsi dalla strage di uccelli acquatici. In serata sono stati apposti, su ordine della Procura, i cartelli che rientrano nel fascicolo aperto contro ignoti. Due le ipotesi di reato che sono configurabili sulla base dell'esito degli accertamenti. Si tratterebbe di inquinamento e di disastro ambientale. Il Procuratore Mancini si era recato nella Valle insieme ai comandanti di polizia locale e carabinieri forestali. Secondo le ultime stime, gli uccelli morti ammontano a circa 2.200 esemplari, circa la metà rispetto ai 4.000-4.500 in precedenza censiti nell'intera valle ravennate. La causa, secondo le analisi eseguite finora, può essere individuata nel botulismo aviare, ovvero un ceppo del botulino che colpisce gli uccelli. Nel caso specifico due sono i fattori che avrebbero agito sull'epidemia, il mancato approvvigionamento di acqua, che al momento è stato ripristinato e un'estate calda e siccitosa.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi