BOLOGNA: Confermato l’ergastolo per Matteo Cagnoni

Cronaca
BOLOGNA: Confermato l'ergastolo per Matteo Cagnoni La Corte d'assise d'appello di Bologna ha confermato l'ergastolo per il dermatologo Matteo Cagnoni, imputato per l'omicidio della moglie, Giulia Ballestri, 39 anni, uccisa a bastonate nel settembre 2016 in una villetta di famiglia a Ravenna da tempo disabitata. La decisione della Corte, presieduta da Orazio Pescatore, è arrivata questo pomeriggio dopo tre ore di camera di consiglio. Il medico 54enne era stato condannato al massimo della pena anche nel processo di primo grado nel giugno del 2018. IL COMMENTO DEL LEGALE DELLA FAMIGLIA BALLESTRI "Le cose sono andate come dovevano andare. Ogni sentenza è uno strazio perché si riapre una ferita. E' soltanto il secondo grado, aspettiamo la sentenza definitiva". Così l'avvocato Giovanni Scudellari, che assiste come parte civile la famiglia di Giulia Ballestri, ha commentato la sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Bologna che ha confermato l'ergastolo per il marito della donna, Matteo Cagnoni, giudicato colpevole del suo omicidio, avvenuto nel settembre 2016. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi