Teleromagna » Blog Archives

Author Archives: redazione

TG SERA del 10/07/2020

Il Telegiornale di Teleromagna da oltre quarant’anni è uno dei pilastri dell’informazione locale romagnola. Grazie alle varie redazioni e ai suoi corrispondenti, vi racconta quotidianamente tutte le vicende del territorio. Il Telegiornale va in onda alle 7 – 14 – 19 – 20.30 e all’una di notte.

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 53 nuovi positivi e nessun decesso

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 53 nuovi positivi e nessun decesso Sono 53 i nuovi positivi al coronavirus registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore di cui 41 asintomatici individuati tramite attività di screening. Nessun nuovo decesso. Lo comunica l’ente regionale in una nota. Dei 53, 36 sono relativi alla provincia di Bologna di cui 29 riconducibili a un focolaio che si è creato in un’impresa di logistica, la Tnt. I sintomatici in tutta la regione sono 12: uno a Piacenza, uno a Reggio Emilia, cinque a Modena, tre a Bologna, uno a Ferrara e uno a Rimini, per la maggior parte riconducibili a focolai o a casi già noti. 

EMILIA-ROMAGNA: Covid19, assessore Donini, “test obbligatori per lavoratori della logistica”

EMILIA-ROMAGNA: Covid19, assessore Donini, "test obbligatori per lavoratori della logistica" “Non vogliamo bloccare una filiera così nevralgica come quella della logistica, ma non possiamo tollerare alcun rischio per la salute e la sicurezza di tutti gli emiliano-romagnoli. Per questo, in pochi giorni definiremo un’ordinanza regionale che renderà i test sierologici obbligatori per tutti i lavoratori del settore”. Lo afferma in una nota Raffaele Donini, assessore alle politiche per la salute della regione Emilia-Romagna, dopo che a Bologna si è creato un secondo focolaio di coronavirus in un’impresa di logistica: ulteriori 29 positivi in una struttura di Tnt nelle ultime 24 ore. “Il nostro Servizio sanitario ha saputo circoscrivere rapidamente ogni nuovo focolaio, – ha aggiunto – compreso l’ultimo a Bologna: tutti i casi vengono trattati con la massima attenzione, in modo da mantenere assolutamente sotto controllo il contagio. Vogliamo continuare a tenere alta l’attenzione. Non ci siamo mai permessi alcuna sottovalutazione- conclude l’assessore- e non inizieremo di certo ora: rispettiamo tutti le norme di sicurezza, per la tutela di ognuno e della salute pubblica, per non vanificare gli sforzi già compiuti”.

RAVENNA: Ordigno bellico, divieto di accesso ad una zona di Marina di Ravenna

RAVENNA: Ordigno bellico, divieto di accesso ad una zona di Marina di Ravenna Il sindaco Michele de Pascale ha emesso un’ordinanza che vieta a chiunque di accedere alla spiaggia di Marina di Ravenna, nel tratto di battigia antistante lo stabilimento “Dolce Lucia”, per un raggio di 30 metri che delimitano la zona del ritrovamento di un presunto ordigno bellico. Il divieto non si applica al personale tecnico di ditte impegnate nella ricerca del presunto ordigno o nella successiva eventuale bonifica bellica, al personale delle forze dell’ordine e militari, al personale dipendente del Comune di Ravenna e ad eventuale personale medico. E’ stato dato l’incarico alla Polizia locale per la vigilanza sull’applicazione dell’ordinanza e per il presidio fisso dell’area per tutto l’arco delle 24 ore.

FOTO D’ARCHIVIO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi