Teleromagna » 2 dicembre 2019

Daily Archives: 2 dicembre 2019

RIMINI: Lolli estradato, per il gip era a capo di una formazione jihadista | VIDEO

RIMINI: Lolli estradato, per il gip era a capo di una formazione jihadista | VIDEO L’imprenditore Giulio Lolli, latitante per la giustizia italiana da 9 anni, è stato estradato domenica mattina dalla Libia dove è stato condannato all’ergastolo per terrorismo e traffico d’armi. Ad attenderlo all’aeroporto Ciampino di Roma i carabinieri del Ros a cui è stato consegnato sotto l’impulso della procura di Rimini. I problemi con la giustizia per Lolli sono cominciati nel 2010 dopo il fallimento della società Rimini-Yacht. Gli inquirenti avevano svelato la pratica con cui l’imprenditore 54enne, originario di Bertinoro, vendeva imbarcazioni di lusso due volte. Accusato di associazione per delinquere, truffa, falso e appropriazione indebita, Lolli era fuggito a Tripoli a bordo di uno yacht dove, qualche anno più tardi, nel 2017, ha visto aprirsi le porte del carcere, per accuse ben più gravi. Secondo l’ordinanza del gip di Roma, l’italiano figurava in Libia “tra i comandanti” di una “formazione jihadista controllata dall’organizzazione terroristica Ansar al-Sharia, affiliata di Al-qaeda, molto attiva nel 2017 a Bengasi, fino al suo definitivo scioglimento avvenuto due anni fa”. “Da lì Lolli – secondo il giudice – si occupava di garantire alle milizie i rifornimenti di armi, approvvigionamento che avveniva via mare, potendo mettere a disposizione almeno due mezzi navali (Mephisto e Leon) fatti venire dall'Italia”. Il legale dell’imprenditore nutre perplessità riguardo alle nuove accuse e sul collegamento tra il suo assistito e queste imbarcazioni, e attende i riscontri investigativi italiani sul nuovo filone d’inchiesta.

ROMAGNA: Supertassa di soggiorno, cautela e contrarietà fra gli amministratori locali

ROMAGNA: Supertassa di soggiorno, cautela e contrarietà fra gli amministratori locali La commissione Finanze della Camera ha approvato la modifica al decreto fiscale per l’aumento del limite massimo della tassa di soggiorno da 5 a 10 euro per agevolare quei Comuni con più turisti, che in numero assoluto devono superare di almeno 20 volte il totale dei residenti. Non sono molte le città italiane che potrebbero vantare questo primato e molte, secondo le stime, si trovano in Romagna, Rimini in testa. Ma l'opportunità spaventa molti albergatori, anche se gli amministratori annunciano di non volerne approfittare troppo. Come il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli, che a Il Resto del Carlino assicurava «non faremo nessun aumento» e l'assessore alle attività economiche del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad, che precisando «non ne abbiamo ancora parlato», sottolinea l'importanza di «agire con cautela per non gravare troppo sul turismo della Riviera».

CERVIA: Ennesimo incidente a Pisignano, tre giovani in ospedale

CERVIA: Ennesimo incidente a Pisignano, tre giovani in ospedale Weekend di incidenti sulle strade della Romagna, tutti fortunatamente senza gravi conseguenze. Il più brutto è avvenuto al solito incrocio di Pisignano, già teatro di altri scontri. Poco dopo le  7 di lunedì un’Audi A3 con a bordo due giovani si è scontrata con una Fiat guidata da una trentenne. Nell’impatto la Panda è volata contro il muro di una casa per poi rovesciarsi su un fianco, mentre l'Audi ha terminato la sua corsa contro un palo della luce. I tre feriti, rimasti coscienti, sono stati portati al pronto soccorso dell'ospedale Bufalini di Cesena. Nella notte c’è stato un frontale sulla trasversale Marecchia, nel territorio di Santarcangelo di Romagna. Una delle due auto coinvolte è finita fuori strada, la seconda ruote all'aria. Un 31enne è finito in ospedale in codice rosso. Nella notte di sabato infine c’è stato un terzo incidente a Faenza che ha visto coinvolte due auto.

CERVIA: Ennesimo incidente a Pisignano, tre giovani in ospedale

CERVIA: Ennesimo incidente a Pisignano, tre giovani in ospedale Weekend di incidenti sulle strade della Romagna, tutti fortunatamente senza gravi conseguenze. Il più brutto è avvenuto al solito incrocio di Pisignano, già teatro di altri scontri. Poco dopo le  7 di lunedì un’Audi A3 con a bordo due giovani si è scontrata con una Fiat guidata da una trentenne. Nell’impatto la Panda è volata contro il muro di una casa per poi rovesciarsi su un fianco, mentre l'Audi ha terminato la sua corsa contro un palo della luce. I tre feriti, rimasti coscienti, sono stati portati al pronto soccorso dell'ospedale Bufalini di Cesena. Nella notte c’è stato un frontale sulla trasversale Marecchia, nel territorio di Santarcangelo di Romagna. Una delle due auto coinvolte è finita fuori strada, la seconda ruote all'aria. Un 31enne è finito in ospedale in codice rosso. Nella notte di sabato infine c’è stato un terzo incidente a Faenza che ha visto coinvolte due auto.

FORLÌ: Droga nell’appartamento, arrestata vigilessa stagionale

FORLÌ: Droga nell’appartamento, arrestata vigilessa stagionale Una vigilessa stagionale è stata arrestata dalla polizia di Bari nell’ambito di un’operazione antidroga partita dai colleghi della questura di Forlì, dove la donna stava svolgendo un servizio di 4 mesi all’interno del corpo di polizia locale. Come riporta il Corriere di Romagna, a seguito di una perquisizione nella casa dove risiedeva sono stati trovati segni di consumo e detenzione di una sostanza stupefacente. La vigilessa era arrivata in città tre mesi fa ma nei giorni scorsi si trovava a Trani, in Puglia, per qualche giorno di riposo. Sono in corso le indagini per accertare eventuali precedenti e responsabilità. (foto di repertorio)

FORLÌ: Droga nell’appartamento, arrestata vigilessa stagionale

FORLÌ: Droga nell’appartamento, arrestata vigilessa stagionale Una vigilessa stagionale è stata arrestata dalla polizia di Bari nell’ambito di un’operazione antidroga partita dai colleghi della questura di Forlì, dove la donna stava svolgendo un servizio di 4 mesi all’interno del corpo di polizia locale. Come riporta il Corriere di Romagna, a seguito di una perquisizione nella casa dove risiedeva sono stati trovati segni di consumo e detenzione di una sostanza stupefacente. La vigilessa era arrivata in città tre mesi fa ma nei giorni scorsi si trovava a Trani, in Puglia, per qualche giorno di riposo. Sono in corso le indagini per accertare eventuali precedenti e responsabilità. (foto di repertorio)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi