Attualità

ROMAGNA: Il maltempo non da tregua, livello di fiumi e mari in aumento | FOTO

ROMAGNA: Il maltempo non da tregua, livello di fiumi e mari in aumento | FOTO “Dopo questa lunga notte di precipitazioni, il livello delle acque del fiume Savio è aumentato in maniera considerevole superando la “soglia 2” d’attenzione, con un picco di piena di 5,67 metri alle 4,45. Resta dunque alta l’attenzione da parte della nostra Protezione civile che continuerà a monitorare tutti i corsi d’acqua anche nelle prossime ore. I volontari sono stati allertati e la Pm è in perlustrazione su tutto il territorio comunale.” Questo è il messaggio inviato dal Sindaco di Cesena domenica alle prime ore del mattino. Situazione che sfiora la criticità anche nel Ravennate. Osservati speciali sono tutti i fiumi e corsi d’acqua che attraversano la provincia. II Savio, il Lamone e il Senio. La costa nella mattinata di domenica ha visto l’avanzamento della marea con costante monitoraggio da parte della protezione civile. Surfisti hanno cercato di cavalcare le onde alte a Marina di Ravenna dove comunque la situazione è ancora sotto controllo. A Lido Adriano l’acqua ha raggiunto la dina di protezione.  Tutti i canali principali del forese sono con livelli in aumento, ma ancora sotto soglia di attenzione.

CESENA: Gli asportano un tumore mentre suona il piano | FOTO

CESENA: Gli asportano un tumore mentre suona il piano | FOTO All’ospedale Bufalini di Cesena un musicista affetto da un tumore cerebrale è stato operato da sveglio al cervello mentre eseguiva una melodia musicale al pianoforte. “Si tratta di un intervento particolarmente sofisticato”, scrive Ausl Romagna in una nota, che è stato eseguito nei giorni scorsi utilizzando la tecnica  dell’ ‘Awake Surgery’ (Chirurgia da sveglio) che consiste nell’operare il paziente in condizione di veglia con un duplice scopo: asportare la massa tumorale e, nel caso specifico, salvaguardare le abilità musicali. “Ciò che rende questo intervento piuttosto raro ed eccezionale – spiega il dottor Luigino Tosatto direttore dell’Unità Operativa di Neurochirurgia dell’Ospedale Bufalini di Cesena , insieme al dott. Vincenzo Antonelli e al Dott. Giuseppe Maimone – è che in questo paziente, insegnante e cultore di musica jazz, per la prima volta abbiamo localizzato alcune  aree cerebrali specifiche per la musica, molto complesse da rilevare, per preservare le sue abilità musicali durante l’asportazione della massa tumorale. Inoltre tale approccio ci permetterà di comprendere meglio la complessità dei processi cerebrali che sottendono alcune funzioni cognitive superiori della mente umana, fra cui le abilità artistiche e musicali”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi