Attualità

CESENA: Presentato il nuovo piano edilizio universitario | VIDEO

CESENA: Presentato il nuovo piano edilizio universitario | VIDEO E’ in via di completamento il nuovo insediamento universitario situato nell’area dell’ex zuccherificio di Cesena. Trenta i milioni di euro finanziati dall’università di Bologna al quale il comune di Cesenate ha ceduto gratuitamente il terreno su cui costruire. Il piano edilizio è stato illustrato alla presenza del Sindaco di Cesena e del Rettore dell’Alma Mater Studiorum.

IMOLA: Scossa di terremoto spaventa i cittadini

IMOLA: Scossa di terremoto spaventa i cittadini Nel corso della notte una scossa di terremoto di 2,5 di magnitudo è stata avvertita nei pressi di Imola. Il tremore del sottosuolo, inoltre, ha svegliato anche gli abitanti dei paesi limitrofi essendo registrato l’epicentro nella zona di Casola Valsenio, Ravenna, tra Valsenio e Borgo Rivola, ad una profondità di 9,5 Km. Non si registrano danni a cose o persone, anche se alcune famiglie si sono riversate per strada abbandonando le proprie abitazioni per pochi momenti. La scossa, registrata dall’Ingv alle 00.24, non si ripeteva dal 20 giugno scorso quando aveva raggiunto una magnitudo pari a 3,7.

EMILIA-ROMAGNA: Pirati della strada, in calo episodi e vittime | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Pirati della strada, in calo episodi e vittime | VIDEO Meno morti e meno feriti. Nei primi sei mesi del 2017, infatti, la pirateria stradale ha visto un calo dell’8,6%. A confermarlo sono i dati elaborati dall’osservatorio Asaps, associazione sostenitori amici polizia stradale, che verranno presentati a Rimini, durante le giornate della polizia locale. In calo del 30% anche le ebbrezze accertate dopo la fuga e l’individuazione del pirata. ” Ancora non sappiamo se la legge sull’omicidio stradale inciderà su sinistri e mortalità  – sottolinea il presidente dell’associazione Giordano Biserni – ciò che è sicuro però è che le “mine allarmanti” disseminate sul suo percorso sembrano disinnescate”. Nei periodi che hanno preceduto e seguito l’approvazione della norma sono stati in molti a temere che il provvedimento avrebbe fatto scattare centinaia di arresti e che la pirateria sarebbe aumentata a causa della fuga, per evitare l’arresto, in seguito agli incidenti. Solo trentadue, invece, gli arresti effettuati dalla polstrada nei primi quindici mesi dall’entrata in vigore della legge. Numeri che corrispondono perfettamente con quelli stimati dall’Asaps prima dell’attuazione del provvedimento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi