Teleromagna » 9 dicembre 2019

Daily Archives: 9 dicembre 2019

TG SERA del 09/12/2019

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

RIMINI: Maltrattavano anziane, Tribunale di Rimini condanna tre Oss

RIMINI: Maltrattavano anziane, Tribunale di Rimini condanna tre Oss Tre condanne per maltrattamento di incapace e risarcimenti provvisionali alle parti civili per oltre 42mila euro. E' l'esito della sentenza di primo grado del giudice Vinicio Cantarini, emessa questo pomeriggio in Tribunale a Rimini, a carico di tre operatrici Oss della casa di cura privata 'Villa Franca' (di Rimini), diventata un lager per cinque anziane affette da demenza senile. Sculacciate come bambini, insultate e derise, lasciate per ore in pessime condizioni igieniche e chiuse in ripostigli. Le donne venivano anche legate ai polsi e sedate di notte affinché non dessero fastidio. Torture terminate con l'intervento, il 6 dicembre del 2018, dei carabinieri del nucleo operativo di Rimini, coordinati dal pm Davide Ercolani, che con l'aiuto dei colleghi del reparto antisofisticazione e sanità di Bologna avevano chiuso la struttura e arrestato 4 persone. Tra i principali indagati all'epoca c'era Benito Rosa, 78 anni, invalido civile, gestore di fatto della struttura, morto pochi mesi dopo l'avvio dell'indagine. Le tre operatrici socio sanitarie condannate oggi sono Jessenia Lissette Quispe Soto, 38 anni, peruviana (2 anni e 8 mesi), Maia Kavaviashvili, 51enne di origine georgiana (2 anni e 4 mesi) e Maria Carlotta Re, anche lei 51enne, di Rimini (2 anni). Una quinta persona, un'operatrice socio sanitaria di 31 anni, rumena, è stata invece assolta con formula piena. Ventimila euro di provvisionale, dei 42mila totali, è stata stabilita dal giudice per una delle donne, la più vessata delle cinque, affetta da demenza senile, imbottita di tranquillanti, picchiata e per punizione costretta a rimanere d'estate per ore al sole. Novecento euro, oltre a 1.800 di spese, sono stati invece accordati all'associazione pensionati della Cgil, costituitasi parte civile nel processo

Tg Sport del 09/12/19

Il TG Sport di Teleromagna va in onda dal lunedì al sabato alle 14.15 circa e nella versione breve all’interno dei Telegiornali delle 19, 20.30 e dell’una di notte. L’edizione si apre con le notizie principali della giornata, seguono le prime pagine dei quotidiani sportivi e infine “L’Opinione” di Luciano Poggi.

CATTOLICA: Picchia e terrorizza la madre, 16enne nei guai

CATTOLICA: Picchia e terrorizza la madre, 16enne nei guai Un 16enne di Cattolica, nel Riminese, si trova ora nel centro di prima accoglienza di Bologna, su ordine del Tribunale dei minorenni, con l'accusa di aver ripetutamente malmenato e terrorizzato la madre nell'ultimo biennio. Secondo quanto appreso, il giovane era solito chiedere ripetutamente soldi per uscire o per comprarsi abiti firmati e in caso di diniego scattavano le violenze. In più casi la donna è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari. Alla fine la mamma ha chiesto aiuto ai carabinieri che dopo le opportune verifiche hanno eseguito il provvedimento di custodia cautelare.

SAN MARINO: La Democrazia Cristiana vince le elezioni | VIDEO

SAN MARINO: La Democrazia Cristiana vince le elezioni | VIDEO Sul Titano si sono celebrate le elezioni politiche anticipate e a vincere è stato il partito più storico, la Democrazia Cristiana che ottiene il 33% dei consensi e avrà ora il mandato esplorativo per provare a formare un nuovo governo. Con il 33,35% dei consensi, La Democrazia Cristiana ritorna a essere il partito di maggioranza relativa a San Marino e avrà ora il compito, dopo le elezioni di domenica, di provare a costituire il nuovo governo. Bocciatura per la ex maggioranza, che in estate è entrata in crisi e che si è presentata divisa alle consultazioni. La DC ottiene quasi il 10% di consensi in più rispetto alle elezioni del 2016 e porta a casa 21 seggi in Consiglio Grande e Generale, il Parlamento sammarinese, su un totale di 60 posti. Secondo partito è il movimento civico Rete, che correva in coalizione con una neonata formazione, “Domani Motus Liberi” e assieme ottengono poco più del 24% dei consensi pari a 15 consiglieri. La legge elettorale sammarinese dà 15 giorni di tempo al primo partito o nel caso al secondo di provare a formare una maggioranza, altrimenti si dovrà andare al ballottaggio il 22 dicembre. Ma nessuno, nelle dichiarazioni prima del voto, vorrebbe tornare alle urne. La sinistra, presentatasi divisa in più liste risulta altamente minoritaria nel paese. Hanno votato quasi l’80% degli elettori residenti all’interno del territorio sammarinese e il 9,6% degli elettori residenti all’estero. In totale le consultazioni hanno registrato un calo dei votanti del 4%, rispetto alle precedenti elezioni, con un aumento delle schede bianche e nulle che è arrivato a superare il 6%.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi