Teleromagna » Blog Archives

Author Archives: redazione

TR24 Speciale Sport del 23/05/2020

Lo sport al tempo del Coronavirus non fa eccezione rispetto a tutte le altre manifestazioni sociali che il dilagare dell'epidemia ha lasciato in sospeso. Le società restano alla finestra in attesa di capire se sarà possibile proseguire la propria stagione agonistica e soprattutto quali scenari si apriranno quando terminerà l'emergenza: proprio per fare il punto […]

EMILIA-ROMAGNA: Food truck scrivono ai sindaci “Vogliamo solo lavorare” | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Food truck scrivono ai sindaci "Vogliamo solo lavorare" | VIDEO Sono oltre 25mila in Italia gli operatori che lavorano nel settore dello street food in Italia come Sonia Zambelli di Bologna, Danilo Giorgio di Rimini, e Antonio Piersante di Ravenna. Con l’arrivo del coronavirus e il conseguente lockdown però sono stati annullati tutti o la maggior parte degli eventi di strada ed ora nonostante la parziale riapertura, oltre a fare i conti con la crisi economica, alleviata per qualcuno dall’arrivo dei bonus, devono anche fare i conti con la burocrazia perchè in ogni regione e in ogni comune vigono regolamenti differenti. Situazione ben differente da quella degli ambulanti dei mercati, i quali hanno piazzole assegnate e giorni specifici di attività. Del loro caso ne ha recenemente parlato il Vicepresidente della Camera dei Deputati on. Rampelli il quale ha sottolineato come il grido di allarme di questo comparto, le cui perdite ammontano a 200 milioni di euro, non possa essere sottaciuto ed anche nell’assemblea regionale è stata presentata un’interrogazione. Nel frattempo però gli operatori dicono di “sentirsi invisibili” e quelli di Ravenna hanno scritto al sindaco della città bizantina e presidente dell’UPI Michele De Pascale.

EMILIA-ROMAGNA: Fase 2, Bonaccini, “non vanifichiamo i sacrifici fatti”

EMILIA-ROMAGNA: Fase 2, Bonaccini, “non vanifichiamo i sacrifici fatti” “Se siamo ripartiti è grazie allo straordinario lavoro dei medici e ai sacrifici che sono stati fatti fin qui: non vorrei che per qualche irresponsabile vanificassimo i sacrifici fatti. Il virus non è sconfitto, lo sarà col vaccino. Le cose vanno molto meglio, ma guai a immaginare che tutto sia tornato come prima”. E’ l’appello del presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che ne ha parlato ad ‘Agenda’ su SkyTg24 “Ieri – ha detto – alcune centinaia di stabilimenti balneari hanno riaperto. Non ci sono stati assembramenti, tutti si sono comportati bene. Ma ho visto assembramenti in certe piazze e qualcuno di troppo con la mascherina abbassata. Dico a tutti di stare attenti”.

RIMINI: Fase 2, controlli serrati anti-movida | FOTO

Sono aumentati i controlli anti-movida a Rimini nel primo sabato sera dopo la riapertura dei pub. Dopo l’orario di cena nella zona della Vecchia Pescheria, noto ritrovo di giovani, si è verificata una scena analoga a …

FAENZA: Proteste di insegnanti, studenti e genitori “No alla didattica online” | VIDEO

FAENZA: Proteste di insegnanti, studenti e genitori "No alla didattica online" | VIDEO Si è svolta in alcune piazze d’Italia la protesta organizzata dal comitato Priorità alla Scuola. Anche a Faenza, sotto al Municipio insegnanti, genitori e studenti si sono dati appuntamento per chiedere al governo e al Ministero dell’Istruzione una nuova scuola pubblica più sostenibile, con più strutture, più insegnanti, più personale, più spazi, e più educazione all’aperto. Una scuola con più risorse quindi, con meno precari e soprattutto senza la didattica al distanza, ritenuta idonea, ma solo come strumento da utilizzarsi in periodo di emergenza. Gli interventi di rappresentanti dei genitori, di ragazzi, di esponenti di associazioni locali e degli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado situate sul territorio si sono susseguiti per circa un’ora. Davanti al municipio alcuni studenti sostenevano uno striscione recante la frase di Antonio Gramsci “Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza”. La manifestazione si è svolta pacificamente, tutti i partecipanti indossavano mascherine e la piazza è stata presidiata per tutto il tempo dai poliziotti del commissariato di Faenza e dai militari dell’Arma.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi