Attualità

SAN MARINO: Coronavirus, più guariti che contagiati in 24 ore

SAN MARINO: Coronavirus, più guariti che contagiati in 24 ore Nella Repubblica di San Marino nelle ultime 24 ore si sono registrati sette nuovi casi di positività al coronavirus e nessun decesso. Lo ha fatto sapere l’Authority sanitaria sammarinese. Per la prima volta i guariti, otto, superano i nuovi contagiati. Attualmente, nel piccolo stato enclave, sono ammalate 199 persone: 48 sono in ospedale, di cui 14 in terapia intensiva, e i restanti sono assistiti al domicilio. Le quarantene attive sono 418. “Il cammino è ancora lungo – ha detto Gabriele Rinaldi, direttore dell’Authority – e occorre evitare in tutti i modi il rischio di una ricaduta violenta”.

BOLOGNA: Coronavirus, detenuto dona 5mila euro al Sant’Orsola

BOLOGNA: Coronavirus, detenuto dona 5mila euro al Sant'Orsola “Voglio aiutare i medici” e così un detenuto del carcere di Bologna ha effettuato un bonifico da 5mila euro per la Fondazione del Policlinico Sant’Orsola. Il gesto è di Henry Locka, alla Dozza dallo scorso novembre dopo l’arresto per traffico di droga, in attesa di giudizio atteso per il 30 giugno. Lo riporta l’edizione bolognese del Resto del Carlino. Con la sua donazione Locka vuole contribuire “all’acquisto di ventilatori e materiale utile a salvare vite umane”. “Questo suo gesto – spiega il suo legale Matteo Murgo – evidenzia la consapevolezza dei detenuti della drammaticità della situazione creata dall’emergenza e dal momento che tutti i cittadini stanno attraversando. Dentro di lui c’è la speranza che, soprattutto in questi terribili giorni, non ci si dimentichi delle loro condizioni”.

BOLOGNA: Cremonini, 45mila euro da asta luminarie destinati a 65 medici e infermieri ammalati

BOLOGNA: Cremonini, 45mila euro da asta luminarie destinati a 65 medici e infermieri ammalati Cesare Cremonini raccoglie 45mila euro grazie all’asta sulle luminarie allestite per lo scorso Natale in centro a Bologna da devolvere per l’emergenza Covid-19. La cifra, spiega il cantautore bolognese su Twitter, serve ad assicurare “supporto e alloggio a 65 medici e infermieri che si sono ammalati di coronavirus durante il lavoro e non possono fare l’isolamento a casa perché vivono con le loro famiglie”. Le decorazioni sono state messe all’asta il 19 marzo per la raccolta fondi ‘Più forti insieme’ promossa dalla Fondazione Sant’Orsola per l’emergenza coronavirus. Le luminarie erano state allestite a fine 2019 col testo della canzone “Nessuno vuole essere Robin” di Cremonini. L’anno prima furono inaugurate con le parole de “L’anno che verrà” di Lucio Dalla che proprio in via D’Azeglio a Bologna abitava.

IMOLA: Buoni spesa su conto corrente, domande online o negli uffici | VIDEO

IMOLA: Buoni spesa su conto corrente, domande online o negli uffici | VIDEO Ammonta a 370mila euro il sussidio erogato al Comune di Imola dalla protezione civile per la distribuzione dei buoni spesa. L’amministrazione, presieduta dal commissario straordinario Nicola Izzo, ha da poco attivato le procedure per accreditare le somme. Per richiedere il contributo ci saranno due modalità: una telematica collegandosi al sito del comune di Imola da cui si potrà scaricare la domanda che potrà essere inoltrata tramite mail all’indirizzo buonispesa@comune.imola.bo.it, e l’altra invece recandosi presso uno dei 4 sportelli abilitati. In ogni caso sarebbe preferibile concordare l’appuntamento chiamando il centralino del comune.
Il contributo minimo che sarà erogato ammonterà a 150 euro ma potrà arrivare sino a 350€ in base al numero di componenti del nucleo familiare. Tali cifre potranno essere accreditate direttamente nel conto corrente del richiedente oppure saranno distribuiti sotto forma di buoni da 10 euro spendibili nelle attività convenzionate o che si convenzioneranno nei prossimi giorni. 

EMILIA-ROMAGNA: Arrivati a Bologna 52 infermieri volontari della task force

EMILIA-ROMAGNA: Arrivati a Bologna 52 infermieri volontari della task force Sono arrivati all’aeroporto di Bologna i 52 infermieri volontari della task force del governo partita nel primo pomeriggio dall’aeroporto di Pratica di Mare con un volo della Guardia di Finanza:  fanno parte della task force del governo, Unità infermieristica Covid-19, coordinata dalla Protezione civile. Gli infermieri saranno subito operativi nelle corsie di Lombardia, Emilia Romagna e Provincia autonoma di Trento; saranno accompagnati dal ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, Fabio Ciciliano della Protezione civile e Domenico Arcuri, commissario all’emergenza Covid-19; ad attenderli all’aeroporto di Bologna, il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, e la prefetta di Bologna, Patrizia Impresa”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi