Attualità

BOLOGNA: Sabato riparte il Motor Show | VIDEO

Al via sabato il Motor Show nei padiglioni di BolognaFiere. Protagonisti dell’edizione 2017, la seconda con il nuovo format organizzativo, saranno le fuoriserie della Ferrari e le motociclette. In Comune a Bologna è s…

ROMAGNA: Qualità della vita, ‘argento’ per Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini | VIDEO

ROMAGNA: Qualità della vita, ‘argento’ per Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini | VIDEO La provincia italiana dove si vive meglio è Bolzano, sul primo gradino del podio seguita a ruota da Trento e Belluno. Male invece per Trapani, fanalino di coda della classifica. Le città romagnole, invece, si collocano a metà classifica. Sono questi i dati diffusi dal quotidiano Italia Oggi curati dal Dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma con il supporto di Cattolica Assicurazioni. Gli indicatori presi in considerazione sono 9: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero, tenore di vita. La provincia di Forlì-Cesena perde colpi e posizioni. La città malatestiana perde 12 posizioni rispetto al 2016 e si ritrova relegata al 25esimo posto. Per quanto riguarda il settore Affari e Lavoro le cose vanno leggermente meglio e, con una casella in più rispetto al 2016, si è guadagnata la 26esima posizione. Male per la criminalità, con una perdita di ben 12 posizioni rispetto allo scorso anno, si ritrova nella parte più bassa della classifica all’81esimo posto delle 110 città analizzate dal quotidiano. La bocciatura arriva anche per quanto riguarda il Tenore di vita con la città che regredisce in 24esima posizione perdendo ben 18 posizioni rispetto al 2016 nonostante sia stata definita in settembre una delle città italiane più virtuosa per quanto riguarda la tassazione. Non va meglio la voce Tempo libero passando dalla 22esima alla 26esima casella. Rimini è invece al 50esimo sorretta dal turismo. Ravenna, culla bizantina, perde 15 posti rispetto all’anno scorso e si piazza solo 54esima tra le province italiane per qualità della vita nella classifica di Italia Oggi. L’unica città emiliano-romagnola nella top ten è Parma (al settimo posto). Per l’Italia intera peggiora in particolare il Nordovest, che ha 8 province dove non si vive bene, risultato probabilmente dei processi di deindustrializzazione e ristrutturazione produttiva che hanno coinvolto il territorio negli ultimi anni. 

EMILIA-ROMAGNA: Mafia, è alto l’interesse per il settore del gioco d’azzardo | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Mafia, è alto l'interesse per il settore del gioco d'azzardo | VIDEO In Emilia Romagna, nel solo 2016 il volume d’affari del gioco d’azzardo ammonta a sette miliardi e mezzo. A svelarlo sono i dati ufficiali dei Monopoli di Stato che hanno evidenziato un incremento di circa mezzo miliardo rispetto all’anno precedente. Ai primi posti si trovano slot e videolottery, seguite da poker online, scommesse sportive e lotto. Sul tema interviene l’associazione “Mafie sotto casa” secondo la quale, questo importante giro d’affari sarebbe in gran parte nelle mani della criminalità organizzata. Il sistema, secondo alcuni componenti dell’associazione, è perfetto per riciclare il denaro proveniente dalle attività illecite gestite dalle cosche e per avere anche un riscontro, in maniera indiretta, su quello che è l’ambito dell’usura. Questi metodi, già conosciuti, sono stati acclarati durante il processo Black Monkey, terminato lo scorso febbraio, che ha mostrato per la prima volta un legame tra il gioco d’azzardo legalizzato e la criminalità. Pochi sono però i mezzi che hanno a disposizione i vari Comuni per poter controllare la situazione, tra questi vi è la mappatura dei luoghi con le slot collocati vicino a zone definite sensibili, come scuole e luoghi di culto, che secondo quanto stabilito dalla legge regionale approvata lo scorso giugno, dovranno essere identificati entro fine dicembre e in seguito saranno interessati da provvedimenti che variano dalla chiusura al mancato rinnovo dei contratti di concessione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi