BOLOGNA: Mercatone Uno, la nuova proprietà verso il rilancio

Attualità
BOLOGNA: Mercatone Uno, la nuova proprietà verso il rilancio Si torna a parlare della Mercatone Uno. Dopo anni di amministrazione straordinaria, infatti, si apre una nuova prospettiva. A traghettare l’azienda nel nuovo corso è la Shernon Holding, società che lo scorso 9 agosto ha acquistato su 55 punti vendita dislocati in tutt’Italia (incluso quello di Russi  e la sede operativa direzionale di Imola, che con la piattaforma logistica di San Giorgio di Piano impiegano in totale 110 dipendenti). Un’acquisizione del valore di 25 milioni di euro, che ha segnato l’uscita dell’azienda da un lungo e complicato periodo legato al commissariamento statale e altre vicende. Per quanto riguarda l’occupazione la Shernon ha rilanciato, Russi manterrà i suoi 45 dipendenti, Imola vedrà confermate le posizioni in essere e gli oltre 400 posti di lavoro dei punti vendita regionali saranno tutelati ma, soprattutto, si mira a raddoppiare il fatturato di qui a quattro anni portandolo a 500 milioni di euro nel 2022. La crescita attesa passa da un mix di leve strategiche e operative, a partire da un restyling di tutti i punti vendita che diventeranno sempre più un “experience store”, ossia, non un semplice negozio ma un luogo capace di suggerire idee, offrire spazi di socialità e farsi ispirare. Per  il conseguimento di questo risultato c’è l’innovazione delle realtà di vendita: integrazione con le transazioni online, possibilità di figurare l’arredamento di casa propria con la realtà virtuale e dotazione progressiva dei punti vendita di dispositivi digitali multifunzione “I-wall”.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi