BOLOGNA: Buttafuori ucciso, presunto assassino non risponde al Gip

Cronaca
BOLOGNA: Buttafuori ucciso, presunto assassino non risponde al Gip Stefano Monti è stato arrestato a 19 anni dall'omicidio   Nessuna parola da parte di Stefano Monti, il 59enne accusato dell'omicidio di Valeriano Poli, il buttafuori di 34 anni ucciso il 5 dicembre del 1999 a Bologna, che questa mattina è comparso davanti al gip Gianluca Petragnani Gelosi per l'interrogatorio di garanzia. L'indagato, che si trova in carcere, si è avvalso della facoltà di non rispondere, come consigliato dal suo difensore, l'avvocato Roberto D'Errico. Monti, che si dice innocente, è stato arrestato mercoledì scorso dalla polizia, che ha utilizzato per la prima volta l''Analysis of virtual evidence', il cosiddetto 'teatro virtuale', uno strumento che secondo gli investigatori ha permesso di raccogliere elementi utili per incolparlo. Chiavi di volta sono stati una goccia di sangue (che apparteneva a Monti) trovata sulle scarpe della vittima e un filmato amatoriale girato ad un battesimo, una ventina di giorni prima dell'omicidio. La Scientifica grazie a un modello in 3D ha rielaborato il video che riprendeva Poli a un battesimo il 21 novembre, con le stesse scarpe indossate il giorno dell'omicidio, dimostrando che la macchia ancora non c'era. Secondo l'accusa l'omicidio sarebbe stato una vendetta per un pestaggio fuori da una discoteca otto mesi prima. "Quando sarà il momento e saremo pronti affronteremo tutti gli argomenti della contestazione", ha spiegato D'Errico, molto critico sulla misura custodiale, considerata "sproporzionata sia come adeguatezza che tempestività". Nel frattempo è slittato il conferimento in Procura per rifare l'esame del Dna con le garanzie difensive. Il difensore, infatti, si è riservato di chiedere l'incidente probatorio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi